Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Aversa (Caserta, Campania) - 26 Maggio 2010

Tour per la città con il comitato anti strisce blu.

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Il Sindaco Ciaramella giorni fa ha girato un video per dimostrare che il nuovo piano parcheggi funziona molto bene, vantandosi di aver risolto il problema della viabilità ad Aversa.

Noi del comitato anti strisce blu con questo video vogliamo dimostrare che i conti non tornano.

Innanzitutto se il problema della viabilità si è risolto, il Sindaco ci deve spiegare come mai sono state rimosse 600 auto dal divieto di sosta da gennaio di quest'anno, oltre alle decine di ganasce bloccaruote sempre per divieto di sosta?

Senza fare troppi giri di parole, il comitato ha fatto un giro per le stesse strade percorse dal Sindaco Ciaramella, ma di lunedì mattina, giorno di chiusura di molte attività commerciali.

Quello che ne è venuto fuori lo potete vedere in questo video, centinaia di auto in divieto di sosta, posti per disabili occupati proprio dai vigili urbani o da chi non ne ha nessun diritto, auto su strisce pedonali, sugli stalli delle moto, suoi marciapiedi, ma spesso davanti ai cancelli di ingresso dei condomini fuori striscia proprio ai margini della zona a pagamento.

Su queste auto non vi erano verbali, ma con questo servizio non vogliamo spingere la polizia municipale ad essere ancora più severa nei controlli, ma vogliamo far emergere i punti negativi del piano parcheggi.

Il primo è l'alto prezzo, parliamo di 1,50 euro ad ora, nel 2001 si pagava 1.000 lire, poi c'è la totale mancanza di abbonamenti per i residenti e commerciati, la mancanza di infrastrutture a sostegno di questo piano, parliamo di parcheggi gratuiti e trasporto urbano serio con pensiline ed orari, non si può pretendere che un cittadino aspetti il pullman sotto al sole cocente d'estate o la pioggia battente d'inverno senza sapere quando arrivi.

Vorremmo consigliare al Sindaco un viaggio in Austria o Svezia, dove i trasporti pubblici hanno risolto il problema del traffico in centro, oppure può chiedere al nuovo Sindaco di Firenze come sta andando il traffico dopo la decisione di eliminare le strisce blu aumentando il trasporto urbano.

Inoltre i dati forniti dal comandante Guarino parlano di oltre 30.000 auto presenti sul territorio comunale, oltre a moto e SUV, ora essendoci solo 1.695 stalli a pagamento e pochi centinaia liberi, oltre a quelli chiusi, fatevi un pò i conti di quante auto sono costantemente in strada, non si può chiedere a chi non ha un parcheggio privato di pagare 18 euro al giorno di parcheggio.

Ricordiamoci anche, che il Sindaco oltre ad avere un permesso di sosta valido solo per P.zza Municipio ma illegale perchè non ammesso da nessuna legge, lo usa liberamente su tutto il territorio comunale, approfittando della sua posizione per non pagare il parcheggio, non vorrei sbagliarmi ma un simile comportamento si chiama abuso d'ufficio.
il-sindaco-parcheggia-a-via-corcioni-con-un-permesso-non-valido.JPGil-sindaco-parcheggia-a-via-corcioni-con-un-permesso-non-valido-2.JPG

Infine gira gira abbiamo scoperto che i parcheggi gratuiti comunali anche se pochi esistono, infatti in Via Plauto vi è un parcheggio comunale pronto e collaudato, che non viene aperto con la motivazione che vi si appartano le coppiette, mentre a pochi metri esistono parcheggi privati a pagamento che fanno buoni affari.

Lascio ai cittadini tirare le debite conclusioni sul perchè i parcheggi comunali e gratuiti sono chiusi, ma una precisazione è d'obbligo, le strisce blu non si possono fare sulla carreggiata, questa è una regola fondamentae del Codice della Strada che ad Aversa viene infranta nel 80% del casi.

Alle nostre sollecitazioni sulla irregolarità degli stalli di sosta, il comandante della Polizia Municipale Stefano Guarino, ha risposto: "le strisce blu si fanno in questo modo ovunque".

Noi del comitato pensiamo che se esiste una legge va rispettata, giutificare i propri errori dicendo che così fan tutti, è assolutamente ridicolo.

Per fortuna nella vicenda siamo riusciti a far intervenire il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che raccogliendo il nostro sos ha chiesto alla questura di indagare.
img_1035.JPG

Se le irregolarità riscontrare, venissero confermate dalle indagini in corso, tutto il piano parcheggi andrebbe annullato e con esso tutti i verbali emessi, inoltre andrebbero restituiti tutti i soldi della rimozione forzata e gli incassi fatti fino ad ora dalla società di gestione.

Non c'è che dire, per l'amministrazione è una bella gatta da pelare.