Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Imperia, Liguria - 4 Marzo 2013

Sonde Van Allen scoprono nuove fasce attorno la Terra

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Dopo il lancio di veicoli spaziali della NASA la maggior parte i ricercatori aspettano pazientemente per mesi che i strumenti a bordo siano attivati ​​uno alla volta, lentamente sino alla piena potenza, sono testati per assicurarsi che funzionino a pieno regime.

Si tratta di un passaggio di rito per ogni nuovo satellite nello spazio, e tale programma era in vigore per le sonde di Van Allen quando sono state lanciate il 30 agosto 2012, per studiare le due cinture giganti di radiazione che circondano la Terra

Ma un gruppo di scienziati della missione ha fatto per caso per un cambiamento del piano della missione.

Hanno chiesto che il Relativistic Telescope Proton Electron (REPT) di essere acceso presto, appena tre giorni dopo il lancio in modo che le sue osservazioni si sovrapporrebbero con un'altra missione chiamata Sampex (solare, anomala, e Magnetospheric Particle Explorer), che fu fatta presto andare in de-orbita e rientrare nell'atmosfera terrestre.

E 'stata una decisione fortunata. Poco prima con il REPT acceso, l'attività solare sul sole aveva inviato l'energia verso la Terra che ha causato le fasce di radiazione a gonfiarsi. Lo strumento REPT funzionato bene dal momento in cui è stato acceso su 1 set. Ha fatto osservazioni di queste nuove particelle intrappolate nelle fasce, registrando le loro alte energie, e aumento delle dimensioni delle cinghie.

Poi è successo qualcosa che nessuno aveva mai visto prima: le particelle si stabilirono in una nuova configurazione, con un ulteriore, terzo tappeto si estende nello spazio. A pochi giorni dal lancio semplici, le sonde di Van Allen hanno dimostrato gli scienziati qualcosa che richiederebbe riscrivere i libri di testo.

"Entro il quinto giorno REPT era accesa, si potrebbe tracciare le nostre osservazioni e guardare la formazione di una fascia di radiazioni terzo," dice Shri Kanekal, lo scienziato missione deputato per le sonde di Van Allen della NASA Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland e coautore di un documento su questi risultati. "Abbiamo iniziato a pensare se ci fosse qualcosa di sbagliato con i nostri strumenti. Abbiamo controllato tutto, ma non c'era niente di sbagliato in loro. Terzo tappeto persisteva splendidamente, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, per quattro settimane."

Gli scienziati hanno pubblicato i loro risultati in un articolo sulla rivista Science il 28 febbraio 2013. Incorporando questa nuova configurazione nei loro modelli delle fasce di radiazione offre indizi scienziati nuovi ciò che provoca le forme mutevoli delle cinghie - una regione che a volte può gonfiarsi drammaticamente in risposta a energia in arrivo dal sole, impatto satelliti e veicoli spaziali o possano minacciare la volo spaziale con equipaggio.

Le cinture di radiazione, o fasce di Van Allen, sono stati scoperti con il lancio di satelliti primi nel 1958 da James Van Allen. Missioni successive hanno osservato le parti delle cinture - Sampex ha compreso, che osserva le cinghie dal basso - ma ciò che provoca tale variazione dinamica nelle fasce è rimasta un mistero. In effetti, le tempeste apparentemente simili dal sole hanno a volte causato effetti completamente diversi nelle fasce, o hanno talvolta portato ad alcun cambiamento.

The Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory (APL) built and operates the twin Van Allen Probes. The Van Allen Probes comprise the second mission in NASA's Living With a Star (LWS) program to explore aspects of the connected sun-Earth system that directly affect life and society. The program is managed by NASA Goddard.



Karen C. Fox
NASA's Goddard Space Flight Center, Greenbelt, Md.

Le sonde di Van Allen sono costituiti da due veicoli spaziali identici con la missione di tracciare questa regione con particolare squisito, catalogare una vasta gamma di energie e particelle, e il monitoraggio lo zoo di onde magnetiche che pulsano attraverso la zona, a volte calci particelle fino a tale frenetica velocità che sfuggono del tutto le cinghie.

Più visti della settimanaTutti