Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Cagliari, Sardegna - 28 Maggio 2010

Serdiana: Arturo Paoli

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Ospite della Comunità "La Collina" di don Ettore Cannavera, Arturo Paoli, alla bella età di 97 anni, stupisce e inquieta ancora. L'inizio della sua interessante esposizione di fronte al folto pubblico presente.Arturo Paoli è nato a Lucca nel 1912. Si laurea in lettere classiche a Pisa ed è ordinato sacerdote nel 1940. Tra il '43 e il '44 partecipa alla Resistenza. Nel 1949 viene nominato assistente nazionale della Giac (Gioventù cattolica) mentre era alla presidenza Carlo Carretto.
Nel 1954 riceve l'ordine di imbarcarsi come cappellano su una nave argentina destinata agli emigranti. Durante questi viaggi conosce i Piccoli fratellli di Charles de Foucaluld ed entra nella loro congregazione. Terminato il noviziato svolge il lavoro di magazziniere nel porto di Orano (Algeria) e poi nelle miniere di Monterangiu in Sardegna.
Nel 1960 si reca in America Latina per avviare una nuova fondazione: qui vive con i boscaioli della foresta argentina. Quando il clima politico peronista si fa pesante, subisce una campagna denigratoria: il suo nome è nell'elenco di quelli che devono essere soppressi. Nel 1974 si trasferisce in Venezuela: anche qui il suo lavoro è di impegno pastorale e promozione sociale.
Nel 1983 comincia a soggiornare in Brasile dove, dopo la dittatura militare, prende vita una chiesa che è tra le più vive dell'America Latina. Attualmente vive a Foz do Iguaçu (nello Stato del Paranà), nel barrio di Boa Esperança.
Attualmente vive in Italia e in questi giorni è in Sardegna.