Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Forio (Napoli, Campania) - 26 Marzo 2009

Su Teleischia Il Caso D'abundo, Residente Nel Municipio

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Nell'edizione di questa sera giovedì 26 marzo 2009 del telegiornale di Teleischia, condotto dal giornalista Amedeo Romano, è stata data la notizia del nuovo capitolo della storia di Vito D'Abundo che ha chiesto e ottenuto la residenza all'interno del Municipio di Forio. Oltre a un intervista realizzata dalla giornalista Carmen Cuomo, è stato mandato in onda uno stralcio del video realizzato da Gennaro Savio e pubblicato su YouReporter.
Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato la storia di Vito D'Abundo il quale, a seguito di varie vicissitudini di vita, si è improvvisamente trovato letteralmente senza più nulla, dimora compreso. Non si è perso d'animo e a questo punto, avendo necessità di ottenere una residenza, ha eletto e ottenuto domicilio presso il Comune di Forio, in piazza Municipio numero 9 e per il quale gli è stata rilasciata regolare carta d'identità.
Stamattina, convinto delle sue ragioni, Vito, che nel passato aveva anche apposto sul portone del Comune la sua cassetta postale e la targa professionale, si è recato sul Municipio per iniziare il trasloco, portando con se dei libri appositamente sistemati all'interno di cassette di plastica. Salita la rampa di scale che porta agli uffici comunali, li ha collocati nei pressi del corridoio proprio fuori la stanza del Sindaco di Forio.
Poco dopo sono giunti in Municipio i Vigili Urbani e i Carabinieri della Stazione di Forio che hanno chiesto a Vito, con molto garbo, di lasciare la Casa comunale. Dinanzi alla volontà di Vito di voler restare all'interno del palazzo dove ha ottenuto la residenza, i Carabinieri lo hanno accompagnato presso la Caserma di Forio per chiarire la sua posizione.
Quella di stamattina non è altro che l'ennesima puntata di una storia che sembra destinata a non finire mai. Come dicevamo all'inizio di questo servizio giornalistico Vito, al contrario dei cosiddetti "senza fissa dimora" non è finito sotto i ponti e avendo necessità di ottenere una residenza, ha eletto e ottenuto domicilio presso il Municipio di Forio. In questi anni sul caso D'Abundo l'Amministrazione comunale, così come avviene in tutti i campi della vita sociale a Forio, è sempre stata latitante e non ha avuto la volontà politica di risolvere definitivamente il problema garantendo, a un suo concittadino in difficoltà, una dimora e un lavoro che Vito chiede di poter svolgere esclusivamente per poter continuare a vivere un'esistenza dignitosa. Tutto qui.

Più visti della settimanaTutti