Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Casamicciola Terme (Napoli) - 20 Gennaio 2009

Scempio Ambientale: Controllo Sommozzatori Polizia

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Servizio giornalistico realizzato da Gennaro Savio, Direttore di PCIML-TV www.mogulus.com/pcimltv. Per contatti: gennarosavio@gmail.com.
NUOVI SVILUPPI SULLO SCEMPIO AMBIENTALE IN ATTO SUL LUNGOMARE DI CASAMICCIOLA E DENUNCIATO DAL PCIML: STAMATTINA I SOMMOZZATORI DELLA POLIZIA DI STATO HANNO EFFETTUATO UN SOPRALLUOGO ISPEZIONANDO IL TRATTO DI COSTA INTERESSATO DAL CANTIERE PER LA REALIZZAZIONE DELLA POMPA DI BENZINA ERG ACCANTO ALL'ELIPORTO DELL'ISOLA D'ISCHIA. IL PCIML CHIEDE L'IMMEDIATO SEQUESTRO DEL CANTIERE E IL RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI.
Continua la battaglia politica e sociale del PCIML contro la realizzazione della pompa di benzina Erg sul lungomare di Casamicciola Terme a difesa della futura agibilità dell'attiguo e unico eliporto pubblico dell'isola d'Ischia e contro l'assurdo e vergognoso scempio ambientale in atto sulla costa casamicciolese. Quello che sta destando lo stupore di tutti è che sino a questo momento si è incredibilmente consentito di sbancare la scogliera e di realizzare un muraglione di cemento armato in una zona dove il Piano Territoriale Paesistico non consente neppure lo spostamento di uno scoglio. A seguito degli esposti presentati dal PCIML alle Istituzioni preposte, alle Forze dell'Ordine e alla Procura della Repubblica, venerdì 9 gennaio 2009 la Sopraintendenza ai Beni Ambientali di Napoli aveva effettuato un sopralluogo in loco assieme alle Forze dell'Ordine, chiedendo ufficialmente all'Amministrazione comunale di sospendere i lavori perché si evidenziavano perplessità sulla locazione, sui materiali utilizzati e sulla eventuale esecuzione di opere di colmata non autorizzabili ai sensi del PTP dell'isola d'Ischia. Ebbene, nonostante la richiesta della Sopraintendenza, i lavori sono andati avanti alacremente, anche di sera e con gli operai che hanno lavorato persino al buio probabilmente per non dare all'occhio e contestualmente per evitare le riprese video che però PCIML-TV ha puntualmente effettuato. Dinanzi al proseguimento dei lavori, il PCIML ha presentato un nuovo e dettagliato esposto e venerdì 16 gennaio 2009 la Sopraintendenza, con l'Architetto Paolo Macilli Migliorni, ha effettuato un nuovo sopralluogo, misurando in lungo e in largo quanto sino a quel momento realizzato all'interno del cantiere. Così come annunciato dal telegiornale di Teleischia, a seguito del secondo sopralluogo eseguito, la Sopraintendenza ai Beni Ambientali di Napoli avrebbe nuovamente intimato la sospensione dei lavori al Comune di Casamicciola. Intanto, stamattina martedì 20 gennaio 2009, i sommozzatori della Polizia di Stato hanno dato luogo a un dettagliato sopralluogo ispezionando la linea di costa antistante l'ex Strada Statale 270.
Il sopralluogo odierno, rappresenta una nuova e importante tappa in questa vicenda che diventa sempre più intricata e spinosa e che al momento presenta un solo dato certo: lo sconcertante, scandaloso, vergognoso e intollerabile scempio ambientale che sino a questo momento ha incredibilmente interessato, tra lo stupore generale, una delle passeggiate più belle e suggestive dell'isola Verde. Intanto il PCIML chiede nuovamente il sequestro del cantiere e il ripristino dello stato dei luoghi.