Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Sorico (Como, Lombardia) - 18 Marzo 2017

Sasso di Dascio (Sorico, Como, Italy)

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

PUNTO PANORAMICO E BELVEDERE DI SASSO DI DASCIO (280 metri s.l.m.).
Dascio, frazione del comune di Sorico, provincia di Como, Alto Lario, Lombardia, Italia. Dascio si trova ad una quota di 210 metri sul livello del mare e sorge sulla sponda destra del fiume Mera nel punto in cui diventa emissario del lago di Mezzola. Il modesto borgo era costituito sino a pochi decenni fa da case e rustici adibiti all'attività agricola di sussistenza. L'abitato era raggiungibile dal capoluogo Sorico solo dalla direttrice navigabile del fiume Mera utilizzando le imbarcazioni del luogo (comballi e quatrass), oppure dall’antica Via Regina che serve con sentieri secondari tutte le località di mezza costa del comune. La formazione dell'attuale strada carrabile comunale permette il veloce collegamento con i vicini centri e servizi. Della passata attività agricola di sussistenza rimane traccia solo negli antichi edifici ormai diroccati presenti nel tessuto urbano. Nel 2002 Dascio divenne palcoscenico principale per le scene della miniserie Renzo e Lucia. Oggi la frazione di Sorico è un tranquillo borgo di residenza e villeggiatura. Nel centro dell'abitato si trova la chiesa dedicata a S.Biagio. Ogni prima domenica di febbraio in onore del santo avviene una processione sulla sponda destra del fiume Mera. Seguendo il sentiero della Via Bruga si raggiunge il Sasso di Dascio (spettacolare punto panoramico sulla vallata sottostante). Questo rilievo roccioso a picco sul lago di Mezzola è importante punto di osservazione sul tratto nord della riserva naturale del Pian di Spagna. Inoltre Dascio insieme ad Albonico è punto di partenza e ritorno per gli escursionisti diretti verso la chiesetta romanica di S.Fedelino.
Fotografie e riprese video effettuate sabato 18 marzo 2017.