Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Palazzolo Acreide (Siracusa) - 31 Maggio 2009

Rosario cantato in siciliano, grotta di via scalilli

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Durante il mese di maggio, ogni anno, nella grotta di via scallilli a palazzolo acreide viene recitato un caratteristico rosario in siciliano , su internet può trovata la versione integrale

riprese by Enrico Tomasi, montaggio by SC x forum internet http://www.ParaParlando.com

ulteriori informazioni in questo sito


http://nelloblancato.blogspot.it/2011/05/gli-altarini-mariani.html

testo parziale delle litanie

Rosario siciliano
Gloria a lu patri e a lu Figghiu/e a lu Spiritu Santu/
Comu sempri è statu/sempri accussu sarà.
Bedda matri 'Mmaculata,/biancu ciuri e biancu ghigghiu,
prega prega a lu to figghiu/pi l'afflitta umanitati!
Li piccati assai à lu munnu/c'è pirduta la spiranza;
si nun c'è la to putenza/pi sravari nun si po'.
E senza Maria sravari nun si po'/
sravari, sravari, sravari nun si po'.
I pustini
O amuri o focu/o carità divina
deh scinni, deh brucia/st'armuzza mia mischina!
E vui Maria,/Matri ri la virtù,
'nsignatimi, 'nsignatimi/l'amuri ri Gesù.
Binirittu è lu me Diu/Gesù Cristu, Gesù Cristu amuri miu!
Biniritta e sia ludata/Maria pura, Maria pura 'Mmmaculata!
A ciusura
Siemu gghiunti a la pustina/accumpagnari la Rigina;
la Rigina è accumpagnata/viva la Matri Addulurata!
Iacqua ri fonti e iacqua ri cielu/bedda Signura na razia vuliemu.
E si Vui nun ni la rati/siemu poviri scunsulati.
E priamu a Vostru Figghiu/ca è cciu beddu ri lu ghigghiu;
e lu ghigghiu è natu all'uortu/vostru figghiu 'ncruci è muortu;
'ncruci è muortu pe nostri piccati,/misericordia e pietati!
Tri bummi pi l'ariu/pa Vostra agunia;
evviva Maria/e Chi la criò!
E senza Maria sravari nun si pò/
sravari, sravari, sravari nun si pò!
Vi salutu bedda Signura!/ Siti Matri ri salutari,
E vui ca siti amurusa,/e ccu mia particulari,
pi sti figghiu c'aviti 'mbrazza/cunciritimi 'na razia;
cunciritimi una a mmia/ca vi riciu n'Avi Maria!
Gloria a lu Patri e a lu Figghiu/e a lu Spiritu Santu.
Comu sempri è statu/sempri accussì sarà!
Evviva Maria Maronna Mia!