Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Tusa (Messina, Sicilia) - 22 Novembre 2017

Rifiuti pericolosi smaltiti nel fiume, indagato il sindaco

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Avviso di garanzia ai 3 titolari dell'azienda che doveva gestire la raccolta dei rifiuti solidi urbani di Tusa e Motta D’Affermo, in provincia di Messina; e che invece li scaricava direttamente nel greto del torrente Tusa, a pochi chilometri da spiagge insignite della “bandiera blu” di Legambiente. Numerosissime anche le violazioni urbanistiche e gli abusi edilizi: la ditta non ha in pratica mai chiesto alcuna autorizzazione al Comune per costruire svariati fabbricati e manufatti, nella zona soggetta a vincolo paesaggistico; indagato anche il sindaco per abuso d’ufficio e turbativa d’asta nell'assegnazione degli appalti.