Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Gorizia (Friuli-venezia Giulia) - 6 Ottobre 2010

Libano, gen. Valotto:"Possibili evoluzioni rapide"

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

LA BRIGATA DI CAVALLERIA SALUTA LA CITTADINANZA

PRIMA DELLA PARTENZA PER IL LIBANO




(Gorizia 06 ottobre 2010). In un clima ricco di emozioni si è svolta questa mattina, in piazza della Vittoria a Gorizia, la cerimonia militare di saluto del Contingente Italiano in partenza per l'operazione "Leonte 9" in Libano.

Agli ordini del Generale di Brigata Guglielmo Luigi Miglietta, le donne e gli uomini della Brigata di Cavalleria "Pozzuolo del Friuli" hanno salutato le autorità e la cittadinanza goriziana in prossimità della partenza per il terzo mandato nel Sud del paese dei cedri.

I cavalieri, infatti, andranno a costituire con i contingenti di: Francia, Ghana, Malesia, Corea del Sud, Slovenia e Brunei, il Sector West di UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon).

La cerimonia, cui ha presenziato il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Giuseppe Valotto e il Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d'Armata Armando Novelli e il Comandante del 1° Comando Forze di Difesa, Generale di Corpo d'Armata Mario Marioli, è stata l'occasione anche per commemorare i Fatti d'Arme di Pozzuolo del Friuli (29-30 ottobre 1917) Festa dell'Arma di Cavalleria e la consegna della Croce d'Argento al Merito dell'Esercito allo Stendardo del reggimento "Lancieri di Novara"(5°) per le attività volte in Libano dal 31 ottobre 2006 al 23 aprile 2007.

"E' per me un grande privilegio darvi, oggi, solenne atto del servizio che avete prestato in quel difficile teatro" queste le parole del Generale Valotto:"rivolgendomi al Generale Miglietta, attuale Comandante della "Pozzuolo" per invitarlo ad affrontare l'impegnativo compito con la giusta serenità, con quella serenità che deve avere un Comandante quando è consapevole di poter sempre contare sulla capacità e sulla affidabilità di una grande squadra, una squadra davvero preparata e capace di qualsiasi risultato".

Particolarmente commovente il momento della tradizionale Carica di Cavalleria che allo squillo di tromba ha voluto idealmente, come ad un tempo, ricordare il sacrificio di quanti sono caduti per la Patria e nel contempo augurare le migliori fortune ai reparti di prossima immissione all'estero. "Gli uomini e le donne della "Pozzuolo", in tutte le operazioni condotte negli ultimi anni fuori dal territorio nazionale, hanno sempre dimostrato di essere degni eredi delle nobili consuetudini di ardimento e di abnegazione di coloro che li hanno preceduti", con queste parole il Comandante della Brigata di cavalleria ha voluto salutare la cittadinanza, i familiari dei militari e le numerose scolaresche intervenute.

Al Generale Miglietta spetterà il compito di guidare i caschi blu italiani in questo ennesimo e delicato impegno libanese e garantire quanto sancito dalla risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.