Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Stati Uniti, Estero - 4 Giugno 2010

La telefonata per Gary Coleman, al 911

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Ecco la registrazione delle telefenata della mogile di Gary Coleman, la signora Shannon Price che invita il 911 a muoversi e che le viene da vomitare nel vedere tutto quel sangue per terra.
Ricordiamo che l'attore, che impersonificava il famoso ragazzino nero Arnold in Harlem contro Manhattan è deceduto venerdì scorso in seguito ad una emorrargia celebrale.
La donna spiega all'operatore di stare male, di avere una crisi e di non essere in grado di trasportare Coleman in ospedale. Chiede di mandare qualcuno «in fretta», perché il compagno è a terra e «perde sangue dalla testa e fa bolle dalla bocca» e «non so se sopravviverà perché qui è pieno di sangue».
In ospedale poi, dichiarata la morte cerebrale dell'attore, è stato interrotto il mantenimento in vita forzato.
Secondo l'avvocato dell'attore, Randy Kester, non è chiaro chi abbia dato l'autorizzazione a spegnere le macchine che tenevano artificialmente in vita Coleman. Probabilmente la moglie, anche se ora sorge il dubbio che la donna non ne avesse facoltà: «Stiamo verificando se Shannon potesse oppure no disporre dell'autorità di decidere sulla vita di Gary». Lei e Coleman, infatti, erano divorziati dall'agosto del 2008 e l'attore non aveva mai detto al suo avvocato di averla risposata.
Altro caso di morte senza pace