Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Agrigento (Sicilia) - 26 Aprile 2012

La politica conosce l'Esm? Di Pietro ad Agrigento

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Antonio Di Pietro arriva ad Agrigento per impegni di campagna elettorale rappresentando il partito di Italia dei valori (Idv).
Allontanandoci però da quelle che sono le tematiche agrigentine, ne approfittiamo per trattare di un argomento poco conosciuto sia dai cittadini ma soprattutto dalla politica italiana: il meccanismo di stabilità europeo (ESM).
La dott.ssa Lidia Undiemi lo definisce "tassello fondamentale per la realizzazione di una comune "regia" sovranazionale che fuoriesce dai canali istituzionali; una organizzazione finanziaria intergovernativa".
La proposta approvata dal governo Monti consiste nel trasferire almeno 125 miliardi di euro a questa organizzazione più comunemente chiamata "fondo salva stati": ma è veramenete così? Esso gioverà davvero agli Stati membri dell'Unione Europea?
La verità forse è un'altra. Gli Stati che riceveranno prestiti in denaro dovranno rispettare rigorose condizionalità che sfocieranno in cessioni di sovranità.Il parlamento europeo ha già approvato l'ESM con 494 voti a favore ma anche in Italia il 25 Gennaio sono state accolte diverse mozioni ma nessuna fa riferimento ad esso.
On. Di Pietro, noi ci chiediamo: Come fa un partito come il suo approvare tali modifiche al Trattato Europeo e ratificarle senza esserne a conoscenza? Come può il reppresentante di un partito così numeroso non conoscere in linea generale tale novità che giocherà un ruolo decisivo nel contesto di crisi attuale?
Eppure gridiamo e ci ribelliamo in piazza contro un governo nemico (quello di Monti) nello stesso monento in cui acconsentiamo a tutto ciò a cui il "governo delle banche" ci sottopone.
Naturalmente complici lo sono stati anche partiti come Terzo polo, Pdl, Pd.
Un famoso proverbio dice: "Chi tace acconsente"

Agrigento 26-04-2012
Servizio Roberta Barone
Riprese Rosy Palillo