Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Perugia (Umbria) - 15 Aprile 2011

Inviati di guerra, a Perugia Laith Mushtaq di Al Jazeera

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Al festival internazionale ddi giornalismo di Perugia grande attenzione per il workshop di Laith Mushtaq di Al Jazeera, reporter in aree di crisi, sui metodi di lavoro di un inviato di guerra.
Prima di tutto, racconta, "avere perfettamente coscienza di perchè si è lì a raccontare una verità rischiando la vita"

How to report on battles: rules of engagement

"La prima regola è sapere se si è pronti per essere lì. Se sei disposto a sacrificare la tua vita per raccontare la verità. Ma anche se tu sei pronto a pagare dopo avere coperto un conflitto. Intendo pagare dal punto di vista psicologico, o, in certi casi, anche dal punto di vista legale in certi paesi.
Quindi devi chiedere a te stesso perché stai andando lì. Per prendere parte alla propaganda di qualcuno? O semplicemente per raccontare la verità e perché ti ha inviato lì la tua Tv o il tuo giornale.
E devi leggere, informarti, devi sapere tutto quello che puoi dei posti dove sei inviato. Se va in Afghanistan devi sapere tutto dei talebani per esempio, quello che pensano. Devi mettere da parte le tue opinione, capire la mentalitĂ , la cultura, la religione della gente da cui vai, tutti i dettagli su quei popoli."

intervista di Angelo Cimarosti