Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Roma (Lazio)

Inventa una webradio e finisce in un libro...

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

E' accaduto ad un ragazzo con la passione ,per la radio che voleva uscire dagli schemi e dimostrare che la musica è tutta bella e che non ci sono confini ne' di tempo e ne' di spazio, che non serve una major o una etichetta per farla uscire, basta la cultura o meglio la freeculture e così si è messo alla ricerca, di una possibilità di realizzare qualcosa di personale o meglio particolare, ma l'impresa sembrava ardua viste le scarse possibilità che i canali tradizionali offrivano.

Ancora una volta lui il principe delle freeculture INTERNET, risolve il problema dal software alla creazione dellla webradio, fino alla licenza naturalmente una creative commons, così si parte con l'idea ,con gli svilupppi e diventa una web radio, contenitore con blog ,musica,news,ed altro ma sempre particolare.
L'ideatore mauro delle chiaie questo il suo nome e questo poi il nome della webradio "radiomaurodellechiaie" dice: “era folle dire webradio ora sono una realtà consolidata e a volte hanno più ascolti ed utenti di quelli tra parentesi reali sono stato uno dei primi a trasmettere musica sotto la licenza creative commons, non voglio vantarmi ma in pochi credevano in musica fuori dagli schemi ,si crede sempre che la musica dipende da chi la sponsorizza, io credo nella musica stop”.

I primi successi arrivano. America ,Asia, Francia...sui motori di ricerca nazionali e internazionali: Google, Yahoo, Abacho, Acoon, Alexa, Burf, Cipinet,Entired web.com, Homerweb, Infotiger, Jdgo, Search sight, Sonicrun, Walhello, Homerweb, exactseek, Scrubtheweb, Altervista, sulla licenza Creative commons, su l'enciclopedia libera Wikipedia e Mediawiki, su i canali tematici Wap blog mobytype, su miglior sito,su Great.it,su Wikio,su Tecnorati (Japan),su Pub Gratuite(Francia),su PressWire.su Planetnews,su Cuil,su Outseek,su Irazoo,su Uri Fan,su Gnuvox,su Wasalive,su Explicatum,su Ricerca italiana,su Memeshere,su Newstin, su "Mégliogratis,su le migliori radio libere.su Giornale radio info,su Socrate,su Copyleft Festival,su Corriere del web,su Fai notizia...

Ora una casa editrice storica e famosa per libri di culto lo annoverato per la scelta originale e particolare della radio a cominciare dal nome radiomaurodellechiaie e lo ha citato insieme a radio di grande spicco come radio autoradio alice,radio popolare, radio Sherwood, radio onda rossa , radio cybernet, radio radicale ,radio onda d'urto, amisnet, radio elastivo, radio atlantide, quintessenza nerwork,sciax2radio,florencewebradio, noise radio station independent repubblic ect...

Nell'antologia II software libero in Italia, appena pubblicata dalla Shake Edizioni con licenza Creative Commons. Gli altri testi sono stati firmati da Antonio Bernardi, Associazione per il Software Libero, Nicola Bernardini, Marco Ciurcina, Renzo Davoli, Italian Linux Society, Flavia Marzano, Francesco Morosinotto, Carlo Piana, Fabio "naif Pietrosanti, Cristina Rossi Lamastra, Denis "Jaromil" Rojo e Lele Rozza. Il volume è stato curato da Andrea Glorioso.)
Ed è stato anche in inserito nel progetto internazionale casestudies creative commons http://wiki.creativecommons.org/Case_Studies_List
Non c'è che dire per hobby diventato passione che ha scaturito un successo.
M.D.C.