Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Ischia (Napoli, Campania) - 16 Febbraio 2012

I 72 Anni Di Domenico Savio, Leader Marxista-leninista

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Giunti a Savio centinaia di messaggi di auguri e attestati di stima da tutta Italia e anche dall'estero

I 72 ANNI DI DOMENICO SAVIO, BALUARDO DEL COMUNISMO E LEADER DI STRAORDINARIE LOTTE POLITICHE E SOCIALI

Alzando al cielo il bicchiere ricolmo di spumante rigorosamente di colore rosso, ha esclamato: "Alla lotta di classe e alla conquista del socialismo". Con questo significativo brindisi compagni, amici e parenti hanno festeggiato il settantaduesimo compleanno di Domenico Savio, Segretario Generale del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, un dirigente politico di vecchio stampo che ha fatto della politica la missione della sua vita da spendere totalmente a difesa dei più deboli della società e che alle ultime elezioni politiche per pochi voti non venne eletto Senatore. "Quello che ho fatto nella mia vita l'ho sempre fatto con grande impegno e soddisfazione, anche nei momenti di dura delusione, perché di delusione ne ho conosciuta tanta", ha confessato Domenico Savio. "Però, ha sottolineato, io sono convinto che chi crede in certi valori e in certe battaglie di emancipazione della società umana non deve mai arrendersi dinanzi alle delusioni e alle difficoltà". Savio non ha mancato di ricordare le ultime battaglie che lo vedono impegnato su più fronti a partire da quella contro il tragico abbattimento delle prime case di necessità.
Domenico Savio, che a più riprese non ha mancato di ripetere l'importanza di dover sostituire l'attuale infame sistema economico e sociale capitalistico con quello socialista, ha voluto ringraziare le centinaia di persone che attraverso i social network e non solo gli hanno fatto gli auguri. "Ho ricevuto centinaia di messaggi e di telefonate di auguri. Sono lusingato per l'affetto che mi viene dimostrato e probabilmente neppure merito tutta questa attenzione perché quello che ho fatto nel corso della mia vita e delle mie battaglie rientra nella normalità", ha sottolineato con modestia.
Mentre nell'attuale fase storica la politica è vista dai più come occasione per raggiungere il potere a tutti i costi e per trarne vantaggi personali e familiari, lui, coerente comunista da sempre che per non tradire le aspettative della classe lavoratrice ha rinunciato ad una brillante carriera politica uscendo definitivamente dal PCI ai tempi del famigerato compromesso storico, oltre a difendere con forza e tenacia le classi sociali meno abbienti, spesso solo e isolato e al contrario di come invece fanno i falsi comunisti come Bertinotti, Diliberto e Vendola, continua a battersi per quegli ideali comunisti artatamente criminalizzati in Europa e nel mondo. Ed è probabilmente questo suo modo genuino e sincero di intendere la politica come missione da mettere a disposizione della collettività, che Domenico Savio, leader storico della sinistra marxista-leninista in Italia e che in questi anni in Campania è impegnato attivamente a difendere dagli abbattimenti le case della povera gente, continua a godere della stima e della simpatia di amici e persino di quella dei nemici. Oltre ai vecchi compagni di lotta come Ciro De Angelis, classe 1928, tra i tantissimi convenuti a festeggiare Domenico Savio c'erano anche persone che pur non condividendo il suo stesso credo politico, lo stimano e lo apprezzano per la coerenza e il coraggio nel portare avanti, sin da quando aveva tredici anni, l'azione politica
E' un piacere festeggiare il compleanno di Domenico, un personaggio coerente su cui si può fare affidamento", ha dichiarato Claudio Cigliano. "Non ho mai condiviso direttamente le sue scelte politiche in chiave strategica e di collocazione, però sicuramente è una persona che merita attenzione e, soprattutto, sostegno e non sempre l'Isola è stata generosa con lui per quello che ha fatto per tutti. L'augurio è che possa continuare a difendere i diritti dei lavoratori come mai nessuno ha fatto sulla nostra Isola", ha affermato Vito Iacono. Sulla stessa lunghezza d'onda anche Franco di Iorio Garibaldi che ha dichiarato: "Questa grande manifestazione d'affetto, e sottolineo grande, a mio sommesso ed umile giudizio, è ancora poca cosa rispetto alla vita che ha condotto Domenico Savio che è stato sempre al fianco dei più deboli e delle persone meno fortunate e noi ci auguriamo che possa continuare a farlo ancora per tanti anni".
All'apertura della spettacolare torta, l'augurio di tutti è stato quello che per ancora tantissimi anni ci si possa ritrovare presso la Sede del PCIML e festeggiare un Dirigente politico fuori dal tempo, esempio di coerenza e di rettitudine morale quale è Domenico Savio, da sempre amato e stimato dal popolo.