Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Ischia (Napoli, Campania) - 15 Dicembre 2017

Ischia, Precaria Situazione Igienica In Via Mazzella

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

LA TRAVERSA SOTTOSTANTE VIA MICHELE MAZZELLA, DI FRONTE AL DEPOSITO DELL’EAV BUS, E’ DIVENTATA UNA DISCARICA A CIELO APERTO, COSA ASPETTA AD INTERVENIRE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE GUIDATA DAL SINDACO ENZO FERRANDINO?

La situazione di assurdo abbandono sociale è resa ancora più precaria dalla puzza nauseabonda che proviene dal canalone del Rio Corbore e dalla presenza di migliaia e migliaia di insetti e zanzare.

di Gennaro Savio

Carte, cartone, bottiglie di vetro, suppellettili, rifiuti ingombranti, erbacce varie e fogliame disseminato per terra. Non siamo nell’angolo remoto della periferia di una grande città, ma ci troviamo nel Comune di Ischia e precisamente in una traversa di via Michele Mazzella che posizionata di fronte al deposito dell’Eav Bus e a due passi dalla scuola media “Giovanni Scotti”. Qui, oltre ai rifiuti e alla sporcizia, a completare il desolante quadro di abbandono e degrado sociale c’è la puzza nauseabonda che proviene dal canalone del Rio Corbore. Si tratta di una situazione igienico-sanitaria a dir poco vergognosa per un paese che si definisce civile e la presenza di zanzare ed insetti vari la dice sulla sull’impellente necessità di un intervento di pulizia e disinfestazione. La cosa assurda è che i residenti da mesi chiedono un intervento al comune di Ischia ma l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Ferrandino, tra l’altro anche massima autorità sanitaria del paese, continua incredibilmente a fare orecchio da mercante: assurdo! Cosa aspettate ad intervenire? Quanto tempo deve trascorrere ancora, sindaco Ferrandino, prima che questa traversa sia pulita e sistemata? E’ intollerabile che a fronte di un’esosa tassa dei rifiuti, i residenti non si vedano riconosciuto il diritto ad avere la loro strada pulita. Una strada frequentatissima anche da bambini e ragazzi per la vicinanza della scuola media. Nello stigmatizzare con forza il fatto che da mesi alcuni residenti chiedono invano la pulizia della loro strada, rivolgiamo un appello accorato al primo cittadino ischitano affinché venga celermente effettuato un intervento di pulizia, sistemazione e disinfestazione di questa traversa e del canalone sottostante.

Parte di questa video-storia