Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Ischia (Napoli, Campania) - 22 Dicembre 2008

Ischia:luminarie Sfarzose E Pali Luce Pericolosi

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Servizio giornalistico realizzato da Gennaro Savio, Direttore di PCIML-TV, www.mogulus.com/pcimltv. Per contatti: gennarosavio@gmail.com.
Sono orami due anni che il PCIML è impegnato nella battaglia di civiltà sociale per la messa in sicurezza dell'obsoleto e pericoloso impianto della pubblica illuminazione di Ischia che mostra scandalose anomalie come la presenza di lampioni privi di protezione con lampadine esposte a vento e acqua, fili elettrici volanti uniti dal nastro isolante esposti alle intemperie (e che dovrebbero non essere a norma), asole di metallo sostituite da pezzi di plastica e tanto altro ancora.
In particolare, nei mesi scorsi, abbiamo denunciato anche attraverso i servizi giornalistici realizzati dalla Redazione di PCIML-TV, la presenza di numerosissimi pali della luce con la base corrosa e bucata dalla ruggine e dunque a potenziale rischio crollo, alcuni dei quali sono stati rimossi solo grazie al provvidenziale intervento dei Vigili del Fuoco richiesto dal Partito guidato da Domenico Savio.
E proprio grazie alla battaglia politica e sociale portata avanti dal PCIML, che tempo fa, l'Amministrazione comunale guidata da Giuseppe Ferrandino, ha annunciato e garantito di essersi attivata per mettere in sicurezza l'intero impianto della pubblica illuminazione di Ischia. Ed è per questo motivo che da circa due mesi, sono stati individuati e contrassegnati con della vernice rossa moltissimi pali della luce a rischio crollo ma incredibilmente non ancora rimossi e sostituiti. Che vergogna! Contrassegnati da circa due mesi per essere rimossi, sono ancora presenti su moltissime strade ischi tane a rappresentare un grave pericolo per l'icolumita di pedoni e automobilisti.
Così come non sono stati ancora incredibilmente sostituiti da circa quattro mesi i pali rimossi in via Casciaro, in via Edgardo Cortese, in via Variopinto, in via Fasolara, in via dell'Amicizia, in via Morgioni e in via dello Stadio dove il pericolo di crollo dei pali della luce è stato sostituito da quello ancor più grave derivante dalla mancanza della luce pubblica su lunghi tratti di importantissime, centralissime e frequentatissime strade comunali e a nulla servono le quotidiane lamentele della cittadinanza. Scandaloso!
E pensare che la Giunta Municipale di Ischia in pochi giorni ha speso circa 70.000 ? per le luminarie natalizie facendo illuminare il Paese a festa in pochissime ore a dimostrazione che quando c'è la volontà politica necessaria i nostri Amministratori sono capaci di tutto, persino di stanziare quei migliaia di euro che dicono di non avere mai quando la cittadinanza chiede loro di risolvere atavici problemi sociali che la attanagliano. Assurdo! Quella stessa volontà politica che in due anni, nonostante le denunce e le proteste, non si è avuta per mettere in sicurezza l'impianto della pubblica illuminazione nonostante lo scorso anno proprio sulla nostra Isola, nel Borgo di Sant'Angelo, sia morto un bambino di appena quattro anni, il piccolo Alessio Ucciero, folgorato da una scarica elettrica partita da un faretto interrato della pubblica illuminazione.
Così a Ischia mentre le vie e le piazze del Paese sono finemente addobbate da campane e festoni luminosi e da mastodontici alberi di Natale come questo di Ischia Ponte su molte strade del Comune di Ischia sono vergognosamente presenti pali della luce con la base corrosa e bucata dalla ruggine e per questo a potenziale rischio crollo come in via Giovan Battista Vico, via Cartaromana, via dell'Amicizia, via Michele Mazzella e altrove. Incredibile! Una situazione di pericolo che aumenta soprattutto in questo periodo dell'anno segnato da improvvise e violente tempeste di vento. Chiediamo la rimozione e la sostituzione ad horas dei pali della luce a rischio crollo che presentano la base corrosa e bucata dalla ruggine, diversamente saremmo costretti a rivolgerci nuovamente ai Vigili del Fuoco grazie al cui provvidenziale intervento nei mesi scorsi sono stati rimossi alcuni pali pericolanti e vergognosamente non ancora sostituiti.

Più visti della settimanaTutti