Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Casamicciola Terme (Napoli) - 2 Novembre 2009

Ischia, Disagi E Pericoli Al Collocamento - Video Savio

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

VIDEO-DENUNCIA
Servizio giornalistico realizzato da Gennaro Savio, Direttore di PCIML-TV, www.pcimltv.blogspot.com. Per contatti: pcimltv@alice.it ? gennarosavio@gmail.com
Duro intervento del PCIML guidato da Domenico Savio
ORA BASTA CON I PERICOLI E LE LUNGHE CODE PER ISCRIVERSI ALL'UFFICIO PER L'IMPIEGO DI CASAMICCIOLA
Ogni anno in questo periodo alla classe lavoratrice isolana sono riservati gravi pericoli e lunghe code all'esterno dell'Ufficio per l'Impiego. Centinaia e centinaia di cittadini che restano all'addiaccio per ore, persino la notte, con auto, pullman e camion che li sfiorano rischiando di investirli: che vergogna! Una intollerabile vergogna sociale che il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista guidato dal Segretario generale Domenico Savio, chiede venga immediatamente cancellata. Realizzato dalla redazione di PCIML-TV un interessante e documentato servizio giornalistico che su Internet sta facendo il giro d'Italia.

dalla Redazione di PCIML-TV

Sull'isola d'Ischia, meta ogni anno di milioni di turisti che vi giungono da ogni parte del mondo per ammirarne le più uniche che rare bellezze naturalistiche ed architettoniche, la maggior parte delle lavoratrici e dei lavoratori è impiegata nel settore turistico, occupata negli alberghi, nelle terme, nelle strutture ricettive e nel vasto indotto che gira intorno all'economia turistica. Una delle tante problematiche sociali legate al mondo del lavoro che attanagliano gli isolani, è rappresentata dalla durata limitata della stagione turistica. Tranne che per poche eccezione, la maggior parte degli alberghi restano aperti sei o sette mesi all'anno, vale a dire nel periodo che và da Pasqua a fine ottobre. Terminata la breve stagione lavorativa, i lavoratori vengono licenziati e non avendo possibilità di trovare lavori alternativi, percepiscono l'indennità di disoccupazione. Prima di presentare la richiesta di indennità di disoccupazione all'INPS, i nuovi disoccupati debbono iscriversi alle Liste dell'ex Collocamento e proprio questa prassi da anni rappresenta un vero e proprio calvario per migliaia e migliaia di uomini e donne isolane. Venendo licenziati quasi tutti nello stesso periodo, lavoratrici e lavoratori si ritrovano a centinaia fuori gli Uffici del Centro per l'Impiego dell'isola d'Ischia, ubicato nel Comune di Casamicciola Terme in via Principessa Margherita, una strada stretta che da Casamicciola alta porta al centro storico della Cittadina Termale. In centinaia si resta in fila per ore e ore addossati gli uni agli altri. Uno scandalo!
La cosa più vergognosa è rappresentata dal fatto che le centinaia di cittadini sono costretti ad attendere il proprio turno sulla strada che si stringe ad imbuto proprio all'ingresso degli Uffici del Centro per l'Impiego con auto, camion e pullman che li sfiorano rischiando di investirli: che vergogna!
Ma come è possibile tollerare una situazione di così grave pericolo? Come è possibile consentire a macchine e pullman di sfiorare, si, letteralmente sfiorare, centinaia di persone in coda per poter accedere agli Uffici dell'ex Collocamento? Una situazione, questa, di gravissimo pericolo che si verifica da anni senza che nessuna Amministrazione comunale dell'isola d'Ischia si preoccupasse minimamente dell'incolumità dei propri concittadini: incredibile! Lavoratrici e lavoratori i quali dopo essere stati in molti casi disumanamente sfruttati all'interno delle Aziende turistiche, oltre alla beffa di dover trascorrere ore e ore all'addiaccio per poter presentare il modulo con cui dichiarano la loro nuova condizione di disoccupati, devono pure rischiare di essere investiti dalle auto: da non credere! E che dire dei tanti lavoratori che trascorrono la notte nelle auto pur di raccogliere i nominativi per riempire le "liste" e per non perdere la precedenza acquisita.
E' vergognoso dover registrare che nel duemila inoltrato, cioè in un epoca in cui con i computer e l'ausilio di Internet da casa si effettuano le più delicate operazioni postali e bancarie, non si trovi il sistema per dare la possibilità ai cittadini di poter comunicare all'Ufficio dell'Impiego la propria posizione di lavoratore occupato o disoccupato e questo, specialmente sull'isola d'Ischia, per mettere fine a notti insonni, a ore e ore di code e agli assurdi pericoli con cui ogni anno in questo periodo sono costretti a fare i conti le migliaia e migliaia di lavoratrici e lavoratori isolani che si recano in via Principessa Margherita per potersi iscrivere alle Liste dell'Ufficio per l'Impiego. Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, guidato dal Segretario generale Domenico Savio, chiede che si metta immediatamente fine a questa intollerabile e assurda vergogna sociale che ogni anno colpisce la classe lavoratrice isolana. Realizzato dalla redazione di PCIML-TV un interessante e documentato servizio giornalistico video che su Internet sta facendo il giro d'Italia. Il video può essere guardato anche sul Sito www.pcimlischia.blogspot.com.
? Direttore Gennaro Savio ? www.pcimlischia.blogspot.com