Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Padova (Veneto) - 5 Marzo 2009

Gpl a rischio, blitz della finanza

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

NEGLI ULTIMI MESI LA GUARDIA DI FINANZA DI PADOVA HA MONITORATO I DISTRIBUTORI STRADALI ED AUTOSTRADALI, I DEPOSITI DI GPL, LE AZIENDE AGRICOLE NONCHÉ I DISTRIBUTORI DI CARBURANTE AD USO PRIVATO DI PADOVA E PROVINCIA.
SONO STATE EFFETTUATE BEN 300 PROVE DI EROGAZIONE, 41 INTERVENTI SULLA CORRETTA ESPOSIZIONE DEI PREZZI PRATICATI AL PUBBLICO, 80 CONTROLLI SULLA QUALITÀ MERCEOLOGICA DEI PRODOTTI PER PREVENIRE ADULTERAZIONI E MISCELAZIONI, NONCHÉ 40 VERIFICHE SUL FUNZIONAMENTO DELLE APPARECCHIATURE SELF-SERVICE.
LE VIOLAZIONI CONTESTATE SONO STATE IRROGATE PER OMESSA ESPOSIZIONE DEI PREZZI AL PUBBLICO E PER MANCATO RISPETTO DEL TURNO DI APERTURA.
GLI ACCERTAMENTI SVOLTI NEI CONFRONTI DI 10 AZIENDE FLOROVIVAISTICHE, HANNO CONSENTITO DI SEQUESTRARE DUE AUTOMEZZI, TRE CISTERNE E 6.000 LITRI DI GASOLIO AGRICOLO NONCHÉ DI SEGNALARE ALLA PROCURA DI PADOVA TRE IMPRENDITORI PER ILLEGALE UTILIZZO DEL PRODOTTO PETROLIFERO A PREZZO AGEVOLATO (40 CENTESIMI AL LITRO), VALE A DIRE 60 CENTESIMI IN MENO RISPETTO AL PREZZO MEDIO DI UN LITRO DI GASOLIO DA AUTOTRAZIONE O RISCALDAMENTO.
CHI DESTINA INDEBITAMENTE IL GASOLIO AGRICOLO AD ALTRI USI (QUALI AUTOTRAZIONE E RISCALDAMENTO) EVADE IMPOSTE (ACCISE E IVA) PER IMPORTI CHE SUPERANO IL 50 % DEL PREZZO DI MERCATO DEL PRODOTTO.
IN QUESTA CORNICE DI SERVIZI A TUTELA DEL BILANCIO DELLO STATO E DELLA SICUREZZA DEI CITTADINI, VA INOLTRE INQUADRATO IL SEQUESTRO DI 8 IMPIANTI PRIVATI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTE CHE, IN SPREGIO DI TUTTI GLI STANDARD DI SICUREZZA E PREVENZIONE INCENDI, SONO STATI INSTALLATI NON SOLO ALL'INTERNO DEI LUOGHI DI LAVORO - IN PROSSIMITÀ DI MATERIALI ED ATTREZZATURE ALTAMENTE INFIAMMABILI - MA ANCHE A RIDOSSO DI ABITAZIONI.
CINQUE IMPRENDITORI SONO STATI SEGNALATI ALL'A.G. DI PADOVA PER LA VIOLAZIONE DELLE NORME AL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO.
PARTICOLARMENTE RILEVANTE E SIGNIFICATIVA SI È RIVELATA L'INDIVIDUAZIONE DI TRE SILOS DA 36.000 LITRI DI OLIO LUBRIFICANTE PRIVI DEI REQUISITI DI SICUREZZA, CHE, INSTALLATI NEL PIENO CENTRO DI UNA ZONA INDUSTRIALE, RAPPRESENTAVANO UN GRAVE PERICOLO PER L'INCOLUMITÀ DEGLI OPERAI E DEI CITTADINI.
GLI OTTO IMPIANTI PERICOLOSI SONO STATI PRONTAMENTE MESSI IN SICUREZZA DAL PERSONALE DEL COMANDO PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO DI PADOVA.
L'ATTIVITÀ ISPETTIVA HA RIGUARDATO, ANCHE IL RIEMPIMENTO ABUSIVO E LO STOCCAGGIO DI BOMBOLE PER USO DOMESTICO DI GPL PRESSO I DISTRIBUTORI STRADALI.
RIEMPIRE UNA BOMBOLA SENZA RISPETTARE I PREVISTI STANDARD DI SICUREZZA PUÒ COMPORTARE GRAVISSIMI EFFETTI PARAGONABILI A QUELLI DELL'ESPLOSIONE DI UNA BOMBA AD ALTA POTENZIALITÀ.