Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Napoli (Campania) - 3 Giugno 2009

Gennaro Savio Su Raitre Difende Prime Case Da Abbattere

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Sull'abbandono e la pericolosità di strade e scuole comunali e sui pali della luce collocati sugli scivoli per i disabili
GENNARO SAVIO SU RAI TRE HA ATTACCATO DURAMENTE IL SINDACO DI ISCHIA GIUSEPPE FERRANDINO E HA CONDANNATO GLI ABBATTIMENTI DELLE CASE DI NECESSITA'
Gennaro Savio, che in diretta ha mostrato eloquenti fotografie a colori, appena uscito dagli studi Rai di Fuorigrotta ha dichiarato: "Se il Sindaco di Ischia Giuseppe Ferrandino vuole contestare quanto da me affermato su Rai Tre, sono pronto a sfidarlo in un pubblico confronto che sono sicuro, però, il Primo cittadino di Ischia non accetterà mai e poi mai di fare perché le nostre critiche sono fondate, provate e dunque incontestabili".

dall'Ufficio Stampa del PCIML

Così come ampiamente annunciato nei giorni scorsi, si è tenuto su Rai Tre mercoledì 3 giugno 2009 alle ore 8.00, un confronto elettorale tra i candidati alla carica di Consigliere della Provincia di Napoli a cui ha preso parte anche Gennaro Savio, candidato col PCIML nel nostro collegio di Ischia e Procida. Savio ha aperto il suo intervento affermando testualmente: "Anche questa campagna elettorale i candidati del centrodestra e del centrosinistra la stanno svolgendo all'insegna dell'ipocrisia. Un esempio? Il Sindaco di Ischia Giuseppe Ferrandino, candidato alla Provincia nel mio collegio, in un spot elettorale che gira su YouTube, denuncia la pericolosità di strade e scuole provinciali ma guardate in che stato versano alcune strade e scuole del Comune di Ischia che Ferrandino amministra come Sindaco da oltre due anni". A questo punto Savio ha mostrato ai telespettatori le fotografie a colori e ingrandite di via Pontano e di via Cartaromana in alcuni punti paurosamente dissestate e quella della scuola "Onofrio Buonocore" di Ischia Ponte aggiungendo: "Dai cornicioni di questa scuola materna, che attualmente è frequentata da bambini di quattro e cinque anni, nei mesi scorsi si sono staccati i calcinacci e sono fuoriusciti i ferri arrugginiti che si vedono dalla strada e nonostante le nostre denunce pubbliche, l'Ingegnere Ferrandino e la sua Amministrazione ancora non si sono degnati di far sapere all'opinione pubblica se quella scuola è sicura o meno". Ma non è tutto. Gennaro Savio ha mostrato un'ultima fotografia in cui si mostravano, in primo piano, i pali della luce collocati dall'Amministrazione di Ischia, in via Edgardo Cortese, sugli scivoli per i disabili: "Guardate l'Amministrazione Ferrandino cosa è riuscita a riservare ai diversamente abili. E' una vergogna. Stamattina mostro queste foto affinché tutte le popolazioni della regione Campania si indignino per questa situazione. Stiamo chiedendo da due mesi che vengano spostati ma sino a questo momento ciò non è stato ancora fatto". Infine Gennaro Savio ha duramente condannato gli abbattimenti delle prime case di necessità che stanno interessando l'isola d'Ischia, quella di Procida e tutte le aree della nostra Regione sottoposte a vincolo paesistico affermando: "Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, così come sta facendo da anni, continuerà a battersi contro la tragedia degli abbattimenti delle prime case di necessità ? prime case che i cittadini hanno costruito abusivamente a causa dello Stato inadempiente che non ha dato loro la possibilità di costruirsela nella legalità - e per la loro condonabilità e, chiediamo, l'immediato abbattimento della speculazione edilizia affaristica e camorristica, quest'ultima sì che ha distrutto le nostre terre". Gennaro Savio appena uscito dagli studi Rai di Fuorigrotta ha dichiarato: "Se il Sindaco di Ischia Giuseppe Ferrandino vuole contestare quanto da me affermato su Rai Tre, sono pronto a sfidarlo in un pubblico confronto che sono sicuro, però, il Primo cittadino di Ischia non accetterà mai e poi mai di fare perché le nostre critiche sono fondate, provate e dunque incontestabili".

Più visti della settimanaTutti