Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Casamicciola Terme (Napoli) - 11 Novembre 2008

Eliporto Ischia:scoop Savio In Tv Su Parere Vvff

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

PUBBLICHIAMO UNO STRALCIO DELLA TRASMISSIONE TELEVISIVA DI TELEISCHIA "L'ISOLA 7" CONDOTTA DAL GIORNALISTA AMEDEO ROMANO E ANDATA IN ONDA MARTEDI' SERA 11 NOVEMBRE 2008 ALLE ORE 21,20.
Continua a tenere banco sull'isola d'Ischia, dopo che il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista e PCIMLTV hanno sollevato il caso con forza, il dibattito sui lavori in corso accanto all'eliporto dell'isola d'Ischia per la realizzazione di una pompa di benzina che potrebbe comprometterne l'agibilità. Ieri sera maredì 11 novembre 2008 l'emittente Teleischia ha organizzato sulla questione un importantissimo confronto moderato dal giornalista Amedeo Romano a cui hanno preso parte il Sindaco di Casamicciola Terme Vincenzo D'Ambrosio, il progettista dell'impianto di carburanti Paolo Ferrandino, l'ex Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pirulli e il Direttore di PCIMLTV Gennaro Savio. Il Sindaco e il progettista dell'opera hanno cercato di rassicurare i telespettatori sulla compatibilità della pompa di benzina con le attività dell'eliporto sino a quando Gennaro Savio non ha tirato fuori l'asso dalla manica e ha letto il primo parere rilasciato in merito dai Vigili del Fuocoche esprimevano parere contrario alla realizazione della pompa di benzina accanto all''eliprto. Di seguito riportiamo le dichiarazioni fatte in diretta a Teleischia da Gennaro Savio.
A leggere il "Permesso a costruire" rilasciato all'Erg dal Comune di Casamicciola, i Vigili del Fuoco si sono espressi, con pratica acquisita al Protocollo generale del Comune il 27 novembre 2007, favorevolmente per quanto concerne il parere di conformità relativo all'attività di impianto di distribuzione carburanti. Ma proprio su questo parere si è sviluppato un nuovo giallo perché circa due mesi prima lo stesso Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Napoli, aveva dato DINIEGO DEL PARERE DI CONFORMITA' RELATIVO ALL'ATTIVITA' DI IMPIANTO DISTRIBUTORI CARBURANTI. Cosa è cambiato allora in questi due mesi? Il progetto? No, il progetto non è cambiato. E allora cosa? Leggendo bene i due pareri il mistero si infittisce. Nel primo parere, con protocollo n. 3242/07 Prat. N. 122199, i Vigili del Fuoco fanno esplicito riferimento alla delicata e pericolosa presenza dell' elisuperficie casamicciolese e scrivono testualmente: "Sui grafici viene riportata la presenza di una elisuperficie posta ad una distanza di metri 12 dall'area dell'impianto e che per la stessa manca il parere di competenza dell'ENAC; Manca una analisi di sicurezza di una probabile concomitanza tra la presenza di una cisterna di rifornimento dell'impianto e l'atterraggio di un'eliambulanza. Per tanto, concludono i Vigili del Fuoco, per quanto sopra esposto si esprime parere contrario alla realizzazione dell'impianto in oggetto specificato".
A distanza di circa due mesi, con Protocollo4366/07 Pratica sempre n. 122199, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Napoli, ha espresso un parere sì di conformità all'impianto di distributore carburanti, ma relativo solo ed esclusivamente ai fini della prevenzione degli incendi e non al fatto che la nuova pompa di benzina sorge accanto all'eliporto e per la cui compatibilità con l'elisuperficie manca ancora l'autorevole parere dell'ENAC che nel diniego precedente i Vigili del Fuoco avevano sottolineato con risalto. Infatti si legge testualmente nel secondo parere dei Vigili del Fuoco: "Esaminando ai soli fini della Prevenzione Incendi, il progetto relativo all'attività in oggetto indicata, si esprime parere favorevole sulla conformità dello stesso alla normativa antincendio subordinatamente alle seguenti condizioni e prescrizioni". Quindi risulta palese che i Vigili del Fuoco, così come risulta dal primo parere negativo, non si sono assolutamente espressi sulle eventuali incompatibilità tra la presenza della pompa di benzina e l'eliporto, constatando, tra l'altro, che manca il parere di competenza dell'ENAC.
Questo è l'esposto presentato sul caso dal PCIML e inviato alla Procura della Repubblica, al Prefetto di Napoli, alla Sopraintendenza ai Beni Ambientali, alla regione Campania, ai Vigli del Fuoco e all'Enac.
www.pciml.org - www.domenicosaviopciml.blogspot.com - ww.pcimlischia.blogspot.com - www.mogulus.com/pcimltv

Più visti della settimanaTutti