Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
L'aquila, Abruzzo - 10 Gennaio 2011

Campo Imperatore, Finalmente Si Scia!!!

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Finalmente dopo i problemi tecnici dei giorni scorsi, si è tornati a sciare a Campo Imperatore con la neve naturale. Anche la "Scuola di Sci Assergi Gran Sasso" ha riaperto i battenti e pur con qualche difficoltà è riuscita ad offrire un ottimo servizio ai numerosi appassionati dello sci che domenica 9 gennaio hanno affollato le piste di Campo Imperatore. Tutti gli impianti di risalita erano in funzione, l'innevamento delle piste che come dicevamo è con neve naturale è sicuramente migliore delle altre stazioni invernali abruzzesi. Nota dolente della giornata la chiusura dell'albergo di Campo Imperatore e dell'annesso Bar. Il Direttore dell'albergo Maria Teresa Viggiano, ci ha riferito di aver ricevuto un SMS che annunciava la riapertura di Campo Imperatore solo il 7 di gennaio per l'apertura prevista per ieri 8 gennaio. Secondo la Viggiano non è possibile in così poco tempo riorganizzare l'apertura di un albergo a Campo Imperatore, soprattutto dopo la falsa partenza del 29 dicembre che ha costretto i responsabili della struttura a licenziare il personale già pronto per il Capodanno a Campo Imperatore. La splendida giornata di sole e la la neve stupenda che sulle piste è alta dai 40 centimetri a un metro hanno fatto dimenticare ai numerosi sciatori le delusioni degli ultimi giorni. Il Centro Turistico del Gran Sasso, nel pomeriggio di oggi ha diffuso una nota tramite il social network facebook che recita testualmente: "Ci scusiamo per l'inconveniente....
Il CTGS ha cercato di fare il possibile per aprire la funivia celermente. La fortuna non e' stata dalla nostra parte e ci e' davvero capitato il peggio del peggio. Un ringraziamento a tutti coloro che continuano a darci fiducia".