Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Rende (Cosenza, Calabria) - 7 Maggio 2012

CALABRIA INFORMA. COM - RENDE ..ccsvi 5/5/2012

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

L'associazione culturale Edera partecipa alla giornata mondiale che si è svolta a Rende sulla CCSVI nella sclerosi multipla.
Si è conclusa la giornata mondiale dell'associazione CCSVI nella sclerosi multipla a?Rende (RC), al museo del Presente.

La dottoressa Assunta Mazzei, presidente dell'associazione CCSVI nella sclerosi multipla - Calabria, si ritiene soddisfatta dell'incontro promosso e della folta partecipazione dei presenti in sala. ?Il 28 /03/2012 è stata approvata la proposta di legge n. 306/9^, d'iniziativa del ?Consigliere Ferdinando Aiello, presente al convegno, che stabilisce le "Disposizioni ?urgenti in materia di semplificazione per le procedure amministrative e di accesso ?rapido alle cure per i malati affetti da malattie progressive".?Sposando tale causa, continua nel farsi promotore di un altro obiettivo, proposto dall'associazione CCSVI ovvero la somministrazione del metodo della PTA (Angioplastica venosa) nel trattamento dei pazienti affetti da sclerosi multipla con insufficienza venosa cerebrospinale cronica, presso le strutture sanitarie calabresi. Interessante l'intervento del prof. Giampiero Avruscio, direttore della medicina specialistica e responsabile dell'Angiologia dell'ospedale "Sant'Antonio da Padova" che ha evidenziato la rapidità con cui la regione Veneto ha investito e avviato un percorso istituzionale.?Quello che si auspicano i calabresi sono la stretta sui tempi burocratici per rendere l'intervento accessibile alle migliaia di malati d'insufficienza venosa cronica cerebrospinale, residenti sul territorio calabrese; proprio per evitare il forte esodo in strutture collocate in altre regioni, sostenendo costi elevati. Ci chiediamo a tal proposito, quale sia il desiderio, più di ogni altra cosa, per un malato di CCSVI nella sclerosi multipla, se non quello di vedere migliorata la qualità della vita. Pur affidandosi ai neurologi e sottoponendosi a una cura farmacologica, la ricerca e la sperimentazione hanno dato uno scossone nella vita di ogni calabrese affetta da tale patologia; sta alla politica regionale attivarsi e fare il suo dovere a tutela di un interesse che riguarda non solo i 2.000 malati affetti da CCSVI in Calabria ma per l'interesse di tutti i calabresi.?Per i componenti del direttivo dell'associazione culturale Edera è stato un rinnovato incontro con gli amici, nelle persone di Laura Barbuscia, Marilena Mia, Angela Tallura, Salvatore Chirico, Rita Locanto e Vincenzo Riccitelli.

?Giovanna Mangano
www.calabriainforma.com/attualita/calabriainforma/698-l-associazione-culturale-edera-partecipa-alla-giornata-mondiale-che-si-e-svolta-a-rende-sulla-ccsvi-nella-sclerosi-multipla.html