Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Firenze (Toscana) - 2 Giugno 2009

Berlusconi diffonde sondaggi anche se è vietato prima del voto

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

di Andrea Atzori

Firenze 2 giugno 2009
Silvio Berlusconi in conferenza stampa
rivela cifre di sedicenti sondaggi per influenzare gli elettori al voto di sabato e domenica.

L'Autorità per la garanzia nelle comunicazioni http://www.agcom.it/
lo aveva messo nero su bianco nei suoi due ultimi comunicati stampa che potete leggere nel suo sito 22 e 26 maggio.

"E' VIETATO RENDERE PUBBLICI O DIFFONDERE RISULTATI DI SONDAGGI NEI 15 GIORNI CHE PRECEDONO IL VOTO".

COMUNICATO Autorità per le garanzie nelle comunicazioni 26 maggio 2009
Precisazioni in materia di par condicio

LAutorità per le garanzie nelle comunicazioni, ricorda a tutte le emittenti televisive e radiofoniche e alle testate giornalistiche che nei quindici giorni precedenti la data della votazione e fino alla chiusura delle operazioni di voto è vietato rendere pubblici o, comunque, diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sullesito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto.

COMUNICATO Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

LAutorità, infine, ricorda che dalla mezzanotte di oggi è vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati dei sondaggi sullesito delle elezioni europee ed amministrative, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente.

Roma, 22 maggio 2009




Legge n. 28 in vigore dal 23 febbraio 2000

Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica

Art. 8.
(Sondaggi politici ed elettorali)


1. Nei quindici giorni precedenti la data delle votazioni è vietato rendere pubblici o, comunque, diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sullesito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori, anche se tali sondaggi sono stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto.

Più visti della settimanaTutti