Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Stati Uniti, Estero - 19 Aprile 2018

Aveva trucidato sette Cani, condannato a 28 anni di galera

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Jason Brown di Reno, Nevada è stato condannato a 28 anni di carcere per aver ucciso e torturato sette cani.
Un ex-studente di 25 anni esperto di psicologia condannato per tortura, uccisione e smembramento di sette cani è stato condannato a 28 anni nel carcere statale del Nevada. Il giudice, il pubblico ministero e l'avvocato della difesa concordano essere il crimine più orribile hanno mai visto nei loro decenni di pratica legale.
Jason Brown di Reno, che ha dichiarato di non aver mai contestato sette contendenti perché era un tossicodipendente e non aveva ricordi degli eventi, avrà diritto alla libertà condizionale dopo aver scontato poco più di 11 anni di prigione.
I proprietari di alcuni cani hanno testimoniato durante l'udienza di condanna che vendevano cuccioli a Brown perché sembrava un bambino normale e pulito quando rispondeva ai loro annunci su Craig's List. 
Hanno pianto in aula mentre il giudice distrettuale di Washoe, Elliott Sattler, ha visto le videocassette di Brown torturare e scuoiare i cani.
Le immagini non erano visibili alla galleria, ma Brown poteva essere sentito nell'audio che raccontava agli amici che portava gli animali nella sua "casa del dolore" e voleva trasformarli in una pelliccia. Almeno quattro dei cani furono decapitati.
"Quelle immagini che ho guardato, non le dimenticherò mai", ha detto Sattler prima di ordinare la pena massima per quello che ha descritto come barbaro. "La crudeltà, il sadismo che hai esposto è semplicemente scioccante", ha affermato. "La parte che mi ha spaventato di più dei video è che li hai prodotti in primo luogo. Si deduce che voleva tornare indietro per riguardarli di nuovo.
Brown, il figlio adottivo di una ricca coppia di Reno, è stato arrestato nel luglio 2014 dopo che la polizia è arrivata in una macabra scena del crimine in cui hanno trovato quattro teste di cane all'interno di un mini-frigorifero in una stanza del motel Reno. Brown disse che non ricordava nulla durante un periodo di quattro a sei settimane in cui aveva iniettato eroina, metanfetamina e cocaina. 
"Non posso spiegare il dolore che ho provato per questa situazione orribile", ha detto Brown. 'Non ho più avuto il controllo di me stesso.'
"È disgustoso sentire queste cose e rendersi conto che sono io," disse. Il suo avvocato, John Oakes, aveva esortato il giudice a ordinargli un trattamento per la depressione cronica e una lunga storia di abuso di droga che uno psichiatra descriveva come il peggior caso di tossicodipendenza che avesse mai visto.

Parte di questa video-storia