Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Venezia (Veneto) - 1 Novembre 2008

Acqua alta a Venezia

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- DOWNLOAD EMBED

  • Dimensioni: -
    Autoplay: Si No

Le immagini dell'acqua alta a Venezia, nel giorno del nuovo sistema di allertamento. Il livello è stato 107, non "sostenuta" come indicavano le previsioni. Allagato il 15% della città, la zona di Rialto e San Marco.

L'Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree ha registrato oggi alle ore 11.05, al mareografo di Punta della Salute, una punta massima di marea di 108 cm sullo zero mareografico.

All'origine del fenomeno la profonda saccatura, da giorni presente dai paesi del nord Europa fino al nord Africa, con asse sulla penisola iberica e gli elevati livelli di marea astronomica nel terzo giorno successivo al novilunio (cm 63). L'Italia - in particolare il bacino dell'Adriatico - si è trovata per giorni sotto l'influenza di venti meridionali che unitamente alle cadute di pressione atmosferica hanno prodotto i seguenti fenomeni di marea: giorno 28.10 cm 97 alle ore 23.15; 29.10cm 94 alle ore 10.30; 30.10 cm 95 alle ore 00.50; 30.10 cm 95 alle ore 10.20; 31.10 cm 88 alle ore 11.05.

Il minimo depressionario si è registrato il 30 ottobre con un valore di 995,7 hPa (millibar); ieri si è verificato un rialzo fino a 1011,9 hPa per poi riprendere una nuova discesa fino alle ore 6 di oggi, raggiungendo il valore minimo di 1006,3 hPa. Nonostante il nuovo rialzo di pressione e l'allontanamento dell'intensa perturbazione, il livello di marea sospinto dai venti meridionali nel medio e basso Adriatico, ha raggiunto il livello di 108 cm alle ore 11.05, con un contributo meteorologico (sovralzo) di cm 44 sui 63 cm di marea astronomica. La marea odierna rappresenta il valore più elevato raggiunto quest'anno; un altro evento di livello poco inferiore si è registrato alla mezzanotte del 24 marzo scorso con 107 cm.

Il fenomeno di oggi è stato previsto con anticipo dall'ICPSM che da ieri aveva informato la città di un possibile livello di 105 cm . Dopo le ore 8 di stamane sono stati attivati i seguenti servizi di informazione: alle ore 8.13 azionamento sirene di Chioggia; alle ore 8.33 aggiornamento della previsione a 110 cm in segreteria telefonica; alle ore 8.34 attivazione campagna sms a circa 10.000 utenti; alle ore 8.34 azionamento servizio Call Manager; alle ore 8.35 avviso sui pannelli stradali verso Venezia; alle ore 8.38 azionamento dell'allarme sirene alle isole e litorale (vecchio sistema); alle ore 8.39 azionamento del nuovo sistema di diffusione acustica in centro storico; alle ore 8.41 azionamento della sirena ausiliare di S.Erasmo.

Per i prossimi giorni il Centro Maree prevede il rientro della marea nei valori normali; martedì 4 novembre è previsto un nuovo impulso meteorologico conseguente ad un'area ciclonica in formazione sull'alto Tirreno.

Per le previsioni è attiva 24 ore su 24 e sempre aggiornata la segreteria telefonica al numero 041.24.11.996; per iscriversi al servizio SMS, che è gratuito, i cittadini debbono seguire le istruzioni sul sito Internet http://www.egov.comune.venezia.it/smsgw/iscrizionesms/iscrizione.jsp

Il Centro Maree e l'Ufficio Stampa del Comune ricordano che una punta massima sui 108 cm comporta l'allagamento di circa il 10 % del centro storico. I percorsi su passerella sono stati tempestivamente allestiti dalla Società Veritas, fin dalle prime ore del mattino, per cui non sono stati segnalati disagi particolari.

Più visti della settimanaTutti