Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Allarme Rifiuti
ALLARME RIFIUTI
VIDEO-MAPPA Condividi su FACEBOOK Condividi su TWITTER
  • Casalnuovo Di Napoli14 ore fa
    video Operatore Ecologico Butta La Spazzatura Altrove
    Operatore Ecologico Butta La Spazzatura Altrove
    OPERATORE ECOLOGICO RACCOGLIE LA SPAZZATURA, MA LA GETTA AL DI LA' DEL MURO DI CINTA, ANZICHE' CESTINARLA IN APPOSITI RACCOGLITORI. SE NON HA VOGLIA DI ESPLETARE ALLA MANSIONE CHE HA DECISO DI FARE, CAMBIASSE MESTIERE. RICORDO CHE I CITTADINI PAGANO IL SERVIZIO. COME DIREBBE IL GRANDE TOTO' "E IO PAGO!".
  • Petralia Sottana21 ore fa
    video extracomunitario sversa spazzatura per strada
    extracomunitario sversa spazzatura per strada
  • Potenza1 giorno fa
    hd video Il torrente Basentello avvelenato causa la morte dei pesci
    Il torrente Basentello avvelenato causa la morte dei pesci
    Basentello cosa sta succedendo ? Questa situazione è davvero incresciosa oltre che preoccupante per la pubblica salute, a valle ci sono orti e seminati. Stiamo morendo come mosche a causa di questi criminali che hanno fatto del profitto a tutti i costi la loro ragione di vita.
  • Roma2 giorni fa
    gallery C'era una volta un fiume ...
    C'era una volta un fiume ...
    C'era una volta un fiume in via della Massa Calciana, a Roma, tra Giardinetti e Torrenova, dal cui ponticello questo, purtroppo, è l'attuale panorama. Dopo tanti soldi spesi per l'attesissima e nuovissima Metro C, non ci sono ancora , a quanto pare, abbastanza fondi per ripulire questo fiume trasformato da tempo in discarica da chi crede che la plastica vada gettata un po' dappertutto. Qualcuno, a volte, vede delle anatre navigare sulla sua superficie, più o meno verso le ore 17.30; forse, chissà, vengono a controllare se il loro fiume sia magicamente riapparso, ma se ne tornano subito da dove sono venute, inevitabilmente deluse ...
  • Milano2 giorni fa
    video Cannibalizzazione Di Veicoli Furti Rapine Via Vaiano Valle Milano
    Cannibalizzazione Di Veicoli Furti Rapine Via Vaiano Valle Milano
    VIA VAIANO VALLE TERRA DI PREDONI TRA CAMPI ROM FURTI E RAPINE SMEMBRAMENTO MEZZI E NON SOLO... Monitoraggio dall 'alto in basso , seguiteCi sui ns canali e su #Telereporter mercoled
  • Tivoli5 giorni fa
    gallery Rifiuti Tivoli Terme: non c'è  'Pace'  neanche a Pasqua (F)
    Rifiuti Tivoli Terme: non c'è 'Pace' neanche a Pasqua (F)
    Il luogo è sempre quello, Ponte Cesurni. Le immagini sono del 18 Aprile 2017, ore 13.00. Non c'è stata tregua per gli 'sversatori' che si sono 'dati da fare' anche in questi giorni di festa. E invece 'hanno fatto Pasqua e Pasquetta', come da mesi ormai, coloro i quali hanno il DOVERE di bonificare ma che risultano ancora 'non pervenuti', con buona pace dell'Ambiente e della Sicurezza Pubblica ( e dell'Igiene). Lo spettacolo è sempre più desolante, in zona Termale..
  • Venezia6 giorni fa
    video Incendiano isola ecologica, residenti aiutano pompieri
    Incendiano isola ecologica, residenti aiutano pompieri
    Incendio di una discarica abusiva sorta 'spontaneamente' sotto le finestre delle abitazioni a Venezia
  • Campochiaro1 settimana fa
    gallery Discarica
    Discarica
    COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE Via Colle delle Api 80 86100 CAMPOBASSO noecbcdo@carabinieri.it Oggetto: Segnalazione discarica abusiva Con la presente, il sottoscritto VALENTE Pasquale nato a Campochiaro il 04/11/1952, ed ivi residente in via Arciprete Calleo n° 5, tel 377.1493714, informa che in Campochiaro, nell’area che ospita il campo sportivo comunale e nel giardino dell’edificio comunale denominato Villa Rinascita, sussiste una discarica di rifiuti abbandonati verosimilmente illecita. Il sito si estende su una superficie comunale su cui sono depositati principalmente Frigoriferi, neumatici, materassi, mobili, plastica, ecc. Si è ritenuto opportuno segnalare quanto sopra affinché codesto Ufficio possa avviare gli opportuni accertamenti tesi a verificare se la discarica sia stata costituita in violazione dell’art. 256 del D.L. 3 aprile 2006, n.152. Si segnala altresì che sull’area del campo sportivo è stata da tempo installato un container per il deposito di rifiuti da parte del Comune di Campochiaro. Affinché possiate disporre di maggiori informazioni in merito, si fornisce in allegato: 1) Documentazione fotografica. Si rammenta che ai sensi dell'art. 16 della L. 86/90 (che ha modificato l'art. 328 del Codice Penale) la risposta alla suesposta istanza deve pervenire nel termine di 30 giorni dalla ricezione della richiesta medesima. Ai sensi dell’articolo 408 c.p.p. lo scrivente chiede infine di essere informato in caso di richiesta di archiviazione. Restando a disposizione per ulteriori informazioni, porge distinti saluti Campochiaro 23 marzo 2017 Pasquale Valente
  • Mercato San Severino1 settimana fa
    video Salerno: i veleni nel Solofrana (e i tumori) continuano
    Salerno: i veleni nel Solofrana (e i tumori) continuano
    ancora sversamenti nella solofrana senza sosta anche nel giorno di pasqua senza rispetto per la natura e per gli esseri umani
  • Mercato San Severino1 settimana fa
    video Inquinamento: aiutateci ci stanno ammazzando
    Inquinamento: aiutateci ci stanno ammazzando
    il grido parte da mercato san severino che nonostante i controlli e i depuratori vengono sversati milioni di litri di liquami tossici nel fiume solofrana e che vanno ad irrigare i campi di un sacco di citta e anche se negano alzano il tasso di tumori in tutto l agro nocerino sarnese e non solo.
  • Trieste1 settimana fa
    hd video Trieste, il degrado in strada per Vienna
    Trieste, il degrado in strada per Vienna
    Sopralluogo volontario in strada per Vienna verso fernetti. ( Trieste )
  • Ischia1 settimana fa
    video Degrado, E' Questa La Bella Ischia Di Enzo Ferrandino
    Degrado, E' Questa La Bella Ischia Di Enzo Ferrandino
    Il candidato sindaco del PCIM-L attacca l’attuale sindaco facente funzioni del Comune di Ischia GENNARO SAVIO: “DEGRADO E ABBANDONO SOCIALE, E’ QUESTA LA ‘BELLA ISCHIA’ DI ENZO FERRANDINO” di Gennaro Savio A Ischia le elezioni amministrative si avvicinano e sembra quasi che in campagna elettorale sia lecito dire tutto e il contrario di tutto. Anche le cose apparentemente più assurde ed inverosimili. Pensate che dopo dieci anni di malgoverno in cui assieme ai suoi amici di maggioranza ha ridotto il Comune di Ischia ad un “letamaio” a cielo aperto dove il degrado e l’abbandono sociale ha albergato persino nel cuore del centro storico, l’attuale vicesindaco di Ischia Enzo Ferrandino pensate un po’ che nome ha dato alla coalizione di cui è candidato a sindaco? L’ha poeticamente chiamata “la bella Ischia”: da non credere. E così come abbiamo quotidianamente fatto negli ultimi dieci anni, in questi giorni con la nostra telecamera abbiamo girovagato per il nostro comune alla ricerca di qualcosa di bello lasciataci dall’amministrazione guidata da Giosi Ferrandino. Ma purtroppo di bello e di piacevole non abbiamo trovato proprio nulla. Barriere architettoniche non abbattute, parchi pubblici sporchi, pericolosi e abbandonati come le fioriere e i giardinetti, strade paurosamente e pericolosamente dissestate dove risaltano solo le famigerate strisce blu patinate e luccicanti tracciate per “estorcere” in maniera legale soldi dalle tasche dei cittadini. Erbacce e piante selvatiche presenti ovunque e in modo particolare nelle pinete dove a tratti è difficile anche camminare tanto è alta la coltre verde. Per non parlare delle giostrine presenti nelle nostre pinete da sempre rotte e pericolose. E che dire, poi, dei nostri pini lasciati morire perché non curati? Ormai strade e pinete sono piene di questi alberi secchi o moribondi i quali nonostante le nostre ripetute richieste non vengono neppure potati onde evitare che rami spezzati e penzolanti possano crollare su cose e persone. Come avviene nella parte della pineta degli Atleti che costeggia via Leonardo Mazzella. Caro Enzo Ferrandino, in dieci anni di malgoverno avete dimostrato di non avere il minimo rispetto per il nostro territorio che avete vergognosamente abbandonato ad un triste destino di degrado, altro che “la bella Ischia”. Alle prossime elezioni dell’11 giugno se gli elettori ischitani vogliono evitare che Ischia finisca definitivamente nel baratro socialmente parlando, hanno una solo possibilità. Quella di votare la lista del PCIM-L di cui mi onoro di essere il candidato sindaco e di non dare il consenso elettorale alle due “ammucchiate” politiche che sostengono i candidati sindaco Enzo Ferrandino, sponsorizzato da Giosi Ferrandino, e Gianluca Trani, novello alleato del senatore di forza Italia Domenico De Siano. E questo per il bene della nostra Terra, dei nostri figli e delle future generazioni.
  • Tivoli2 settimane fa
    gallery Villa Adriana: alla 'Nathan', roghi, rifiuti e pastorizia (F)
    Villa Adriana: alla 'Nathan', roghi, rifiuti e pastorizia (F)
    Il luogo, Villa Adriana (Tivoli), presso la 'Lottizzazione Nathan', luogo emblematico a valle di Tivoli. Si parlò di una 'lottizzazione' decenni fa ormai. Tutto da fare: prima 1 milione di metri cubi, poi 500 mila, poi 250 mila, il progetto che tirava in ballo una 'star' del calibro di Portoghesi. In ballo anche un personaggio di primissimo piano come Mezzaroma (proprietario dell'area). Su questo 'affaire' sono cadute giunte, sono stati 'trombati' aspiranti Sindaci, sono stati eletti Sindaciproprio ( e anche) per le battaglie che avevano condotto per 'salvaguardare' il sito. La situazione ad oggi, dopo decenni? Roghi: la zona, è stata interessata da diversi 'roghi' negli ultimi mesi. Rifiuti: si gioca una 'querelle' sulla 'pertinenza' della bonifica, visto che la zona è continuamente luogo di 'sversamenti' illegali Pastorizia: un numeroso gregge di ovini si muove, senza problemi, pascolando sui luoghi che, interessati da roghi, vede ora una verde, tenera erbetta crescere dopo i roghi della vegetazione andata di recente a fuoco. Ovviamente sorvoliamo sul fatto che l'area in questione è a qualche centinaio di metri da un sito Unesco, visitato da centinaia di persone ogni anno, proveniente da tutto il mondo. E, per essere completi, sull'area in questione insistono resti di strutture archeologiche di età repubblicana, completamente ignorate e dimenticate. E sono passati decenni, senza venire a capo di niente. Data immagini: 8 Aprile 2017, ore 13.00 Sembra la Barbagia, ma siamo vicini ad un sito UNESCO..
  • La Loggia2 settimane fa
    video Ecco l'inferno di fuoco alla CMT deposito stoccaggio rifiuti
    Ecco l'inferno di fuoco alla CMT deposito stoccaggio rifiuti
    Ecco l'inferno di fuoco di ieri sera in Strada Carignano 114 nel comune di La Loggia presso il deposito di stoccaggio rifiuti della Cmt, si è sviluppato un incendio di grandi dimensioni. Sul posto sono intervenuti 2 squadre di Vigili del Fuoco, 4 autobotti, Carro Aria Nucleo Batteriologico Chimico Radiologico e Carro Schiuma provenienti dal Comando Provinciale di Torino e Volontari da Vinovo. Imponente la massa di spazzatura che ha preso fuoco velocemente generando una coltre di fumo visibile anche dai paesi vicini. Sconosciute al momento le cause.
  • La Loggia2 settimane fa
    gallery A fuoco deposito di stoccaggio rifiuti della CMT a La Loggia
    A fuoco deposito di stoccaggio rifiuti della CMT a La Loggia
    Ieri pomeriggio in Strada Carignano 114 nel comune di La Loggia presso il deposito di stoccaggio rifiuti della Cmt, si è sviluppato un incendio di grandi dimensioni. Sul posto sono intervenuti 2 squadre di Vigili del Fuoco, 4 autobotti, Carro Aria Nucleo Batteriologico Chimico Radiologico e Carro Schiuma provenienti dal Comando Provinciale di Torino e Volontari da Vinovo. Imponente la massa di spazzatura che ha preso fuoco velocemente generando una coltre di fumo visibile anche dai paesi vicini. Sconosciute al momento le cause.
  • Castel San Giorgio2 settimane fa
    video strade invase da spazzatura e non solo
    strade invase da spazzatura e non solo
  • Tivoli2 settimane fa
    gallery Aniene a Pontelucano: area devastata dall'incuria (F)
    Aniene a Pontelucano: area devastata dall'incuria (F)
    Se l'Ambiente è devastato (il colore del fiume è 'indicativo'), l'area Archeo non se la passa meglio: il Mausoleo dei Plauzi cade a pezzi, il Casale del 600.. non rientra nei progetti di riqualificazione. La situazione è deprimente. Foto del 5 Aprile 2017 ore 13.30
  • Tivoli2 settimane fa
    full hd video Fiume Aniene a Pontelucano: una brodaglia biancastra (V)
    Fiume Aniene a Pontelucano: una brodaglia biancastra (V)
    Immagini del 5 Aprile 2017, ore 13.30. Ormai ci chiediamo solo come faccia quella splendida anatra e diverse altre specie faunistiche a sopravvivere in quella pozzanghera malcolorata e maleodorante. Per non parlare delle specie ittiche che, tempo fa, avevano ripopolato il corso d'acqua. Neanche più i pescatori ( abusivi o non) si vedono più. Il disastro è continuo ( anche per la parte 'archeo' )
  • Tivoli2 settimane fa
    full hd video Rifiuti Tivoli Terme: il paradiso dei ratti (V)
    Rifiuti Tivoli Terme: il paradiso dei ratti (V)
    Via dell'Aeronautica, ponte Berlinguer. Nella nostra 'visita' settimanale di questa mattina una brutta scoperta ( ma non 'inaspettata'): ratti che si aggirano tra i rifiuti presenti ormai da mesi. Le temperature più 'clementi' favoriscono effluvi mefitici che stanno attirando grossi ratti. Al nostro arrivo almeno tre ratti sono fuggiti, sbucando fuori da grossi sacchi neri in cui, con tutta evidenza, erano presenti sostanze 'commestibili'. La telecamera, tenuta a un metro di distanza, quasi con fermo immagine e in assoluto silenzio, ha prodotto comunque diffidenza nei roditori che, a intervalli regolari, 'sondavano' l'ambiente per verificare ancora la presenza di intrusi. Uno di questi 'ospiti' era comunque più 'intraprendente' e lo abbiamo pizzicato, tra una busta e un divano, velocissimo. La situazione dal punto di vista dell'igiene pubblica, è completamente fuori controllo. Immagini del 4 Aprile 2017, ore 13.00. Al minuto 4:40 una velocissima apparizione: vicinissima: ho cercato di 'scacciarlo' con un paio di 'dissuasioni vocali'. Un luogo 'infernale', con puzza terribile, mosche che ti arrivano in faccia .. e siamo solo all'inizio della primavera: tra qualche giorno, con il salire delle temperature sarà peggio. Ed è solo un angolo di Tivoli Terme, nelle discariche più ampie, molto più ampie, presenti in zona, per i ratti sarà uno 'spasso'..
  • Reggio Di Calabria2 settimane fa
    gallery L'Arena Lido di Reggio Calabria diventa discarica abusiva
    L'Arena Lido di Reggio Calabria diventa discarica abusiva
    All'interno della storica "Arena Lido" di Reggio Calabria ( in fase di completamento dopo la ricostruzione totale) qualche "civile" cittadino ha deciso di trasformare per intero la "fossa d'orchestra", prevista nel progetto, in una vergognosa discarica. Questo avviene a circa 300 mt dal Museo Archeologico della Magna Grecia nella più totale indifferenza istituzionale!
  • Roma2 settimane fa
    video San Lorenzo (Roma)
    San Lorenzo (Roma)
    degrado!!!!!!
  • Ischia3 settimane fa
    video Ischia, Pitturate Strisce Blu Tra I Cumuli Di Rifiuti
    Ischia, Pitturate Strisce Blu Tra I Cumuli Di Rifiuti
    Nemmeno in queste occasioni si pulisce il paese, assurdo SCANDALO SOSTA A PAGAMENTO A ISCHIA, NEL PARCHEGGIO DI VIA MORGIONI LE STRISCE BLU TRACCIATE TRA I COMUNI DI RIFIUTI: CHE VERGOGNA!!!! di Gennaro Savio “Buonasera Gennaro, ho appena visto il tuo video sul parcheggio di via Leonardo Mazzella che non viene pulito mai. Io abito in via Morgioni e stamattina hanno messo le strisce blu. Il problema è che in questo parcheggio ci sono rifiuti presenti da anni e nemmeno oggi li hanno tolti. Ma com’è possibile?”. Sin qui il messaggio di un residente e per il quale ci siamo immediatamente recati nell’area dove l’amministrazione guidata da Giosi Ferrandino in dieci anni non ha mai avuto la volontà politica di far decollare il mercato comunale. E così come potete vedere dalle immagini che scorrono in sovraimpressione, qui i cumuli di mondezza albergano ovunque: che vergogna! La cosa a dir poco scandalosa è che qui i cumuli di rifiuti e le erbacce non vengono rimossi da anni creando una situazione igienico sanitaria a dir poco scandalosa in una zona quotidianamente frequentata da centinaia e centinaia di residenti e turisti visto la presenza di strutture ricettive e commerciali. Possiamo ben dire che così come avveniva con quelle precedenti, anche qui l’amministrazione uscente si è vista solo quando doveva penalizzare i cittadini con l’imposizione del parcheggio a pagamento e con le multe elevate a chi sostava senza acquistare il gratta e parcheggia. E questo perché dal popolo si pretende solo i doveri senza mai garantire servizi e diritti. Come quello a poter vivere in un paese pulito per la qual cosa gli ischitani, tra l’altro, pagano anche l’esosa tassa sulla spazzatura. A questo punto penso ci sia poco da aggiungere. Gli ischitani l’11 giugno hanno la grande occasione di mandare a casa l’Amministrazione Ferrandino e di bocciare le liste che di questi signori hanno la stessa cultura politica e sociale votando chi, come noi del PCIM-L, è da sempre al servizio della difesa degli interessi collettivi. Non se ne può più di rappresentanti della casta al potere. Ischia ha urgente bisogno di un’amministrazione popolare e di un sindaco del popolo.
  • Lentini3 settimane fa
    video no discarica armicci
    no discarica armicci
    primi giorni di presidio
  • Napoli3 settimane fa
    video Brucia rifiuti speciali: piromane colto in flagrante in questo video
    Brucia rifiuti speciali: piromane colto in flagrante in questo video
    I Carabinieri Forestale di Napoli hanno arrestato un cittadino per combustione illecita rifiuti speciali.
  • Forio3 settimane fa
    video Forio, Scandalosa Travaso Dei Rifiuti Nella Baia Di Citara
    Forio, Scandalosa Travaso Dei Rifiuti Nella Baia Di Citara
    LA BAIA DI CITARA ANCORA TRISTE TEATRO DEL TRAVASO DEI RIFIUTI, DOMENICO SAVIO: “SI METTA IMMEDIATAMENTE FINE A QUESTO SCANDALO INTERNAZIONALE” di Gennaro Savio Nella baia di Citara, a Forio, prosegue lo scandalo internazionale del travaso dei rifiuti solidi urbani sul piazzale delle Pietre Rosse, in una delle zone più belle, panoramiche e suggestive dell’isola d’Ischia. Così come fatto dalla precedente amministrazione Regine, l’attuale amministrazione comunale guidata da Francesco Del Deo da quattro anni a questa parte continua a riservarci questa intollerabile vergogna sociale che quotidianamente si consuma sotto gli occhi di migliaia di turisti che già popolano le strutture ricettive presenti nel circondario. L’umido che viene compresso nei compattatori oltre alla formazione del percolato, crea un fetore insopportabile: che vergogna! Ma qui, quasi non bastasse il travaso dei rifiuti, a deturpare ulteriormente quest’angolo di paradiso terrestre, ci sono rifiuti disseminati ovunque ed erbacce e piante che ormai quasi ostacolano il passaggio del vialetto che porta alla balconata centrale del belvedere: assurdo!!! “Sono di ritorno da Citara dove l’amministrazione comunale di Francesco Del Deo – ci ha dichiarato Domenico Savio Consigliere comunale di opposizione - ha avuto la brillante idea di creare, in questa baia stupenda, un autentico triangolo della vergogna politica e amministrativa di Forio. Il travaso sul piazzale delle pietre rosse, la spiaggia della cava dell’Isola invasa da ringhiere arrugginite e più avanti nel parcheggio detto “della cava dell’Isola”, l’amministrazione comunale ha deliberato di realizzare un centro della trasferenza delle immondizie del nostro Comune: una vergogna senza fine. Eppure da quattro anni a questa parte l’amministrazione di Francesco Del Deo non ha risolto il problema trovando un’area idonea alla trasferenza per togliere lo scandalo del travaso sulle strade del Comune e sotto gli occhi dei passanti: una vergogna! Noi, mentre condanniamo con estrema fermezza l’inadempienza dell’amministrazione comunale su questo problema, esprimiamo solidarietà ai lavoratori della nettezza urbana di Forio, che sono costretti a lavorare al limite della normativa sul lavoro e con grandi difficoltà. Cari cittadini di Forio – ha continuato Savio -, come vedete rispetto alle precedenti amministrazioni nulla è cambiato, perché manca la volontà politica di risolvere i problemi sociali del paese, a partire dal travaso della spazzatura. Bene hanno fatto gli imprenditori della baia di Citara a denunciare in vari modi questo scandalo sulle pietre rosse che deve finire. E c’è la possibilità di farlo finire – ha concluso Domenico Savio -, dipende solo dalla volontà politica dell’amministrazione comunale, alla quale ancora una volta il gruppo consiliare del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, chiede di risolverlo immediatamente, prima che abbia inizio la prossima stagione estiva.
  • Tanzania3 settimane fa
    video In Africa si ricicla tutto, ma proprio tutto...
    In Africa si ricicla tutto, ma proprio tutto...
    Un grandioso esempio di riciclo dal continente nero
  • Trieste3 settimane fa
    gallery Sopralluogo volontari in zona cava scoria. (TRIESTE )
    Sopralluogo volontari in zona cava scoria. (TRIESTE )
    Foto dettagliate del degrado che versa sopra San Giuseppe della chiusa ci si trova di tutto ...
  • Giugliano in Campania3 settimane fa
    video Rifiuti speciali: divisi ma lasciati ad ammuffire
    Rifiuti speciali: divisi ma lasciati ad ammuffire
    In Campania è usanza dopo le centinaia di segnalazioni di far intervenire aziende, che dopo aver diviso e raccolto in appositi sacchi i rifiuti speciali li lasciano ai margini della strada senza ritirarli. Questa usanza crea ancor più danno e spreco di denaro, perché da un lato si paga chi divide i rifiuti negli appositi sacchi, dall'altro vengono lasciati ad ammuffire con il rischio che i soliti delinquenti gli diano fuoco. Purtroppo in Campania il presidente De Luca preferisce spendere milioni di euro per esportare le ecoballe, ma delle strade oggetto di sversamenti e roghi non se ne frega proprio.
  • Sciacca3 settimane fa
    video Disastro Ambientale A Sciacca / NUOVO VIDEO
    Disastro Ambientale A Sciacca / NUOVO VIDEO
    Ecco cosa sta succedendo al mare di Sciacca: il torrente Cansalamone sta versando in mare tonnellate di fogne allo stato puro ed anche fanghi. Si tratta di disastro ambientale.
  • Sciacca3 settimane fa
    video Gravissimo Disastro Ambientale Nel Mare Di Sciacca
    Gravissimo Disastro Ambientale Nel Mare Di Sciacca
    Il torrente Cansalamone a Sciacca, sta vomitando in mare fogna allo stato puro. Questo è un disastro ambientale!

Sta accadendo Tutte le storie