Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Rifiuti Shock
RIFIUTI SHOCK
VIDEO-MAPPA Condividi su FACEBOOK Condividi su TWITTER
  • Frascati1 giorno fa
    video ASSESSORE AL DECORO URBANO c'è posta per te
    ASSESSORE AL DECORO URBANO c'è posta per te
    A ITACSARF c'è un problema grandissimo : non si scopa !
  • Roma3 giorni fa
    gallery Il 'Nuovo Corso' a Roma? Mica tanto.. (F)
    Il 'Nuovo Corso' a Roma? Mica tanto.. (F)
    Quadrante Est di Roma, zona Tiburtina: queste sono scene di ordinario disservizio'. La foto in questione (18 Set 2017) è presso il quartiere Rebibbia ma lo stesso si può osservare anche a Ponte Mammolo, San Basilio e sul quadrante Prenestino.
  • Perugia3 giorni fa
    gallery Rifiuti Elettronici lasciati su strade di campagna . Strada san lorenzino che porta a Boneggio  (Pila -Perugia)
    Rifiuti Elettronici lasciati su strade di campagna . Strada san lorenzino che porta a Boneggio (Pila -Perugia)
    Faccio i miei complimenti a colui che ha seminato questi rifiuti ,
  • Sori5 giorni fa
    video Liguria Sori Cinghiali
    Liguria Sori Cinghiali
    Cinghiali grufolano vicino ai bidoni della spazzatura
  • Nocera inferiore5 giorni fa
    video Rinascere si può: non più degrado al Convento Sant'Andrea
    Rinascere si può: non più degrado al Convento Sant'Andrea
    dopo decenni di scempi ambientali qualcuno si e svegliato
  • Bereguardo6 giorni fa
    video Sempre peggio sulla spiaggia di  Bereguardo
    Sempre peggio sulla spiaggia di Bereguardo
    La spiaggia del Ponte di barche di Bereguardo è diventata una discarica , è un vero schifo , un'inciviltà che lascia senza parole
  • Roma1 settimana fa
    video Magliana, la vista dal viadotto: tonnellate di immondizia
    Magliana, la vista dal viadotto: tonnellate di immondizia
    Dal viadotto della magliana questo è lo spettacolo a cui si assiste: una bella discarica abusiva a cielo aperto
  • Guidonia Montecelio1 settimana fa
    video Emergenza Rifiuti Setteville di Guidonia!
    Emergenza Rifiuti Setteville di Guidonia!
    Da più di 3 mesi in Via Grazia Deledda, 00012 Setteville RM vengono scaricate migliaia di cassette della frutta in maniera incontrollata ed indiscriminata. Basterebbe mettere delle telecamere di video sorveglianza per individuare i responsabili. Il comune dorme....
  • Veggiano1 settimana fa
    gallery Festa del Gnocco 2017 a Veggiano - Spazzatura Abbandonata
    Festa del Gnocco 2017 a Veggiano - Spazzatura Abbandonata
    Circa 48 ore dopo la fine della festa del Gnocco a Veggiano: una montagna di spazzatura ammucchiata sul suolo pubblico, evidente conseguenza della festa. La Pro Loco di Veggiano tira su soldi, pero' lascia le scoase la' per almeno 2 giorni dopo la fine della festa. Ovunque, chi organizza fa sparire tutto – a sue spese – entro la mattinata dopo. Mettere in croce un paese per una settimana e poi andarsene lasciando la spazzatura ai posteri? E appunto, chi paghera' ora la rimozione?
  • Roma1 settimana fa
    video Immondizia e degrado a gogo sulle rive del Tevere a Roma
    Immondizia e degrado a gogo sulle rive del Tevere a Roma
    Dopo le manifestazioni dell'estate romana, ecco che cosa rimane.
  • San Severo1 settimana fa
    video San Severo, spazzatura senza controllo
    San Severo, spazzatura senza controllo
    Continua in modo inincessante lo scarico di rifiuti a ridosso della periferia e delle campagne circostanti all'agro del comune di San Severo ( Fg)
  • Grosseto2 settimane fa
    video Piazzola di sosta tramutata in discarica abusiva
    Piazzola di sosta tramutata in discarica abusiva
    Sulla provinciale delle Padule, verso Castiglione della Pescaia: eternit, frigoriferi rotti, vecchi mobili, detriti edili, di tutto di più.
  • Mortara2 settimane fa
    video Mortara, ancora fumo dalla Bertè
    Mortara, ancora fumo dalla Bertè
    La situazione a quasi 48 ore dall'inizio dell'incendio nella discarica di rifiuti speciali: ancora visibilissima l'alta colonna di fumo che si alza dalla struttura.
  • Mortara2 settimane fa
    video Incendio Mortara, dentro le fiamme con i VVFF
    Incendio Mortara, dentro le fiamme con i VVFF
    Incendio Mortara provincia di Pavia, le fiamme spente nella notte, prosegue la bonifica dell'area 12.000 mc rifiuti per consentire completa estinzione fiamme attive sotto i cumuli. Clip dei VVFF QUESTO IL COMUNICA ARPA LOMBARDIA: ​Prosegue l'intervento dei tecnici di Arpa Lombardia a Mortara, dove nella mattina di oggi – 6 settembre 2017 - si è sviluppato un incendio all'interno della ditta Eredi Bertè, che tratta rifiuti pericolosi e non pericolosi. Nella mattinata di domani verrà prelevato il campione ad alto volume installato oggi per determinare la presenza di microinquinanti. Per le diossine i risultati delle analisi saranno disponibili entro 72 ore dalla consegna al laboratorio Arpa. Dagli ultimi aggiornamenti sui dati relativi agli inquinanti convenzionali monitorati dalle stazioni della qualità dell'aria di Mortara, Parona e Vigevano, che misurano biossidi di zolfo, ossidi di azoto, Pm10, non si evidenziano anomalie riconducibili all'incendio in corso. Gli andamenti delle concentrazioni degli inquinanti osservati rientrano infatti nella tipica variabilità stagionale. Tutti i valori assoluti sono ben al di sotto dei rispettivi limiti di legge. La ditta Eredi Bertè è una nuova AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) ed è stata inserita nella programmazione dei controlli a far data dal 2016 (in precedenza il controllo era in carico alla Provincia). Stamane era previsto l'avvio della visita ispettiva ordinaria 2017 secondo la programmazione dei controlli fatta dalla Regione Lombardia ed effettuata sulla base dei criteri stabiliti dal D.Lgs.152/06, che considerano la tipologia di attività e delle emissioni potenziali e reali, il contesto territoriale in cui si trova l'azienda e la gestione dell'impianto nel corso del tempo. Come stabilito dalla norma, le comunicazioni di avvio dell'attività ispettiva vengono solitamente inviate - senza concordare preliminarmente con l'azienda la data di inizio - oltre che alla ditta, anche alla Provincia, al Comune e all'ATS (più eventuali altri Enti se necessario).
  • Mortara2 settimane fa
    video Incendio Mortara: il cumulo di rifiuti ancora fumante
    Incendio Mortara: il cumulo di rifiuti ancora fumante
    Ore 18:00 Mortara provincia di Pavia. - Prosegue la bonifica dell'area 12.000 mc rifiuti per consentire completa estinzione fiamme attive sotto i cumuli. QUESTO IL COMUNICA ARPA LOMBARDIA: ​Prosegue l'intervento dei tecnici di Arpa Lombardia a Mortara, dove nella mattina di oggi – 6 settembre 2017 - si è sviluppato un incendio all'interno della ditta Eredi Bertè, che tratta rifiuti pericolosi e non pericolosi. Nella mattinata di domani verrà prelevato il campione ad alto volume installato oggi per determinare la presenza di microinquinanti. Per le diossine i risultati delle analisi saranno disponibili entro 72 ore dalla consegna al laboratorio Arpa. Dagli ultimi aggiornamenti sui dati relativi agli inquinanti convenzionali monitorati dalle stazioni della qualità dell'aria di Mortara, Parona e Vigevano, che misurano biossidi di zolfo, ossidi di azoto, Pm10, non si evidenziano anomalie riconducibili all'incendio in corso. Gli andamenti delle concentrazioni degli inquinanti osservati rientrano infatti nella tipica variabilità stagionale. Tutti i valori assoluti sono ben al di sotto dei rispettivi limiti di legge. La ditta Eredi Bertè è una nuova AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) ed è stata inserita nella programmazione dei controlli a far data dal 2016 (in precedenza il controllo era in carico alla Provincia). Stamane era previsto l'avvio della visita ispettiva ordinaria 2017 secondo la programmazione dei controlli fatta dalla Regione Lombardia ed effettuata sulla base dei criteri stabiliti dal D.Lgs.152/06, che considerano la tipologia di attività e delle emissioni potenziali e reali, il contesto territoriale in cui si trova l'azienda e la gestione dell'impianto nel corso del tempo. Come stabilito dalla norma, le comunicazioni di avvio dell'attività ispettiva vengono solitamente inviate - senza concordare preliminarmente con l'azienda la data di inizio - oltre che alla ditta, anche alla Provincia, al Comune e all'ATS (più eventuali altri Enti se necessario).
  • Roma2 settimane fa
    video Roma: Ponte Mazzini, sgomberati punkabbestia tra cani e rifiuti
    Roma: Ponte Mazzini, sgomberati punkabbestia tra cani e rifiuti
    Roma: Tevere-Ponte Mazzini, intervento a garanzia del decoro della Polizia Locale Roma Capitale - Questa mattina alle ore 8:00 una squadra della Polizia di Roma Capitale è intervenuta sugli argini del fiume Tevere, presso Ponte Mazzini riva sinistra. Gli agenti, appartenenti al PICS (Pronto Intervento Centro Storico), hanno allontanato alcune persone che sono solite accamparsi sotto il ponte accumulando masserizie, cibo e rifiuti, spesso accendendo fuochi. Al momento dell'intervento erano presenti 4 persone con alcuni cani di varie taglie: tutte sono state identificate, nessuno di esse ha accettato assistenza: sono stati controllati anche i microchip dei cani, risultati regolarmente registrati. Gli operatori dell'AMA, presenti assieme agli agenti, hanno provveduto allo sgombero dei rifiuti presenti sull'argine, rimuovendo circa 5 metri cubi di materiali, spargendo poi del liquido disinfettante. L'intervento è stato disposto per ripristinare il decoro dell'area e la fruibilità degli argini del fiume da parte di cittadini, spesso spaventati dalla presenza dei cani
  • Mortara2 settimane fa
    video Mortara: brucia capannone rifiuti speciali, allarme diossina
    Mortara: brucia capannone rifiuti speciali, allarme diossina
    I sindaci dei comuni del pavese invitano la cittadinanza a «chiudere porte e finestre e a non uscire di casa» per il rischio di nube tossica: per far fronte al grave rogo della discarica di rifiuti speciali della Eredi Bertè sono parite squadre di vigili del fuoco da tutta la Lombardia e dal Piemonte. Video di Telepavia On Demand.
  • Mortara2 settimane fa
    gallery Incendio in un'attività smaltimento rifiuti nel Pavese
    Incendio in un'attività smaltimento rifiuti nel Pavese
    Questa mattina alle ore 6:30 circa, intervento dei vigili del fuoco a Mortara (PV) per l'incendio in un'attività di smaltimento rifiuti. Iniziata bonifica area.
  • Terrasini2 settimane fa
    video Costa Terrasini, la grotta invasa dai rifiuti
    Costa Terrasini, la grotta invasa dai rifiuti
  • Napoli2 settimane fa
    video Napoli, una delle tante mini discariche in piena città
    Napoli, una delle tante mini discariche in piena città
    I cartelli fanno quasi tenerezza. "Attenzione. Area sottoposta a video-sorveglianza". Ce ne sono due, ma nessuno ci fa caso. Siamo in via Pigna, più verso Soccavo che verso il Vomero, nei pressi di un noto negozio di elettrodomestici. Ai lati di due cassonetti per la raccolta dei rifiuti i soliti incivili hanno creato un'altra mini-discarica abusiva. Una delle tante sparse in città. Approfittando probabilmente delle ore notturne, e cioè quando la zona è meno trafficata e frequentata, i "furbetti" della "munnezza" a tutti i costi abbandonano di tutto, dai materassi ai gabinetti, dai mobili ai pezzi di carrozzeria di automobili, dal vetro alla plastica. Le telecamere ci saranno davvero? O qualcuno avrà attaccato quei cartelli di divieto di scarico solo per tentare di intimorire i più timidi tra gli incivili?
  • Roccapiemonte2 settimane fa
    video Ecco come nascono tanti incendi: i contadini danno fuoco alla spazzatura nei campi
    Ecco come nascono tanti incendi: i contadini danno fuoco alla spazzatura nei campi
    in via crocevia a casali di roccapiemonte in provincia di salerno .hanno dato fuoco alla spazzatura perche stanchi di vederla nei campi. aria irrespirabile e fumo denso invece di chiamare chi di dovere preferiscono inquinare e distruggere
  • Roma3 settimane fa
    full hd video Roma: mega discarica in fiamme a Tor Sapienza (V)
    Roma: mega discarica in fiamme a Tor Sapienza (V)
    Periferia Sud-Est della Capitale. Una grossa colonna di fumo nero visibile a molti chilometri di distanza. Si trattava di Tor Sapienza dove una enorme discarica stava andando completamente a fuoco. Diverse autobotti dei VVFF impegnate per ore. Evacuata una palazzina abitata da immigrati. Sul posto anche personale della Questura
  • Motta San Giovanni3 settimane fa
    gallery Finalmente ripulita  Piazza Zagarella di Lazzaro
    Finalmente ripulita Piazza Zagarella di Lazzaro
    Diamo atto e apprezziamo che l’Amministrazione comunale di Motta SG (RC) continua a recepire le nostre segnalazioni e ad inserire negli interventi programmati di pulizia del paese anche i gravi inconvenienti igienico sanitari e altre criticità da noi segnalate. Invero oltre alla riparazione di alcune perdite idriche e fognarie, sfalcio diserbo ecc., si è provveduto a seguito della segnalazione dello scorso 18 agosto a pulire i bagni, il bocciofilo e la piazza Zagarella. E’ stato anche rimosso il pericoloso sottotetto di tavole realizzato da ignoti lato mare del bocciofilo di cui non conosciamo la finalità. Si è liberata la cunetta della raccolta delle acque piovane, situata al piede del rilevato della Ss 106 dall’impressionante quantità di rifiuti anche terrosi che impedivano il deflusso delle acque nel sottostante torrente Saitta, determinando serio pericolo per le infrastrutture presenti nella piazza in caso di piogge particolarmente intense e prolungate. Oggi i bagni e la piazza si presentano agli occhi dei cittadini con un vestito pulito. Sta a noi mantenerlo pulito e non esitare a segnalare a chi di competenza ogni azione che può danneggiare o determinare il ripetersi di analoghe situazioni di degrado. Rimane da mettere in sicurezza il contatore Enel, collocare le porte, e dare completa esecuzione alla dormiente delibera della Giunta comunale pro tempore del 28 luglio 2016, che prevedeva tra l’altro una serie di interventi finalizzati ad eliminare i fattori di degrado, attraverso interventi anche di pulizia e di messa in sicurezza dell’area e dei bagni, ad impedire l’accesso ai mezzi a motore e l’utilizzo improprio, valorizzare il bocciodromo di proprietà comunale e restituirlo - a seguito di appositi interventi - alla cittadinanza. Gli interventi che l’attuale Amministrazione comunale sta eseguendo rientrano nella normale quotidiana attività dell’Ente, perciò nulla di eccezionale si è fatto e nessun ringraziamento andrebbe elargito. Tuttavia in questo contesto ove il degrado in questi anni ha raggiunto velocemente il vertice, il dovere morale ci porta a plaudire l’operato che in questi primi mesi di nuovo governo si sta facendo. Un particolare ringraziamento lo dobbiamo a chi opera silenziosamente e senza visibilità ovvero al personale della mobilità in deroga della regione Calabria presso il Comune di Motta SG -Squadra operai di Lazzaro, per la instancabile attività che sta svolgendo dietro le indicazioni e il controllo del Vicesindaco, Rocco Campolo, sotto queste giornate torride di questa estate particolarmente calda, il tutto per il bene del paese. Come sopra detto sono interventi molto importanti ma di ordinaria, diciamolo pure, amministrazione. Altri e più complessi problemi gravano sul territorio mottese e da molto tempo attendono la soluzione, pertanto ci permettiamo di invitare gli Organi politici a lasciare la vigilanza su questi interventi ai dirigenti/responsabili di Settore ed attivarsi solertemente a deliberare atti di indirizzo per l’esecuzione dei progetti e recarsi personalmente presso gli uffici regionali e ministeriali, affinché si adoperino con celerità per avviare tutte le procedure necessarie a dare attuazione ai finanziamenti. Il paese (intendo Motta e Lazzaro), ne ha tanto bisogno.
  • Frascati3 settimane fa
    full hd video Periferia di Frascati: inciviltà pura a Prato della Corte
    Periferia di Frascati: inciviltà pura a Prato della Corte
    UN PAESE CIVILE !
  • Bereguardo3 settimane fa
    full hd video Sulla spiaggia del  Ponte Di Barche a Bereguardo
    Sulla spiaggia del Ponte Di Barche a Bereguardo
    Lungo la spiaggia del Ponte di Barche di Bereguardo è un vero schifo: rifiuti ovunque, una vera e propria inciviltà.
  • Arezzo4 settimane fa
    video Intervento record in sole 10 ore a CAMPO DI MARTE
    Intervento record in sole 10 ore a CAMPO DI MARTE
    Un intervento da record per il decoro del Parco CAMPO DI MARTE in Arezzo, infatti, dopo sole 10 ore dal termine dell'evento "Riprendiamoci CAMPO DI MARTE" organizzata sai cittadini l'Assessore Gianfrancesco Gamurrini ha inviato una task force con 5 mezzi e altrettanti operatori che hanno ripulito perfettamente dal sudicio e dalle pericolose siringhe tutta l'area eliminando persino molte siepi per motivi di decoro e sicurezza. Martedì 21 agosto, è stato bellissimo rivedere i le cittadine e i cittadini aretini riappropriarsi si CANPO DI MARTE, moltissi residenti si sono affacciati sul parco non solo ripulito ma reso completamente libero da presenze pericolose dedite allo spaccio di droghe; la grande pulizia ha riguardato anche i giardini che da via Vittorio Veneto portano a CAMPO DI MARTE dove sotto i grandi cespugli sono state trovate persino 3 lattine di Coca Cola di ITALIA 90 dopo ben 27 anni. Oggi continueranno i lavori di rifinitura e un grande GRAZIE all'Assessore Gamurrini per avere ridato una nuova vita a uno dei guardini storici sella Città di Arezzo.
  • Angri1 mese fa
    video Controlli serrati ma gli sversatori seriali continuano
    Controlli serrati ma gli sversatori seriali continuano
    La città-discarica: Angri, provincia di Salerno.
  • Ischia1 mese fa
    video Ischia, Degrado E Abbandono In Viale Lungomare Colombo
    Ischia, Degrado E Abbandono In Viale Lungomare Colombo
    La “Bella Ischia” del sindaco Enzo Ferrandino continua a deludere residenti e turisti DOPO LA DENUNCIA GIORNALISTICA DI GENNARO SAVIO SONO STATE FINALMENTE RIMOSSE LE ERBACCE DALLE FIORIERE DI VIA FERRANTE D’AVALOS MA PARTE DEL LUNGOMARE CRISTOFORO COLOMBO CONTINUA AD ESSERE RICETTACOLO DI SPORCIZIA ED IMMONDIZIE PERCHE’ NON SI SPAZZA D MESI: CHE VERGOGNA! All’Assessore Annamaria Chiariello che nei giorni scorsi su FaceBook si è complimentata con Poste Italiane per l’avvenuta pulizia dei giardinetti dell’Ufficio di Ischia Ponte chiediamo: ma come amministrazione comunale quand’è che darete finalmente al nostro paese bellezza e decoro? Possibile che anche nel pieno della stagione turistica Ischia debba essere relegata a territorio abbandonato e degradato dove, ad esempio, è persino pericoloso entrare nelle pinete del centro storico per la presenza di pini secchi e a rischio crollo oltre alle erbacce e piante selvatiche secche in cui sguazzano topi e topacci? di Gennaro Savio Nei giorni scorsi con un dettagliato post su Facebook abbiamo mostrato l’intollerabile presenza di erbacce, piante selvatiche e sporcizie varie che inondavano le fiorire di via Ferrante D’Avalos, una delle strade del centro storico del Comune di Ischia. Ebbene, a pochi giorni di distanza dalla nostra denuncia giornalistica, finalmente l’amministrazione comunale ha provveduto a farle ripulire anche se quello che rimane di aiuole che dovrebbero essere sempre fiorite e variopinte, è un prato completamente secco e che per questo offre uno scenario da deserto africano. La cosa incredibile ed intollerabile per una paese civile e turistico come Ischia è determinato dal fatto che a pochi passi di distanza dalle suddette fioriere, parte del lungomare Cristoforo Colombo versa in una pietosa condizione di abbandono sociale. Infatti lungo uno dei viali quotidianamente attraversato da migliaia di turisti, da mesi le aiuole non vengono ripulite dalle erbacce e dalle immondizie che abbondano ovunque. Ma com’è possibile non pulire per mesi un viale situato nella zona alberghiera per antonomasia del nostro comune dove quotidianamente alloggiano e passeggiano migliaia di turisti? Ma stiamo scherzando? Questa sarebbe la “Bella Ischia” promessaci in campagna elettorale dal sindaco Enzo Ferrandino? Cari amministratori comunali, secondo voi i nostri graditi ospiti che per alloggiare a Ischia pagano un’esosa tassa di soggiorno, meritano anche in pieno centro storico di passeggiare tra erbacce e sporcizie? L’augurio, naturalmente, è che il primo cittadino ischitano provveda ad horas a far pulire il viale che costeggia i giardinetti del lungomare Cristoforo Colombo onde evitare di continuare a fare brutte figure con i nostri graditi ospiti. Per la cronaca ricordiamo che sabato scorso 12 agosto sul suo profilo FaceBook l’assessore alla comunicazione del comune di Ischia Annamaria Chiariello postando delle foto dell’avvenuta pulizia delle aiuole dell’Ufficio Postale di Ischia Ponte, scriveva. “Un grazie alle Poste che hanno recepito subito il nostro appello alla bellezza e al decoro per l'ufficio di Ischia Ponte: sono state non solo veloci ma sono andate anche oltre il loro orticello ed hanno fatto una pulizia straordinaria in quel posto che era un ricettacolo di Monnezza”. Sin qui le parole dell’assessore. Quello che ora ci chiediamo è questo: quando l’amministrazione comunale di Ischia si deciderà, finalmente, a liberare il nostro comune, a partire dal centro storico, dalle erbacce e dalla monnezza? Assessore Annamaria Chiariello, come amministrazione comunale quand’è che darete finalmente al nostro paese bellezza e decoro? Possibile che anche nel pieno della stagione turistica Ischia debba essere relegata a territorio abbandonato e degradato dove, ad esempio, è persino pericoloso entrare nelle pinete del centro storico per la presenza di pini secchi e a rischio crollo che non vengono rimossi nonostante le ripetute richieste del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista e dove abbonda la vergognosa presenza di erbacce e piante selvatiche secche nelle quali sguazzano felici topi e topacci?
  • San Severo1 mese fa
    video Manfredonia scoperta discarica materiali tossici
    Manfredonia scoperta discarica materiali tossici
    Nuova discarica alla periferia di Manfredonia scoperto materiale Tossico. 16-08-2017
  • Fiumefreddo di Sicilia1 mese fa
    video Costa jonica, Spiaggia sporca a Fiumefreddo
    Costa jonica, Spiaggia sporca a Fiumefreddo
    Mentre per la spiaggia di San Leone il sindaco di Agrigento è corso subito ai ripari, facendo ripulire la spiaggia. Come di consuetudine non viene fatta la stessa cosa nella spiaggia di Fiumefreddo, scenario che si ripete tutti gli anni , si aspetta come sempre l'arrivo dell'inverno, che con piaggia e venti, spinge tutti i rifiuti a mare, pulendo così la battigia. La spiaggia "Marina di Cottone " è sicuramente la più sporca di tutta la Sicilia, chiaramente la colpa principale è da attribuire ai tanti vacanzieri che la affollano, in molti provenienti dai paesi Etnei: Catania capo fila, a seguire Adrano, Randazzo e via via, molto pochi i vacanzieri locali, assenti del tutto i turisti stranieri... Bisogna fare appello ai tanti che arrivano quotidianamente, di avere buon senso e rispetto civico, magari applicando sanzioni pesanti a chi contraddice il rispetto delle regole. Già nel mese di giugno segnalai ad alcune testate giornalistiche tale scempio, ma tutto passò come inosservato. Se a tutto ciò aggiungiamo la carenza di igiene delle acque, dove nessuno, per timore di scuotere certi equilibri ne parla... più precisamente poter parlare dei depuratori non funzionanti o mancanti del tutto, che a partire da Randazzo fino ad Alcantara, buttano i loro rifiuti nell'omonimo fiume per poi riversarsi nel mare , costa compresa tra Giardini Naxos e Riposto... Mi auguro che questo breve trafiletto, venga preso in seria Considerazione... Alfio Papa

Sta accadendo Tutte le storie