Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 3
Ferrara, Emilia-romagna - 5 Giugno 2012

terremoto e palio di Ferrara - blitz a casa di Modonesi

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di 100X100animalisti

Comunicato di Centopercentoanimalisti Dunque l'Ente Palio di Ferrara ha deciso di mettere in scena la consueta parata, e soprattutto di far correre i Cavalli in Piazza Ariostea. Alla faccia dei morti, del lutto nazionale, delle distruzioni, della necessità di impiegare i soldi per aiutare i terremotati. Il cinismo e la protervia di questi "signori" non hanno bisogno di commento. All'interno di una tragedia che ancora è in atto, e purtroppo è ben lungi dal terminare, hanno deciso di far correre il palio tra le rovine di una Regione messa in ginocchio dalla catastrofe. Gli interessi e le velleità di pochi valgono più dei sentimenti della popolazione! E' un'offesa spudorata contro chi è deceduto, contro i suoi parenti, contro chi ha perso la casa e il lavoro. Noi CENTOPERCENTOANIMALISTI ci sentiamo di dire agli organizzatori del palio e ai signori della giunta comunale di Ferrara una sola parola: VERGOGNA. Con la loro decisione si attirano l'esecrazione e la condanna di tutti: un evento folkloristico e puramente turistico messo a forza dentro una tragedia! Abbiamo deciso di lasciare i responsabili a gestirsi da soli il disonore della loro scelta: CENTOPERCENTOANIMALISTI NON SARA' PRESENTE QUEST'ANNO PER CONTESTARE IL PALIO: per un senso di rispetto verso le vittime; per non obbligare lo Stato a impiegare uomini, mezzi e fondi necessari agli aiuti per monitorare la città a causa nostra. Esprimiamo ancora una volta la nostra condanna per la crudeltà del palio con i Cavalli e gli Asini, tanto più se attuato nella situazione odierna. Nella notte tra il 4 e il 5 giugno militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno affisso sull'androne dell'abitazione dell'assessore Modonesi a Ferrara, un mega striscione di tre metri che esprime chiaramente la nostra posizione.

Più visti della settimanaTutti