Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 19
Milano (Lombardia) - 1 Maggio 2012

corteo 1 maggio Milano

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di MKZPHOTO.COM

La pioggia non ferma la manifestazione unitaria di Cigl, Cisl e Uil. sono arrivati in piazza della Scala, dove hanno parlato i segretari generali cittadini Onorio Rosati, Walter Galbusera e Danilo Galvagni: "Chiediamo tre cose al governo" Milano, 1 maggio 2012 - Il lavoro, la crisi, la preoccupazione per il futuro, i precari, i redditi bassi e l'austerity e la richiesta di politiche che rispondano a questi problemi da parte del Governo Monti. Sono questi i temi della manifestazione unitaria di Cigl, Cisl e Uil che si svolge questa mattina a Milano sotto la pioggia. Il corteo è partito dai Bastioni di Porta Venezia ed è arrivato in piazza della Scala - con un significativo striscione con le sigle dei sindacati confederali milanesi a dimostrare un percorso comune pur in un periodo di contrapposizione. Al termine del percorso hanno parlato i segretari generali cittadini Onorio Rosati (Cgil), Walter Galbusera (Uil) e Danilo Galvagni (Cisl). Tre sono le richieste al governo Monti. Le spiega, dal palco insieme ai segretari milanesi di Cisl, Danilo Galvagni, e Uil, Walter Galbusera, il segretario della Camera del Lavoro, Onorio Rosati: ''Una politica industriale, perche' senza non si va da nessuna parte; un fisco che sia vicino a lavoratori e pensionati, i cui redditi sono ridotti al minimo; un piano straordinario per la disoccupazione giovanile visto che abbiamo ormai circa 2,2 di giovani senza lavoro e che non studiano''. Non sono mancate le critiche all'esecutivo: ''La situazione è drammatica e rischia senza risposte di diventare ancora piu' grave - ha aggiunto Rosati -. Monti ha fatto una manovra senza equita' e ha colpito i soliti noti. Fra l'altro queste misure rischiano di non avere alcun effetto''.