Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 2
Ancona (Marche) - 14 Settembre 2017

Valentino Rossi, rubati a Torrette i referti della gamba

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di Karlosimo

Uno dei circa 3mila dipendenti dell’ospedale anconetano è entrato nell’archivio utilizzando la sua password, per poi copiare il referto ‘eccellente’ e cederlo poi a terzi. Operazioni rischiose, visto che ogni mossa è registrata e le tracce restano. Proprio sulle tracce lasciate sta lavorando la polizia postale. La lastra in questione potrebbe anche essere quella fatta all’ospedale di Urbino la sera dell’incidente e poi passata, per l’ovvio consulto, ai colleghi di Ancona. La lastra in questione mostra una frattura di tibia e perone, una lesione ordinaria, come ce ne sono tante. Il problema è che l’arto ‘fotografato’ appartiene a Valentino Rossi e riguarda l’ultima lesione che il campione di Tavullia si è procurato il 31 agosto mentre era in sella a una moto da enduro in un circuito sulle colline attorno ad Urbino. Da quanto è stato possibile apprendere, un dipendente dell’azienda ‘Ospedali Riuniti’ sarebbe entrato all’interno dell’archivio digitale copiando il referto della gamba dell’asso del Motomondiale per poi cederlo all’esterno. I contorni dell’indagine devono essere ancora delineati, ma sembra che la radiografia della gamba di Rossi abbia fatto gola. E’ possibile che qualcuno l’abbia pubblicata su un social network e proprio quello avrebbe fatto scattare l’indagine, sia all’interno dell’azienda, ma soprattutto all’esterno con un esposto presentato da Ospedali Riuniti alla Procura della Repubblica di Ancona.