Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 5
Roma (Lazio) - 29 Gennaio 2017

Simona Tabasco, Nastri d'Argento e I Bastardi di Pizzofalcone

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di OLTREPENSIERO.IT

- (Mariangiola Castrovilli) - Vincitrice del Premio Biraghi come attrice rivelazione ai Nastri d’Argento 2015 (http://www.youtube.com/watch?v=K7eMZUPqH9o), Simona Tabasco si era già ritenuta fortunata per aver iniziato la sua carriera cinematografica nel film Perez di Edoardo De Angelis accanto a Luca Zingaretti ma mai avrebbe immaginato, in pochissimo tempo, di raggiungere tantissima notorietà grazie anche alle fiction Rai ed ai ruoli affidatele che ha saputo, in ogni caso, interpretare con bravura conquistando le simpatie ed i consensi del pubblico. Determinata, ma estremamente semplice e spontanea, anche oggi, come nell’intervista che vi proponiamo realizzata in quell’occasione a Taormina, Simona riesce ad entrare nell’intimo dei personaggi che interpreta con la capacità di metterne in chiaro anche le zone d’ombra e trasmettere agli spettatori, quasi come in un feeling, stati d’animo ed emozioni. Forse proprio questo è il segreto del suo successo e della sua popolarità. Un bilancio più che positivo per la sua carriera in forte ascesa a neanche 23 anni al quale sta contribuendo anche la nuova serie di Rai1 diretta da Carlo Carlei, dagli ascolti boom, ‘I bastardi di Pizzofalcone’, tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni, il cui penultimo episodio, il quinto, andrà in onda Lunedì 30 gennaio in prima serata (21,25). Qui la vediamo e l’abbiamo vista insieme ad un cast di tutto prestigio lavorare con disinvoltura vicino ad Alessandro Gassmann, Carolina Crescentini, Antonio Folletto, Tosca d’Aquino, Massimiliano Gallo, Gianfelice Imparato, Gennaro Silvestro, Gioia Spaziani e Francesco Guzzo. In quest'ultimo lavoro la Tabasco interpreta Alex Di Nardo, l'agente più giovane della squadra napoletana conosciuta, appunto, come ‘I Bastardi di Pizzofalcone’. I suoi colleghi la considerano una sorta di Calamity Jane con l’aria da santarellina, con quella sua marcata passione per le pistole e con alle spalle un colpo partito accidentalmente che solo per poco non aveva fatto secco il suo capo. La sua famiglia, fin troppo presente, vorrebbe monopolizzare il suo tempo, ma lei sa, quando occorre, mostrarsi decisa e risoluta. L'amore arriverà nella persona della dottoressa Martone, responsabile della scientifica con cui avrà una storia importante. ‘I bastardi di Pizzofalcone’, prodotto da Rai fiction e Clemart S.r.l , pare avrà un seguito nel 2018.