Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 5
Taggia (Imperia, Liguria) - 24 Giugno 2012

Riassunto prove speciali 41° Rally Valli Imperiesi

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di fotoreporter76

Riassunto delle prove speciali a cui hanno preso parte i partecipanti a questa edizione del rally delle valli Imperiesi . PS1 "Teglia" Km 7,49 ? ore 9.08 Inizia così la sfida cronometrata del 41° Rally delle Valli Imperiesi e ad accaparrarsi la prima miglior prestazione è il genovese Davide Storace affiancato dall'imperiese Luca Celestini che su di una Renault Clio R3C bloccano il tempo di 5'49"6. Secondi, e neanche a sorpresa Danilo Ameglio e Massimo Marinotto su Peugeot 106 Rally di classe FA6 a 1"3 davanti ai locali Luigi Minelli e Laura Di Michele su Renault Clio Williams per 2"8 e ad un altro equipaggio imperiese Silvio Leporace e Paola Carli alla guida della Subaru Impreza col numero 1 +5"5. Ottimo quinto tempo per Pier Palo Grassano e Annamaria Ammendola su Honda Civic Type R +6"4 davanti ai bresciani Tosini-Peroglio +8"5, a Brugo-Boero +8"9, ai sanremesi Tarantino-Colombo +9"9, ad un altro equipaggio bresciano Zigliani-Zigliani +11"6 e ai savonesi Garra-Torterolo +11"9 tutti su Renault New Clio di classe R3C. PS2 "Rezzo" Km 10,41 ? ore 9.26 Dopo tre anni torna ad essere effettuata in discesa verso Rezzo la piesse due ed i più veloci oggi risultano essere Leporace-Carli in 8'00"7 con la loro Subaru, mentre sono secondi in prova Strorace-Celestini +0"4 che restano comunque al comando della classifica provvisoria. Terzo è Brugo +1"5 seguito da Pasquale Tarantino +1"7. Ameglio, che effettua la prova in trasferimento si trova il tempo imposto calcolato di 8'02"4 stesso tempo di Tarantino quarto in prova. Minelli accusa problemi ad un manicotto e parte con più di 15 minuti di ritardo, finendo anche lui fra quelli del tempo imposto e in prova gli viene assegnato il sesto tempo assoluto in 8'04"5. Chiudono Grassano +5"8, Tosini +6"4 Garra +7"2 e Condrò +8"7. Il tempo imposto è scaturito dal fatto che si girano in prova Timonieri-Lana con la Opel Astra GSI numero 25 in un punto molto stretto e dalla direzione gara viene bloccata la prova per la rimozione con successivo transito in trasferimento per gli altri concorrenti. PS3 "Colle d'Oggia" Km 7,00 ? ore 10.36 Si parte con 12 minuti di ritardo accumulato sulla prova precedente ed il miglior tempo è di Storace in 4'36"1 seguito da Ameglio a soli 5 decimi, terzo Leporace +2"0 e Tosini quarto +2"5 seguito dal quinto Grassano +2"9 mentre Tarantino è sesto +3"7. Chiudono la top-ten Brugo-Boero +4"9, Condrò-Lamura +6"7, Garra-Torterolo +7"8 e Orengo-Favaro +9"4. Il vincitore della scorsa edizione Alessio Pisi, con problemi di temperatura alla sua Grande Punto diesel, decide di alzare bandiera bianca e si ritira. Anche Minelli e non sa se continua dopo il parco assistenza. Pure la Clio Williams di Orengo soffre di temperature alte. PS4 "Teglia" Km 7,49 ? ore 12.44 E' la volta di Danilo Ameglio aggiudicarsi la piesse in 5'49"8 migliorando il suo precedente passaggio di 1"1 rosicchiando 1"3 a Storace leader provvisorio della classifica generale, secondo in prova. Terzo è l'ottimo Grassano +2"1 davanti a Leporace +2"5 e Brugo +5"0. Sesto Tosini +5"5 seguito da Tarantino +8"5 e Garra +11"6 in lotta per il podio di classe R3C. Chiude Albino Condrò +12"0 nono e decimo Pozzo +12"5. PS5 "Rezzo" Km 10,41 ? ore 13.06 Grande prestazione di Ameglio nella prova in discesa di Rezzo, stacca un tempo record 7'47"8, Storace è secondo a 7"5 e viene scavalcato dall'imperiese ora leader con un margine di 5"7. Leporace +8"4 è terzo in prova e terzo nella provvisoria, mentre Brugo ha il quarto tempo +8"4. Grassano sempre in ottima forma è quinto +9"8 davanti a Tosini +11"8 e Tarantino +16"1. A seguire Pozzo +16"9, Garra +20"0 e l'inossidabile Condrò decimo +20"9. Terzo scratch consecutivo per Danilo Ameglio e Massimo Marinotto sulla pepata Peugeot 106 di classe FA6 (vettura discaduta omologazione) che abbassa ulteriormente il tempo precedente di 2"9 e blocca i crono in 4'33"7 aggiungendo altro fieno in cascina ora a quota 7"2 sul diretto inseguitore Storace che dal canto suo, nonostante un miglior crono di 9 decimi dal precedente, accusa un ritardo di 1"5 in prova. Miglior prestazione personale di Tosini terzo a 2"5 che abbassa di 2"4 il suo precedente tempo. Grassano è quarto +3"1 anche lui 2"2 meglio di prima, seguito da Leporace +3"2 più veloce di 1"2 del primo giro. Brugo +4"1 terzo in prova, mantiene saldamente l'argento di classe nella provvisoria davanti all'inseguitore Tarantino +6"3 in prova. Condrò altro tempo ammirevole +7"1 è ottavo, davanti a Garra +8"8 e Pozzo +12"1 con la Mitsubishi Evo 9. Che Danilo Ameglio e Massimo Marinotto fossero bravi lo si sapeva da tempo e se poi corrono sulle strade di casa l'adrenalina è ancora più alta e non importa se si presentano ai blocchi di partenza con una Peugeot 106 di gruppo FA6 col numero 56 sulle fiancate. Si aggiudicano 4 prove su nove e impiegano complessivamente 54'50"4. Le hanno provate proprio tutte Davide Storace e Luca Celestini che anche se vittoriosi su quattro prove non devono far altro che rassegnarsi al secondo posto con la loro Renault Clio R3C staccati alla fine di soli 5 secondi netti. Terzi alla fine e migliori sulla piesse 2, Silvio Leporace e Paola Carli su Mitsubishi Lancer a 30"4. Quarti sono Brugo-Boero +47"9 davanti a Tosini-Peroglio +1'03"2, Tarantino-Colombo +1'19"1, Garra-Torterolo +1'41"5 tutti su Renault New Clio. Ottavi Grassano-Ammendola +1'43"3, noni Condrò-Lamura +1'50"1 e decimi assoluti Pozzo-Contini +2'16"0. Diciassette alla fine i ritirati. PS7 "Teglia" Km 7,49 ? ore 16.20 Migliorano tutti i protagonisti principali di questa ultima trance di prove speciali: torna a vincere Storace in 5'45"6 e Ameglio secondo contiene il distacco in 4 secondi netti e attende la piesse successiva dove sferrare l'attacco finale approfittando della discesa più consona alla sua vettura meno fornita di cavalli della Clio R3 del genovese. Ora il distacco nell'assoluta è si soli 3"2 fra Ameglio primo e Storace secondo. Leporace chiude terzo con la Subaru +5"4 seguito da Grassano +6"4 e da Brugo +7"4 . Tosini è quinto +7"6 davanti a Tarantino +12"2 e a Garra +12"8. In coda Condrò +13"6 e Pozzo +17"2. PS8 "Rezzo" Km 10,41 ? ore 16.42 E' veramente agguerrita ed emozionante questa ultima fase della gara per contendersi la vittoria finale. Strabiliante tempo di Storace che abbassa il suo precedente passaggio di ben sette secondi netti ma non sono sufficienti in quanto Ameglio si migliora di 2"2 e vince la prova in 7'45"6 aggiungendo altri 2"7 di distacco su Storace ora, ad una prova alla fine, a 5"9. Leporace costantemente terzo +10"5 e Brugo quarto +11"1. Anche Grassano ha il suo passo costante ed è quarto +12"3, segue Tarantino+13"7 che precede di mezzo secondo Tosini terzo di classe e oramai imprendibile con i 13"1 di margine. Chiudono Condrò +18"1, Garra +20"3 e Calvetti-Conti decimi +23"2. La prova viene poi sospesa per un incidente dell'equipaggio 70 senza conseguenza per i concorrenti. PS9 "Colle d'Oggia" Km 7,00 ? ore 17.36 Storace con 4'33"1 vince il suo quarto scratch giornaliero, Ameglio è secondo con 9 decimi di ritardo ma sufficienti ad aggiudicarsi la gara. Leporace +1"3 è terzo in prova e assoluto. Ottimo quarto tempo per Tosini +2"6 seguito da Brugo +3"6 e Tatantino +5"4. Condrò è settimo in prova +8"2 davanti a Garra +8"7, mentre Pozzo è nono +11"0 e Calvetti decimo +13"3. 41° RALLY VALLI IMPERIESI ? AUTO STORICHE Fra le sette vetture del 41° Ralli delle Valli Imperiesi per Auto Storiche che hanno regolarmente verificato nella giornata di ieri, solamente in cinque hanno preso parte alla sfida cronometrata; infatti due delle cinque A112 Abarth non partono. PS1 Nel primo tratto cronometrato è il savonese Simone Borlotti su Fiat 127 Sport affiancato da Alessio Rodi a siglare la miglior prestazione in 7'26"5 davanti ai tre equipaggi locali Canetti-Massabò +6"1 A112 Abarth, Arrigo-Lanteri +7"3 Fiat 127 Sport, Drago-Ciccone +46"2 e Delfino-Drago +6'09"7 che soffrono le pene dell'inferno col mezzo meccanico. PS2 Si cambia speciale ma le cose restano le stesse: a vincere sono Borlotti-Rodi in 10'13"9 (79° tempo assoluto) seguiti da Canetti-Massabò +8"4 e da Arrigo-Lanteri +10"0. Stesso ordine della precedente prova anche per Drago-Ciccone quarto +1'03"5 e Delfino-Drago +2'59"1 quinti. PS3 Prosegue la gara e la storia continua con lo strapotere di Borlotti 5'32"6 che mette tutti in riga con Canetti a 16"2, Arrigo a 20"5, Drago a 37"8 ed infine Delfino a 48"9. La classifica provvisoria vede i leader in vantaggio di oltre 30 secondi dagli inseguitori. PS4 Ma alla sorte a volte non piace la monotonia e allora "colpo di scena": Borlotti non esce dalla piesse 4, Arrigo vince in 7'07"0 e passa a condurre nella classifica assoluta. Secondi in prova sono Canetti-Massabò +27"7 davanti a Drago +52"0 e Delfino +3'03"2. PS5 Ugo Canetti vince la prova in 9'41"1 davanti a Riccardo Arrigo + 6"4 che però mantiene la leadership assoluta per 14"2. Francesco Drago è terzo in prova +56"2 e quarto Agostino Delfino +1'10"4. PS6 Arrigo vince la piesse sei in 5'41"7 e stacca Canetti di 8"2 facendogli capire chiaramente di non essere intenzionato a cedere la leadership provvisoria ora rinforzata 22"4. Drago e Delfino seguono in prova rispettivamente a +27"9 e +35"8. PS7 Arrigo non molla e vince ancora e sulla piesse sette impiega 7'10"4 davanti a Canetti +21"1, Drago +55"9 e Delfino +1'00"8 andando così a consolidare le posizioni anche nell'assoluta. PS8 Fotocopia anche sulla penultima prova con Arrigo vincitore 9'47"2 davanti a Canetti +8"0, Drago +53"9 e Delfino +2'55"9 PS9 Anche la prova finale vede trionfare Riccardo Arrigo ed Alessia Lanteri primi in prova in 5'48"5 e primi assoluti nella classifica finale con una Fiat 127 Sport. Secondi in prova +11"3 e assoluti Ugo Canetti e Vincenzo Massabò, terzi Francesco Drago e Federico Ciccone Ameglio +20"5 e quarti Agostino Delfino e Daniele Drago +33"7 tutti nell'ordine anche nell'assoluta alla guida di altrettante Autobianchi A 112 Abarth.