Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 19
Stati Uniti, Estero - 18 Luglio 2012

Marilyn Monroe La Regina di Cuori

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di NewsLasthour

La Regina di Cuori intramontabile colei che ha stregato i Cuori di tutto il mondo. L'unica Attrice e Donna con uno stile inconfondibile Marilyn Monroe, nome d'arte di Norma Jeane Baker (Los Angeles, 1º giugno 1926 ? Los Angeles, 5 agosto 1962), è stata un'attrice, cantante, modella e produttrice cinematografica statunitense. Dopo aver trascorso gran parte della sua infanzia in case-famiglia, la Monroe cominciò a lavorare come modella, prima di firmare il suo primo contratto cinematografico nel 1946; dopo alcune parti minori, film come Giungla d'asfalto e Eva contro Eva furono i suoi primi successi di pubblico. Negli anni successivi, i suoi ruoli in Niagara e Gli uomini preferiscono le bionde vennero apprezzate dalla critica, ottenendo la definitiva consacrazione internazionale con pellicole come Come sposare un milionario, Quando la moglie è in vacanza, Fermata d'autobus e A qualcuno piace caldo, per la quale vinse un Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale nel 1959.[1] Nel 1999, la Monroe si è classificata al sesto posto nella lista delle più grandi star femminili di tutti i tempi dall'American Film Institute. Fra i successi come cantante, quasi tutti inseriti nel contesto dei film da lei interpretati, vi sono My Heart Belongs To Daddy di Cole Porter,[2] Bye Bye Baby e Diamonds Are a Girl's Best Friend, inserite in Gli uomini preferiscono le bionde, e I Wanna Be Loved By You, cantata in A qualcuno piace caldo. La Marilyn cantante è ricordata anche per l'intervento canoro alla festa di compleanno del presidente Kennedy, quando intonò Happy Birthday, Mr. President. Per il suo fascino e la sua sensualità, venne inoltre ritratta in numerose foto di pubblicità e di riviste, diventando, secondo Marlene Dietrich, la prima vera sex symbol e un simbolo fuori da ogni tempo.[3] Negli anni e nei decenni successivi alla sua morte, la Monroe è stata spesso citata come vera e propria icona della cultura pop.[4] Le circostanze della sua prematura morte, dovuta ad un'overdose di barbiturici, sono state oggetto di numerose congetture, sebbene il suo decesso sia ufficialmente classificato come "probabile suicidio"