Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 3
Ischia (Napoli, Campania) - 28 Maggio 2017

Josi Della Ragione A Sostegno Di Gennaro Savio Sindaco

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di Gennaro.Savio

GENNARO SAVIO: “GRAZIE ALLA PRESENZA E AGLI INTERVENTI DEI CITTADINI, A ISCHIA PONTE IL PRESIDIO ELETTORALE DEL PCIM-L SI E’ TRASFORMATO IN UN POMERIGGIO DI FESTA DELLA DEMOCRAZIA” Presenti all’iniziativa elettorale a sostegno del candidato a sindaco di Ischia Gennaro Savio, c’erano il sindaco anticamorra di Bacoli Josi Gerardo della Ragione e Domenico Savio, Segretario generale del PCIM-L. dall’Ufficio Stampa del PCIM-L Si è tenuto nel piazzale Aragonese di Ischia Ponte l’annunciato presidio elettorale del PCIM-L che candida alla carica di sindaco Gennaro Savio alla presenza del sindaco anticamorra di Bacoli Josi Gerardo della Ragione e Domenico Savio, Consigliere comunale di Forio e Segretario generale del PCIM-L. Ecco il post con cui su FaceBook Gennaro Savio ha commentato l’importante evento. “Sono appena rientrato dal presidio elettorale che abbiamo tenuto a Ischia Ponte. Si è trattato di una festa della democrazia, durante la quale anzichè chiedere voti, nel nome della trasparenza e della partecipazione popolare, abbiamo dialogato e dato la parola ai nostri concittadini. Che bello, credetemi! Che bello vedere capannelli di ischitani e turisti formatisi in ogni angolo del piazzale aragonese per ascoltarci sotto il sole cocente. Che bello sentire l'eco del battito delle mani dei lavoratori presenti ad ogni passaggio significativo degli intervenuti. Che bello aver stretto mani di gente umile e lavoratrice che mi hanno confidato il proprio sostegno. Che bello ascoltare la voce tuonante del giovane sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione, che non si è lasciato intimidire dagli attentati della camorra, che non si è fatto scoraggiare dal tradimento messo in atto un anno fa da suoi cinque consiglieri comunali e che tra poche settimane ritornerà ad essere il Primo cittadino della sua città. Che bello avergli stretto le mani per aiutarlo a scendere dalla barca che lo ha accompagnato a Ischia, lui che i poteri forti e la malavita organizzata flegrea vorrebbero finito. Che bello essere sostenuto da un sindaco anticamorra e non da padrini della politica indagati dalla magistratura. Che bello ascoltare le parole politicamente romantiche di Francesca Illiano, già assessore al personale della giunta Della Ragione, le parole decise e coraggiose di Umberto Spurio, Anna Piscopo, Nuccia Riccio ed Elisabeth Ayala. E' stato bello e commovente ascoltare le parole sagge e rivoluzionarie del mio caro papà Domenico Savio, nel cui sguardo ho intravisto anche un'espressione di orgoglio per suo figlio. Papà col quale ho trascorso TUTTA, ma TUTTA la vita a combattere a difesa dei diritti del nostro popolo sacrificando momenti felici e di spensieratezza. Anzi. abbiamo subito e condiviso una vita fatta di sacrifici, di notti insonne, di amarezze, privazioni, minacce e intimidazioni subite, ma siamo felici di aver speso il nostro tempo per la salvaguardia dei diritti della nostra popolazione e della nostra terra. E' stato bello vedere giovani e ragazzi ascoltare il comizio e complimentarsi con noi, perchè la speranza di un futuro migliore è nelle loro mani. E' stato bello ricevere i complimenti dei turisti. E' stato bello avere al mio fianco per ore i miei due straordinari figli, Domenico e Simone. E' stato bello constatare che tre spezzoni della diretta streaming che abbiamo allestita sono stati visualizzati da oltre tremila persone. E' stato tutto veramente molto bello e voglio approfittare, con questo post, per ringraziare tutti coloro che erano presenti stringendoli in un forte abbraccio. Grazie infinite a tutti voi per aver contribuito a trasformare il nostro presidio elettorale in una festa della democrazia. E come sto ripetendo quotidianamente in questa campagna elettorale, la mia candidatura a sindaco vuole rappresentare un atto d'amore per il mio paese con la quale mi sono nuovamente messo a disposizione dei miei concittadini i quali, se vorranno, potranno eleggermi sindaco o quantomeno consigliere comunale. Sarà mio compito portare la voce del popolo nelle nostre istituzione e avviare, così, la rinascita sociale del paese. Per votarmi basta tracciare una X sul simbolo del PCIM-L e sul mio nome e cognome. Vamos Ischia, mettiamo fine al decennale malgoverno che ha reso la nostra stupenda cittadina un paese da terzo mondo e riportiamola, insieme ai vecchi splendori. Cari elettori, io ci sono, noi ci siamo. Ora tocca a voi sostenerci col voto”.