Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 7
Padova (Veneto) - 5 Aprile 2018

Fronte del Porto Filmclub 2018. Programma di Aprile 2018

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di PadovaCultura

Padova, Sala Fronte del Porto Filmclub Dall'11 al 26 aprile 2018, orari diversi Come da tradizione prosegue anche nel 2018 il programma annuale del Fronte del Porto Filmclub che proporrà un articolato ed inedito percorso culturale di grande interesse per l'approfondita ricerca filmografia effettuata e la puntuale selezione di film. In oltre dieci anni di attività la sala è diventata uno dei punti di riferimento di maggior rilevanza a livello regionale e nazionale. La Rassegna è curata da Veneto Padova Spettacoli in collaborazione con il Comune di Padova, Independent Cinema e Scuola Permanente di Cinematografia di Padova-Promovies. Programma Mercoledì 11 aprile, ore 21.00 UN REGISTA, UN SUO CAPOLAVORO Dersu Uzala - Il piccolo uomo delle Grandi Pianure di Akira Kurosawa con Maksim Munzuk, Yuri Solomin Una magnifica storia di umanità e l’amicizia tra l’uomo e la natura che l’ha reso un vero capolavoro cinematografico. L’opera profonde uno sguardo di grande dolcezza sui personaggi e sulla natura e si adagia al respiro lento ed epico della vicenda avvalendosi di un prodigioso uso del colore, soprattutto nelle bellissime riprese dentro la taiga. Giovedì 12 aprile, ore 20.30 Cinema & Giornalismo INVITO AL CINEMA - INGRESSO GRATUITO Quarto potere di Orson Welles con Orson Welles, Everett Sloane, Paul Stewart Una rassegna che racconta il giornalismo realizzata in collaborazione con il Mattino di Padova in occasione dei 40 anni dell’uscita del giornale e la Promovies con la presentazione prima del film di un giornalista o di un critico cinematografico. E’ da sempre uno dei film storicamente ai primi posti nelle liste di film più importanti della storia del cinema. Orson Welles, uno dei più importanti autori di cinema, lo girò a soli 25 anni. Non è un film dedicato principalmente al giornalismo – il protagonista è un grande capitalista dell’editoria – ma ne racconta e mostra precocemente molti presupposti. Il Cittadino Kane del titolo originale è un ricco e megalomane editore di un giornale la cui vita è il soggetto del film. Vinse un Oscar ed ebbe nove Nomination. Info - Ingresso libero con prenotazione (fino ad esaurimento dei posti): venetopadovaspettacoli@hotmail.it, prenotazionieventi@mattinopadova.it Mercoledì 18 aprile, ore 21.00 PADOVA NEL CINEMA Grazie Zia di Salvatore Samperi con Lisa Gastoni, Lou Castel Il nuovo appuntamento con la rassegna “Padova nel Cinema” che ogni mese presenta un film girato o ambientato nella nostra città. Questa volta è in programma “Grazie zia”, il film d’esordio del regista padovano Salvatore Samperi. Un dramma psicologico incentrato su un rapporto incestuoso e autodistruttivo che rappresenta la radicale ribellione al sistema e alla famiglia borghese con la straordinaria colonna sonora firmata dal maestro Ennio Morricone. La storia del giovane Alvise, figlio di un ricco industriale della provincia veneta che viene affidato alle cure della zia materna Lea. Giovedì 19 aprile ore 21.00 Cinema & Giornalismo INVITO AL CINEMA - INGRESSO GRATUITO Prima pagina di Billy Wilder con Jack Lemmon, Walter Matthau Una rassegna che racconta il giornalismo realizzata in collaborazione con il Mattino di Padova in occasione dei 40 anni dell’uscita del giornale e la Promovies con la presentazione prima del film di un giornalista o di un critico cinematografico. Il migliore degli adattamenti della divertente commedia cinematografica firmato dal grande Billy Wilder e grazie alla straordinaria coppia formata da Jack Lemmon e Walter Matthau. Tratto da una commedia di Charles MacArthur e Ben Echt, già usato per The Front Page di Milestone e per La signora del venerdì di Hawks è ambientato nella Chicago, anni Trenta. Un giornalista sta per sposarsi e per ritirarsi dal mestiere, ma un avvenimento di grande richiamo richiederebbe di nuovo il suo intervento professionale... Il terribile direttore del giornale inventa trucchi di ogni genere per convincere il giornalista a riprendere il suo posto: quando finalmente quest'ultimo si farà persuadere, renderà pubbliche tutte le losche manovre elettorali che stanno alla base della vicenda. Info - Ingresso libero con prenotazione (fino ad esaurimento dei posti): venetopadovaspettacoli@hotmail.it, prenotazionieventi@mattinopadova.it Venerdì 20 aprile SERATA SPECIALE A DOPPIA PROIEZIONE: BERGMANIANA ore 20,00 - Luci d'inverno di Ingmar Bergman con Ingrid Thulin, Gunnar Björnstrand, Max von Sydow Una serata speciale dedicata ad uno dei grandi maestri del cinema di tutti i tempi: il regista svedese Ingmar Bergman. Nel primo film il protagonista Thomas è un pastore protestante che, a causa della morte della moglie, sta attraversando un periodo di profonda crisi spirituale. Quando Jonas, un parrocchiano, sconvolto perché la guerra imminente rischia di cambiare la vita di suo figlio che sta per nascere, chiede il suo conforto, Tomas non riesce a darglielo e Jonas, travolto dalla disperazione, si uccide… Bergman è straordinario nel rendere visivamente i più profondi temi della problematica spirituale, in questo lavoro imperniato sulla figura di un prete protestante travagliato da una grave crisi di fede. Ci riesce senza divagazioni inutili, in una cornice fredda e implacabile che riveste il dramma di crudo realismo, con la partecipazione degli interpreti contenuta ma aderentissima. ore 21,30 - Una lezione d'amore di Ingmar Bergman Eva Dahlbeck, Gunnar Björnstrand Marito e moglie si tradiscono, ma nessuno dei due è soddisfatto della proprie relazioni, tantomeno di quella coniugale. Un plateale tradimento di lui riaccende però la gelosia di lei: è ancora amore. Il film paradossalmente conferma Bergman quale autore drammatico: legato alla tradizione scandinava, non perde l’occasione neppure in questo film in apparenza più leggero per affrontare tematiche profonde e angoscianti come la morte, la sfiducia nel genere umano e l’assenza di amore nel mondo. Giovedì 26 aprile, ore 21.00 Cinema & Giornalismo INVITO AL CINEMA - INGRESSO GRATUITO Professione Reporter di Michelangelo Antonioni con Jack Nicholson, Maria Schneider, Ian Hendry Una rassegna che racconta il giornalismo realizzata in collaborazione con il Mattino di Padova in occasione dei 40 anni dell’uscita del giornale e la Promovies con la presentazione prima del film di un giornalista o di un critico cinematografico. Un giornalista assume l’identità di un’altra persona nel tentativo di cambiare vita. Il film ha la struttura di un giallo, di un poliziesco avventuroso, ma è privo di scene spettacolari, il regista asciuga la narrazione e stringe la sua storia in una ripresa priva di colpi di scena. Sviluppa il tema della sparizione. Il reporter anglo-americano David Locke viene inviato in Africa per un servizio giornalistico sulla guerriglia. Info - Ingresso libero con prenotazione (fino ad esaurimento dei posti): venetopadovaspettacoli@hotmail.it, prenotazionieventi@mattinopadova.it Per informazioni e biglietti 4,00 € con tessera Fronte del Porto Filmclub 2017-2018 La tessera del Fronte del Porto Filmclub costa € 5,00 ed è acquistabile alla biglietteria prima dell'inizio delle proiezioni. venetopadovaspettacoli@hotmail.it www.frontedelportofilmclub.sitiwebs.com 049-8718617 - www.promovies.it

Più visti ultimi 30 giorniTutti