Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
1 di 4
Bologna (Emilia-romagna) - 10 Maggio 2012

Destate I Sogni Festival 2012

Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-

di TeamRoncarati

DESTATE I SOGNI FESTIVAL 2012 - NONA EDIZIONE - MAGGIO - GIUGNO 2012 La nona edizione di Destate i Sogni Festival si svolgerà al Teatro del Navile di Bologna dal 13 maggio al 30 giugno. Nell'accogliente e intimo teatro di stile parigino, il festival, ideato da Nino Campisi, propone 13 diversi eventi di musica, poesia e teatro. Ad aprire ufficialmente il festival, sabato 12 maggio, sarà Paolo Piemattei in concerto con "Amare e fare finta di niente", affiancato da Elisabetta Giorgi, Silvia Salerno e Nino Campisi, che cura anche la regia dello spettacolo. Nel repertorio del concerto di Paolo Piermattei alcuni brani scritti per Lucio Dalla, che sarà ricordato anche giovedì 24 maggio da Gabriel Zagni, fin dal 1992 tra i suoi più stretti collaboratori. Zagni presenta a Bologna il nuovo CD "Il meglio è da venire". Durante il concerto Gabriel presenterà gli ultimi lavori di video-art realizzati per Lucio. Una serata emozionante con artisti, musica, video clip e interviste per ricordare insieme Lucio Dalla, che dall'anno della fondazione, era il 1998, è sempre stato amico e sostenitore del Teatro del Navile. Ad affiancare le attività di teatro e musica, la mostra d'arte "Dreamers", organizzata in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Bologna a cura dei docenti Paola Bussacchetti, Daniele Degli Angeli, Luciana Missori che presenta 16 giovani artisti dell'Accademia, che sarà inaugurata venerdì 18 maggio alle ore 18. Tra le ospitalità, lo spettacolo "Solo", performance monologo in LIS (Lingua dei Segni Italiana) dell'artista berlinese Seyed-Ali Mahbaz in arte Ace, che debutta in prima assoluta sabato 19 maggio. Seyed-Ali è nato a Teheran ed è cresciuto per metà della sua vita in Germania, Italia e Regno Unito. Conosce perfettamente cinque lingue dei segni e tre lingue scritte. La sua prima esperienza teatrale risale al 2003, quando debutta con 'Les Divans', compagnia tedesca che per alcuni anni porta i propri spettacoli in tournée per la Germania dove ottiene grande successo e popolarità. Con le sue opere teatrali in Lingua dei Segni, Seyed-Ali Mahbaz offre alle persone udenti l'esperienza a forti tinte di una totale immersione nel mondo dei sordi, resa possibile dalla Lingua dei Segni e dalla tecnica in VV (espressione artistica diretta che crea immagini visivi attraverso corpo, espressione viso e movimento mani). "Solo" è una performance che fa ridere, commuovere e soprattutto riflettere sulla nostra condizione di vita attuale. E ancora teatro comico (mercoledì 23 Maggio) con Domenico Lannutti in "Niente è permanente (come dice sempre il mio parrucchiere)" uno spettacolo più surreale della realtà. Giovedì 31 maggio, Olimpia Fortuni presenta "Subject Untitled" (primo studio) spettacolo di teatro e danza con testo e musica di Paolo Piermattei e suoni di Danilo Valsecchi, un percorso artistico sul tema dell'abbandono, un'immersione nell'onirico e nell'inconscio alla ricerca di una identità, un luogo e un tempo fuori dalle logiche del quotidiano.Lo spettacolo è realizzato con il sostegno di Samotracia teatrodanza. Giovedì 28 giugno Officine C.R.O.MA. presenta "Racconto d'infanzia" di Rosaria Lo Russo, con Rosaria Lo Russo e Rosanna Gentili con la Regia di Massimo Sgorbani. Lo spettacolo, ispirato ai manoscritti di "Storia di un'anima" e alle poesie di Thérèse Martin, ovvero Suor Teresa del Bambin Gesù e del Volto Santo ovvero Santa Teresa di Lisieux, Dottore della Chiesa Universale, si avvale di prestigiose collaborazioni. Racconto d'infanzia di Rosaria Lo Russo, poetessa, traduttrice, saggista, lettrice-performer e attrice, è un'incursione nella prima narrazione autobiografica che la giovanissima suora carmelitana Thérèse Martin, su richiesta delle sorelle (cinque, tutte monacatesi nel Carmelo di Lisieux), ha scritto, raccontando la sua vita dall'infanzia all'entrata in monastero. "Ad una restituzione vocale fedele del testo di Santa Teresina ? santa popolarissima e amatissima proprio perché archetipo della Bambina-Vergine-Madre (in quanto suora, Madre) ? (...) si contrappone la messa in scena del corpo femminile nella sua realtà di impedimento ad esistere, e diventare adulto al prezzo di perdere l'innocenza, la visione mi(s)tica del mondo." Con "Racconto d'infanzia" Rosaria Lo Russo ci conduce nell'itinerario mistico di Thérèse, la "petit voie" (la "piccola via"), per farci conoscere quella "infinitamente piccola resistenza al potere e al male attraverso la straordinaria capacità infantile di perseverare nell'invenzione del bene." Anche quest'anno, a conclusione dell'iter formativo, la Scuola di Teatro diretta da Nino Campisi e la Compagnia Teatro Studio, formata dagli attori diplomati, presentano nell'ambito di Destate i Sogni Festival 2012, gli spettacoli realizzati dal Teatro del Navile con gli allievi-attori. Si inzia martedì 5 Giugno, con il recital "I canti di Castelvecchio" di Giovanni Pascoli, che si inserisce nell'ambito delle celebrazioni per il centenario della morte del poeta, e a seguire, martedì 12 giugno, lo spettacolo "Prévert a Parigi" con le più belle e famose poesie dell'autore francese. Al grande drammaturgo Harold Pinter, premio nobel per la letteratura nel 2005, il Teatro del Navile ha da sempre riservato grande attenzione e i due lavori presentati quest'anno, l'atto unico "Un leggero malessere", (giovedì 21 giugno) e la commedia in tre atti "Il compleanno" (giovedì 27 giugno) rappresentano la sintesi ideale del lavoro registico di Nino Campisi sull'opera dell'autore inglese. Gli allievi del primo anno presentano inoltre due atti unici di Anton Cechov "L'orso" e "La domanda di matrimonio", in scena martedì 19 giugno. In ripresa dopo il successo delle repliche nel cartellone della stagione, "Le serve", il grande capolavoro di Jean Genet (giovedì 14 giugno), che vede in scena la Compagnia Teatro Studio, e per finire il "Saturday Night's Seventies" (sabato 30 giugno), concerto acustico con Paolo Piermattei e gli allievi del Corso di Canto. Organizzazione e promozione: Compagnia Teatro del Navile - Al Baruch Art Project Scuola di Teatro diretta da Nino Campisi - Corso di Canto di Paolo Piermattei Teatro del Navile - via Marescalchi 2/b ( ang.via D'Azeglio 9 ? Piazza Maggiore) I programmi potranno subire variazioni e integrazioni Prenotazione telefonica allo 051.224243 Ingresso riservato ai soci: tessera Euro 1,00 - Biglietti: Intero Euro 10, 00 Ridotto anziani e studenti Euro 8,00 * Ridotto Scuola di Teatro: Euro 5,00 Mostra a cura dell'Accademia di Belle Arti: Ingresso libero