Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Nichelino (Torino, Piemonte) - 8 Maggio 2012

foglie d'ulivo

foglie d'ulivo
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Sclerosi multipla, un grande aiuto potrebbe venire dalle foglie d'ulivo che contengono un acido dal grande potere terapeutico.
A sostenerlo è una recente ricerca dell'Instituto de Biologi'a y Gene'tica Molecular (IBGM) pubblicata sulla rivista specialistica su British Journal of Pharmacology.

Secondo i dati, alcune malattie progredirebbero molto più lentamente grazie proprio al principio attivo contenuto nell'acido oleanolico.

Nel corso della ricerca gli scienziati hanno studiato alcuni modelli di animali con sclerosi multipla e da encefalomielite autoimmune sperimentale (EAE).

Maria Luisa Nieto, una delle coordinatrici della ricerca, ha spiegato che la malattia si sviluppa molto più lentamente quando viene somministrato il principio attivo. Ma c'è anche di più, chiarisce Nieto, "in alcuni casi siamo riusciti a ridurre significativamente e addirittura eliminare tutti i processi infiammatori associati con la malattia".

Insomma, il principio attivo ha dimostrato di essere in grado di diminuire alcune caratteristiche cliniche come il peso e il controllo muscolare. Anche le alterazioni immuno-infiammatorie si attenuano come impermeabilità vascolare, infiltrazione leucociti, presenza di citochine.

Ora è intenzione dei ricercatori procedere con la ricerca anche per altre patologie.

8 maggio 2012 - http://www.vitadidonna.it/news-salute/4505-sclerosi-multipla-l-acido-delle-foglie-d-ulivo-rallenta-la-progressione.html