Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Aosta (Valle D'aosta) - 4 Aprile 2011

Valle d'Aosta, caldo record: toccati i 30°...

Valle d'Aosta, caldo record: toccati i 30°...
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Trenta gradi ad Aosta nel pomeriggio di oggi e zero termico sulle montagne valdostane ad oltre 4.000 metri di quota. È caldo 'record' in questi giorni in Valle d'Aosta dove l'inverno sembra aver definitivamente lasciato il passo alla bella stagione. Secondo i dati diffusi dall'ufficio meteo regionale, le temperature elevate sono il risultato del perdurare dell'anticiclone, che proseguirà ancora per qualche giorno.

CALDO IN QUOTA - Dal 20 marzo ad oggi sono stati registrati 2 gradi in più sulla media stagionale nel fondo valle, 3 gradi in più in media montagna e 4 gradi in più in alta montagna. Sempre oggi le temperature hanno raggiunto i 22 gradi a Courmayeur (Dolonne), i 9 gradi a Valtournenche (Cime Bianche, 3.100 metri) e i 2 gradi a punta Hellbronner (3.462 metri). A causa del caldo alcune stazioni sciistiche, tra cui Pila, hanno anticipato la chiusura degli impianti originariamente prevista il 25 aprile.

LE PREVISIONI - Non è solo la Valle d'Aosta a fare registrare temperature superiori alle medie di questo periodo. E le previsioni meteo parlano di un'Italia con il bel tempo anche per la giornata di venerdì e per il weekend, con l'eccezione di qualche rovescio annunciato nella giornata di sabato per l'aera appenninica tra Umbria, Marche e Abruzzo. Secondo MeteoGiornale.it, quelle di giovedì e venerdì dovrebbero essere le giornate più calde al Nord e al Centro Italia, mentre sabato e domenica si respirerà aria d'Estate anche al Sud e nelle Isole. Sui litorali, per via della brezza, farà un po' meno caldo. C'è anche un altro elemento che va considerato: l'instabilità diurna. Venerdì il vivace riscaldamento determinerà la formazione di nubi torreggianti in vicinanza dei rilievi su dorsale appenninica e le Alpi di ponente. Potrà scapparci qualche piovasco in Piemonte, Abruzzo, nel Lazio e nelle zone confinali tra Calabria e Basilicata. Ma si risolverà tutto rapidamente.
By: Corriere della Sera
Reporter: Alessandro.