Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Roma (Lazio) - 7 Ottobre 2008

Una proposta per le deiezioni canine

Una proposta per le deiezioni canine
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
DEIEZIONI CANINE. BENVENUTI (AN) LA PROPOSTA E' AL COMUNE DI INSTALLARE DISTRIBUTORI DI SACCHETTI NELLA CITTA'



SARA' FORMULATA A BREVE LA PROPOSTA : "ANCHE I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE AMANO UNA CITTA' PULITA".





"È vietato lasciare defecare i cani sui marciapiedi, comunque, dinnanzi ad ingressi di immobili, abitazioni, negozi, uffici in genere, nel raggio di cento metri da scuole, asili nido e aree attrezzate per bambini. Nelle aree e strade pubbliche o private aperte al pubblico transito è fatto obbligo a tutti i conduttori di cani: di essere muniti di appositi involucri o sacchetti o buste di plastica richiudibili , per permettere la raccolta delle deiezioni canine, di provvedere alla immediata e totale asportazione delle deiezioni dei cani facendo uso della suddetta attrezzatura, provvedendo a depositare gli involucri adeguatamente chiusi nei sacchetti stradali per la raccolta dei rifiuti".

"Eppure a Roma ?dichiara l'esponente di AN, Piergiorgio Benvenuti- sono in molti i cittadini che lamentano che esiste sui marciapiedi il problema delle deiezioni canine, grazie alla mancanza di una adeguata pianificazione delle precedenti amministrazioni comunali di centro-sinistra che non hanno mai affrontato tale tema, e lasciando la nostra città, a differenza delle altre città europee, comprese piccole cittadine, senza i distributori di sacchetti".

"Che i marciapiedi sono difficili in alcuni casi da pulire ?prosegue Benvenuti- è un problema risolvibile, basti adottare mezzi come motociclette appositamente adeguate alla pulizia di spazi limitati, ma soprattutto sembrerebbe opportuno installare adeguati distributori di sacchetti in modo particolare in alcune strade solitamente utilizzate per fare passeggiare gli amici a quattro zampe, in mancanza di spazi a loro dedicati, un valido deterrente a tale problema".

"Non solo ?prosegue Benvenuti- tali strutture certamente non costose potrebbero creare quella cultura di attenzione per gli amanti degli animali a quattro zampe, che ben si collegherebbe con una attenzione ed il rispetto per la nostra città. L'appello pertanto lo rivolgiamo agli attuali amministratori della nostra città che riteniamo siano maggiormente sensibili rispetto a chi amministrato precedentemente Roma anche in termini di pulizia delle strade e di attenzione per l'ambiente, con l'obiettivo di sollecitare l'installazione di tali distributori di sacchetti appositamente strutturati e quindi migliorare la qualità ed il decoro della città".