Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Avigliana (Torino, Piemonte) - 28 Novembre 2016

Truffe ad anziani, arrestato un falso maresciallo dei CC

Truffe ad anziani, arrestato un falso maresciallo dei CC
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
Nei giorni scorsi, a Collegno (To), i carabinieri della Compagnia di Rivoli, a conclusione delle attività d’indagine scaturite dalla denuncia di truffa commessa da un sedicente maresciallo dei carabinieri ad Avigliana.

IL FATTO E' SUCCESSO pochi giorni fa ad Avigliana:
Il 23 nov 16 ore 18.30 circa in avigliana (To), una donna di 76 anni, ha denunciato di aver ricevuto una telefonata da un “maresciallo primo”, nella quale le era stato comunicato che il figlio era in stato di fermo, e che poco dopo si era presentato presso la sua abitazione un sedicente avvocato, al quale la stessa aveva consegnato 200€uro in contanti ed una collana in oro per velocizzare le pratiche di rilascio

LA CONCLUSIONE DELLE INDAGINI:
Individuato una persona sospetta alla guida di una Mercedes Classe A. L’immediato servizio di osservazione e pedinamento ha consentito di accertare che l’uomo alla guida, in via Giuseppe Verdi 32, dopo aver sostato per qualche minuto in auto è entrato in un’abitazione ed è uscito dopo pochi istanti con una busta in mano. L’immediato intervento dei militari ha consentito di bloccare il sospettato, dopo un iniziale tentativo di fuga a piedi, e di identificarlo in Vincenzo Saracino, 48 anni, abitante a Napoli. È stato accertato che il fermato aveva appena consumato una truffa, fingendosi maresciallo dei carabinieri, ai danni di una pensionata di 74 anni, alla quale aveva richiesto 1400 €uro necessari per la liberazione del figlio arrestato. È stato trovata la busta con il denaro appena ricevuto dalla vittima. La successiva perquisizione della macchina, ha consentito di recuperare, nascosti in un doppio fondo della scatola del cambio, 1795€uro verosimilmente provento di pregresse truffe, numerosi monili in oro, tra cui la collana sottratta nella truffa alla donna di Avigliana, nonché, nel bagagliaio, 20 confezioni di profumi di marca chiaramente contraffatti. L’uomo è stato arrestato per truffa in concorso continuata e aggravata e detenzione di prodotti falsificati.