Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Stati Uniti, Estero - 16 Settembre 2011

Tragedia all'air show in Nevada Aereo sul pubblico

Tragedia all'air show in Nevada Aereo sul pubblico
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
LOS ANGELES
Tragedia a una gara di aerei a Reno, in Nevada: un aereo d'epoca risalente alla Seconda Guerra Mondiale si è schiantato sugli stand in cui centinaia di spettatori guardavano la competizione. Almeno tre i morti (il 74enne pilota e due spettatori); 54 i feriti, ma il bilancio delle vittime è destinato a crescere.

Terribili i racconti sull'Air Show: uno spettatore uno spettatore scampato all' incidente ha descritto «una carneficina», come se fosse «esplosa una bomba». Altri testimoni hanno descritto le fasi immediatamente successive allo schianto come «un caos totale», con gente che scappava urlando, tra detriti fumanti, pozze di sangue e parti di corpi umani.

L'aereo, un P-51 Mustang, condotto da un pilota della Florida che aveva appunto 74 o 75 anni, Jimmy Leeward, aveva compiuto vari passaggi davanti alle tribune, quando dopo un'ascesa rapida verso il cielo è tornato verso il suolo in picchiata, e si è schiantato su una fila di poltrone ai margini del campo di esibizione, «molto vasto», che si trova a circa 25 km a Nord di Reno. L'impatto è stato fortissimo. Il velivolo si è di fatto disintegrato, proiettando frammenti e rottami nell'arco di molte decine di metri.

Secondo quanto ha riferito una portavoce del servizio di emergenza sanitario locale, Stepahnie Kruse, una ventina dei feriti sono in condizioni critiche, mentre quasi altrettanti sono in condizioni gravi. Uno degli organizzatori della manifestazione ha affermato che prima dello schianto, il pilota, che aveva una lunghissima esperienza in esibizioni di questo tipo, è riuscito a lanciare un «mayday» , una richiesta di aiuto, e che come si vedrebbe da alcuni filmati postati su youtube ha fatto di tutto per evitare che il suo aereo finisse sugli spettatori.

In un video nel sito web dell'air show, Leeward aveva alcune settimane fa raccontato di aver modificato le ali e altre parti del suo aereo, chiamato 'Galloping Ghost', per renderlo più veloce. Un modo per essere più competitivo alla manifestazione di Reno, il 'National Championship Air Races', che si svolge ogni anno a settembre, con l'impiego di vari aerei civili e militari, e che attira regolarmente migliaia di persone. Si svolge di fatto come una gara automobilistica, con gli aerei che gareggiano in velocità, fianco a fianco, volando a poche decine di metri dal suolo, a volte superando i 700 chilometri l'ora. Il percorso di gara è un ovale, segnato da piloni.

La tragedia di ieri è peraltro quest'anno almeno la quarta registrata a manifestazioni del genere. Il 22 agosto scorso, un pilota acrobatico con 15 anni di esperienza è morto al 'Kansas City air show' quando il suo velivolo si è schiantato in picchiata al suolo. Pochi giorni prima, in Inghilterra, un jet delle Red Arrows, la flotta acrobatica dell'aeronautica britannica, si è schiantato nel Dorset, vicino all'aeroporto internazionale di Bournemouth, dove era in corso un'esibizione di volo. E ancora, sempre il mese scorso, nei pressi di Detroit, ad un altro air show uno stuntman è caduto da un elicottero per circa 60 morti.

Lo stesso Mike Houghton, presidente del campionato aereo di Rino (Reno Championship Air Races) ha ammesso di «non avere un conteggio finale delle vittime». «Siamo devastati da questa tragedia e stiamo facendo tutto il possibile». Houghton ha ipotizzato che l'aereo, battezzato 'Galopping Ghost' (Fantasma galoppante) avrebbe potuto avere un guasto meccanico. Più di 15 piloti sono morti in 48 anni nelle gare d'aria a Rino (la competizione che si svolge ogni anno a settembre), ma Houghton ha detto che questa è la prima volta in cui spettatori rimangono coinvolti. La tragedia di ieri è peraltro quest'anno almeno la quarta registrata a manifestazioni del genere. Il 22 agosto scorso, un pilota acrobatico con 15 anni di esperienza è morto al 'Kansas City air show' quando il suo velivolo si è schiantato in picchiata al suolo. Pochi giorni prima, in Inghilterra, un jet delle Red Arrows, la flotta acrobatica dell'aeronautica britannica, si è schiantato nel Dorset, vicino all'aeroporto internazionale di Bournemouth, dove era in corso un'esibizione di volo. E ancora, sempre il mese scorso, nei pressi di Detroit, ad un altro air show uno stuntman è caduto da un elicottero per circa 60 morti.
By: La Stampa.