Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Torino (Piemonte) - 3 Aprile 2018

Torino-Crotone Mazzarri: 'domani una verifica per tutti'

Torino-Crotone Mazzarri: 'domani una verifica per tutti'
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
Campionato serie A – 4 aprile 2018 ore 18:30 Stadio Olimpico Grande Torino - recupero della 27° giornata - TORINO - CROTONE


PRESENTAZIONE -
Una partita piena di incognite da una parte e dall'altra in questo momento del campionato. Zenga deve vincere dopo la sconfitta contro la Fiorentina se vuole credere nella salvezza lontana in questo momento due punti; difatti la Spal è a portata di mano e con la vittoria si porterebbe a 1 dagli Emiliani. Mazzarri ha trovato gol e gioco, e un ottimo secondo tempo con il rientro di Ljajic che è tornato anche al gol. La zona Europa oramai è andata è il tecnico livornese vuole chiudere questo campionato senza polemiche e dunque serve continuità in particolare in casa. Il Crotone se pur motivato è alla portata dei granata e dunque nessuna scusa dopo la brillante vittoria in Sardegna cotro il Cagliari di Lopez.



TORINO – CROTONE chi sta meglio?

TORINO – Out Molinaro e Lyanco mentre Milinkovic Savic è rientrato in gruppo dopo l’influenza che gli ha fatto saltare la trasferta di Cagliari. Mazzarri potrebbe riproporre il 3-4-1-2 come Cagliari oppure cambiare modulo con Iago Falque, Belotti e Niang nel tridente offensivo. Ballottaggio tra Obi e Acquah nel reparto di centrocampo.

CROTONE – Stoian, Capuano e Mandragora squalificati. Dentro Rohden, Ajeti e Nalini che torna tra i disponibili dopo il problema fisico che gli aveva fatto saltare Firenze. Faraoni, Ceccherini, Capuano e Martella i favoriti per la difesa.


IL FOCUS DI WALTER MAZZARRI NELLA PRESENTAZIONE DELLA PARTITA:

IL CROTONE
"Nel girone di ritorno le squadre che lottano per la salvezza sono schegge impazzite e la partita di Cagliari avete visto com'è andata in particolare nel primo tempo" – "Domani voglio vedere la mia squadra come il secondo tempo di Cagliari questo ho detto ai ragazzi, questo è quello che mi piace vedere sempre quello spirito anche se non mi basta;: poi, giocare subito dopo due giorni c'è poco da fare se non recuperare. Domani comunque è una verifica importante per tutti" – LA DIFESA A QUATTRO – "ho fatto sempre cambiamenti nella mia carriera, dipende sempre dagli interpreti e da chi mi da la disponibilità, dobbiamo trovare equilibrio, importante comunque e che tutti devono correre per aiutare gli altri" – "Io credo che da quando sono arrivato ho fatto di tutto per farmi capire prima possibile, le giocate ad effetto non mi interessano, i giocatori devono giocare in funzione del risultato, se i giocatori di maggiore qualità come Adam Ljajic fanno quello che ha fatto lui a Cagliari andiamo tutti nel verso giusto. Domani loro sanno che è una verifica per tutti, ed io credo che con questo attaggiamento si possono solo adeguare e non può che fare bene a tutti, io credo poi, che i cambi sono più importanti di quelli che entrano dall'inizio e penso che se tutti sono pronti a sacrificarsi al meglio è siamo tutti contenti se i giocatori faranno questo" - MOMENTO DI CAGLIARI E ATTEGGIAMENTO - "Ora noi pensiamo solo al Crotone, penso di avere l'esperienza di dire che non abbiamo il tempo di fare calcoli, non è facile trovare la quadra in questo momento anche in virtù di qualche infortunio. Tutte le partite sono da tre punti e domani è una di quelle" – NIANG – Sta bene è tornto a disposizione, N'koulou, verifico oggi, sembra che abbia fatto dei miglioramenti anche se per noi resta un giocatore importante" – BELOTTI AL TOP DELLA CONDIZIONE – " Belotti c'è. Lotta, recupera, si sacrifica per la squadra e c'è anche con la testa ed è quello dove stiamo lavorando tutti" – I TIFOSI - "Spero domani di trovare un ambiente positivo, e chiaro che avere l'aiuto di tutto fa bene, non posso farci niente se non sarà così ma i giocatori faranno sempre bene lo stesso.I nostri tifosi quando tifano compatti possono essere un valore aggiunto per noi." – BONIFAZI - "ha avuto sempre qualche problema fisicio; a Cagliari ha fatto bene anche perchè è stato aiutato dalla squadra avendo difeso bene, unico mio problema non so se riuscirà a resistere tutti i novanta minuti" - BARRECA - " con la Fiorentina ha fatto 25' minuti e poi in risultato sapete com'è andato, io comunque guardo il rendimento del giocatore e di tutta la squadra e dei punti che porta a casa, lui è un giocatore a disposizione se lo riterrò oppurtuno giocherà e lui dovrà dimostrare di essere all'altezza come tutti gli altri"

PROBABILI FORMAZIONI:
Torino (3-5-2): Sirigu, Bonifazi, Burdisso, Moretti, De Silvestri, Baselli, Rincon, Obi, Ansaldi, Iago Falque, Belotti. Allenatore Walter Mazzarri
Indisponibili: Molinaro, Lyanco, N’koulou (In dubbio) - Squalificati: – nessuno

Crotone (4-3-3): Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Ajeti, Martella, Benali, Barberis, Rohden, Ricci, Trotta, Simy. Allenatore Walter Zenga
Indisponibili: Simic, Budimir, Nalini (In dubbio) - Squalificati: Capuano, Mandragora, Stoian

ARBITRO:
Marco Guida della sezione AIA di Torre Annunziata. Assistenti saranno i signori Fiorito e Prenna, quarto ufficiale il signor Sacchi. V.A.R. sarà il signor La Penna, A.V.A.R. il signor Crispo

CONSIDERAZIONE:
Il Torino di Mazzari per continuare a crederci nell'obiettivo Europa anche se è molto difficile, il Crotone di Zenga per tenere accesa la speranza della serie A. Non sarà facile contro i calabresi che pur sconfitti a Firenze hanno fatto soffrire e non poco i viola per guadagnarsi la vittoria. Granata che vogliono tornare alla vittoria: l'ultima volta in casa fu l'11 febbraio scorso contro l'Udinese per 2 a 0.