Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Torino (Piemonte) - 11 Settembre 2017

Torino - Rincon: oggi andrò a Superga con la mia famiglia

Torino - Rincon: oggi andrò a Superga con la mia famiglia
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
incontro con Tomas Rincon. Animo da leader

Oggi presso la sala conferenze dello Stadio Olimpico il Torino F.C. ha presentato il suo giocatore Tomás Eduardo Rincón Hernández (San Cristóbal, 13 gennaio 1988) di nazionalità venezuelana, centrocampista, in prestito dalla Juventus, e della Nazionale venezuelana, della quale è capitano.

UN MASTINO DEL CENTROCAMPO E NON SOLO, tanti Muscoli sì, ma anche intelligenza tattica e duttilità.
Soprannominato “ El General” Tomas Rincon è tutto grinta, determinazione, protezione, un vero mastino del centrcampo un mediano incontrista duttile e grintoso. Abile negli anticipi, nei contrasti e nelle chiusure difensive, perchè spesso contribuisce anche alla fase difensiva, protegge molto bene la palla, bene nel dribbling è dotato di un buon controllo palla. Dell'esplosività fa il suo cavallo di battaglia. Giocatore più di strappo che di costruzione, fa del temperamento, del contrasto e dell'intercetto le sue doti principali. Tomas Rincon centrocampista muscolare è esattamente quello che voleva Sinisa Mihajlovic, con lui ha trovato il giusto equilibrio tra difesa e centrocampo.


CARRIERA:
Tomas Rincon in Italia dal 2014 al Genoa dopo cinque anni all’Amburgo dove rimane fino a gennaio del 2017 con 83 presenze e 3 reti. Nel gennaio 2017 passa alla Juventus, dove confeziona 19 presenze e 0 gol. L'8 gennaio fa il suo esordio, con la maglia numero 28, nel match di campionato vinto per 3-0 contro il Bologna. Il 15 marzo debutta anche in Champions League nella vittoria per 1-0 contro il Porto, valevole per gli ottavi di ritorno. Il 17 maggio, vince il suo primo trofeo con la Juventus, la Coppa Italia, giocando da titolare la finale. L'11 agosto 2017 passa al Torino in prestito oneroso per 3 milioni di euro con opzione di riscatto a 6 milioni di euro che diventerà obbligatoria se disputerà almeno il 50% delle partite stagionali dei granata. Il 20 agosto 2017 esordisce con la maglia granata in occasione della gara esterna pareggiata 1-1 contro il Bologna. In carriera in totale 288 presenze


TITOLI VINTI:
Un campionato venezuelano nel 2007, una Coppa Italia con la Juventus nel 2016/2017 un campionato italiano nel 2016/2017.

Ecco le dichiarazioni di Tomas Rincon


AMBIENTE TORO & STILE DA LEADER:
"Sto vivendo dei momenti belli, nuova sfida, giusto ambiente, penso che sono nel posto giusto – Stile di gioco da leader - "Penso che sia una delle mie caratteristiche, e vero che ho preso dei gialli, ma non mi preoccupa per il futuro, questo è il mio stile di gioco, devo essere forte con gli avversari."


IL CALORE DEI TIFOSI:
"Mi ha colpito il calore dei tifosi, ho trovato una società molto seria, molto competitiva. E vero siamo ambiziosi, c'è la possiamo giocare con tutti. Sappiamo il nostro obiettivo, sapendo bene che l'equilibrio è importante"


MESI PASSATI & DERBY:
"Gli ultimi mesi della mia carriera sono stati intensi alla Juventus è stato un momento bellissimo, ora sono un giocatore del Toro e affronteremo il derby con la massima cattiveria agonistica come giusto che sia. - DERBY PASSATI - il toro ha fatto soffrire l'anno scorso fino all'ultimo la Juve, quest'anno io sono da questa parte e faremo di tutto per vincerlo"


BELOTTI & HIGUAIN:
"Penso che il gallo ha fatto un anno grandioso l'anno scorso, spero si ripeta anche quest'anno, Higuain è un grande sta facendo bene da un paio di anni, ma credo che bisogna godersi il gallo e speriamo bene per il futuro"


GLI ACQUISTI & COMPAGNI RITROVATI:
"Il Toro avendo acquistato Niang ha acquistato un grande giocatore per forza fisica allucinante e tecnica, per quanto riguarda gli altri compagni che ho avuto a Genova sono contendo di ritrovarli qui"


N'Koulou e Berenguer:
"Nicolas penso che sia un giocatore con esperienza ci sta dando una mano da subito, mentre Berenguer si deve adattare ancora al nostro calcio. - LA DIFESA - ieri Sirigu è stato devastante e questa sarà la forza che ci fa potare avanti"


TRE PUNTI IMPORTANTI:
"La partita di ieri è stata importante aver portato a casa i tre punti. In trasferta le partite sono diverse ma cresceremo con il tempo. Grande merito al Benevento ma dobbiamo trovare i meccanismi di gioco con il tempo"


LA PARTITA CONTRO I BLUCERCHIATI:
"La Samp sta facendo bene da un bel po di tempo, se noi facciamo le nostre partite in casa da toro possiamo affrontare con tranquillità il campionato"


RINCON "CASALINGO"


LA VITA FUORI DAL CAMPO:
"Faccio una vita tranquilla, ascolto musica, vedo tanto calcio e siamo contenti con la mia famiglia essere qui in Italia"


IL MIO PAESE:
"Sono momenti difficili per il mio paese, essere lontano è ancora più dura sento spesso la mia famiglia e mi dicono che le cose sono cambiate e spero che cambino"


LA VISITA A SUPERGA:
"Non sono stato ancora a Superga, ne abbiamo parlato proprio oggi in casa e credo che andrò con mia moglie e mio figlio proprio oggi e dopo vi racconterò le mie emozioni"