Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Forlì (Forlì-cesena) - 2 Dicembre 2016

Successo del Convegno nazionale sulle maxiemergenze a Forlì

Successo del Convegno nazionale sulle maxiemergenze a Forlì
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
Grande successo e partecipazione al convegno "Nuove tecnologie nelle maxi emergenze:dalle catastrofi sociali al nuovo terrorismo" organizzato a Forli in questi giorni dalla Regione Emilia Romagna, in collaborazione con l'Associazione Italiana di Medicina delle Catastrofi e l'Ausl Romagna, presieduta dal forlivese dottor Claudio Milandri.In sala studenti,operatori dell'emergenza,forze dell'ordine,volontari, professionisti, rappresentanti della Regione Emilia Romagna,Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Universita' di Bologna, Protezione Civile, insieme alle autorita' militari e civili, al sindaco di Forli, Davide Drei, al prefetto di Forli- Cesena, Fulvio Rocco De Marinis, al direttore generale dell'Ausl Romagna, Marcello Tonini."L' Unione dei Comuni forlivese - ha detto il sindaco di Forli - ha organizzato un sistema di assistenza nell'emergenza molto strutturato,anche con l'ausilio di strumenti informatici innovativi.Crediamo moltissimo anche nell'efficacia delle attivita' di prevenzione in collaborazione con tutta la popolazione"."Il vero valore aggiunto nell'affrontare le emergenze- ha sottolineato il direttore generale dell'Ausl Romagna- e' lavorare insieme. Sarebbe importante che questa sinergia venisse applicata non solo in momenti drammatici, ma anche nella quotidianita' degli interventi a e con la popolazione"."Sono felice che sia stata scelta Forli come sede di questo convegno nazionale- ha aggiunto il Prefetto di Forli' - Cesena, De Marinis - e che si tratti a questo livello di tematiche tanto importanti, anche alla luce del ruolo che la Prefettura svolge in questo sistema"Nell'ambito del congresso, oggi e' stata organizzata anche una Tavola Rotonda dal titolo "La Protezione Civile e le Amministrazioni Locali: piani di emergenza" alla quale sono invitati i maggiori esponenti della Protezione Civile e tutti gli Enti chiamati a operare durante una maxi-emergenza. Particolarmente toccanti, per la drammatica attualita', le testimonianze del prof Henri Julien, Presidente della Societa' Francese di Medicina delle Catastrofi, sugli attentati in Francia e di Massimo Loria, primario del Pronto Soccorso dell'ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno sull' assistenza ai colpiti del sisma nei Monti Reatini.L' AIMC, "Associazione Italiana Medicina delle Catastrofi" da quasi trenta anni opera sul territorio nazionale con attività scientifico-culturali nella gestione del soccorso sanitario in caso di grandi emergenze e il Congresso annuale rappresenta il momento più importante di confronto ed approfondimento dei vari temi legati a tale gestione.