Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Voghera (Pavia, Lombardia) - 20 Luglio 2008

Spettacoli in Oltrepò

Spettacoli in Oltrepò
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
SPETTACOLI IN OLTREPO'- Quattro appuntamenti con il festival ?Borghi e Valli?
Rivanazzano, Mornico Losana, Casteggio e Cervesina le località dove si terranno le manifestazioni.


Una stagione ricca di ricorrenze, quella del Festival Borghi e Valli 2008: dopo l?omaggio a Giacomo Puccini in occasione del 150° anno dalla nascita, tocca al ?compleanno? della canzone ?Volare? dell?indimenticato Domenico Modugno, con il concerto di Rivanazzano, poi il Duo Satie a Mornico Losana, il recital del pianista E. Batiz a Casteggio e lo spettacolo dei Cosacchi del Don a Cervesina.



Venerdì 25 Luglio, all?Aerovillaggio di Rivanazzano ? ore 21.15 - ?Sorvolando l?Europa?
Ingresso a offerta

Nell?Oltrepò Pavese il luogo maggiormente indicato per rendere l?omaggio a ?Volare? non poteva che essere l?Aerovillaggio di Rivanazzano.
Un luogo originale nella sua stravaganza, una costruzione fuori dagli schemi dell?Oltrepò, con i suoi forti richiami al Futurismo, come fuori dagli schemi è stata, ai suoi tempi, ?Nel blu, dipinto di blu?, scritta nel ?57 ma presentata al festival di San Remo nel 1958.
?Nel blu, dipinto di blu?, ribattezzata ?Volare?, è una delle canzoni italiane più conosciute nel mondo. Verrà proposta dal soprano Daniela Stigliano accompagnata dal Complesso Bandistico Cetra D'oro diretto dal M° Paolo Nascimbene e, al pianoforte, da Ennio Poggi e Laura Beltrametti. Daniela Stigliano, dotata di una preziosa voce di soprano drammatico con agilità, nel 1997 ha ottenuto il diploma di merito al concorso Sanremo Musica Classic International. Ha inciso un CD con i solisti dell?Orchestra della Scala di Milano. L?ottima impostazione tecnica le permette di affrontare un repertorio che spazia da La Traviata al Trovatore, dal Barbiere di Siviglia alla Tosca.

L?ingresso è a offerta, e l?incasso della serata verrà devoluto al progetto ?Energia solare per i bambini del Malawi?. Le Suore Benedettine della Divina Provvidenza di Voghera hanno aperto recentemente una nuova missione in Africa, nel Malawi, a sud della Tanzania; il progetto che intendono realizzare si concretizza nell'assistenza dei bambini più poveri attraverso l'accoglienza e l'alfabetizzazione, la cura dei malati di AIDS e gli orfani. C'è inoltre bisogno di un sistema di pannelli solari per far funzionare il pozzo artesiano ed avere l'acqua potabile. Il costo del progetto è calcolato in 5.600 euro. Per questo è necessaria la generosità di amici e benefattori della nostra diocesi, di Voghera e dell'Oltrepò.

Programma:
Inni nazionali europei
Romanze e canti tradizionali delle città d?Europa
Leit-motiv ?Nel blu dipinto di blu?



Sabato 26 Luglio
Al Castello di Mornico Losana, ?Desideri di... Musica e Parole? - Dialoghi tra strumento e voce
Ore 21.15 - Ingresso 7 euro

Il DUO SATIE, composto da Eva Palomares, poetessa e attrice, e dalla pianista Laura Nocchiero, propone in maniera innovativa un dialogo tra musica e poesia: talvolta la poesia sarà la fonte ispiratrice del musico e talvolta la musica sarà l'ispiratrice del poeta, creando così un magico dialogo fra i due creatori. Nel recital si ascolteranno insieme versi che hanno ispirato la musica e le note frutto di questi versi.
Il programma, frutto di una ricerca sistematica che ha cercato di unire i due momenti della creazione: l'ispirazione e la realizzazione, è allo stesso tempo profondo e serio, divertente e leggero, ironico e romantico, umoristico e sensuale.
Tutti i pezzi vengono introdotti da una piccola presentazione così da prendere il pubblico per mano e guidarlo all'ascolto coinvolgendolo in ogni brano del programma. Saranno presentate poesie di Verlaine, Leconte de Lisle, Montale, Baudelaire, che hanno ispirato Claude Debussy nella creazione dei suoi preludi per pianoforte. Molti anche i brani di Erik Satie, scritti dall'autore proprio per pianoforte e voce recitante.

Figlia d?arte, Eva Palomares è nata sul Pacifico, nella città d?Acapulco in Messico.
Laureata in giurisprudenza in Messico e in Scienze politiche in Italia, si dedica attualmente alla poesia, alla recitazione, al canto, all? insegnamento della lingua spagnola e della letteratura latinoamericana, alla diffusione della cultura latinoamericana con articoli su vari periodici. Ha studiato canto in Messico con il padre, a New York con il M° Show e a Milano con i Maestri Carla Vanini e Corin Condrea.
E? la voce recitante del trio ?Luz Musical? insieme a Pablo Lentini Riva (chitarra) e Laura Catrani (soprano). Con questo trio si è esibita in programmi di musica e poesia di Garcia Lorca, di musica spagnola e poesia latinoamericana e in concerti conferenze su temi di musica e poesia latinoamericana; ha collaborato anche con musicisti del Teatro alla Scala di Milano.
Si è esibita per circoli culturali, associazioni musicali, Rotary Clubs, Scuole di Musica e Teatri in Italia (Milano, Gressoney, Como, Varese, Ponte Valtellina, Sicilia?), in Spagna, in Messico e in Giappone.
Recentemente ha presentato insieme alla Prof.ssa Anna Gemelli del Conservatorio di Milano programmi di musica e poesia spagnola del Novecento per voce recitante e pianoforte e per voce recitante e chitarra. Nel quadro dei suoi corsi di Cultura Latinoamericana presso la Società Umanitaria di Milano ha diretto un seminario sul Tango, Flamenco e il canto ranchero messicano (Mariachis). In parallelo a queste attività prosegue il perfezionamento nel canto lirico e segue i corsi di recitazione presso il Teatro Dedalo di Milano.

Laura Nocchiero, pianista, si è diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio Musicale "A. Vivaldi" di Novara. Ha studiato con i Maestri Vincenzo Balzani, Mario Delli Ponti, Walter Krafft, Adrian Vasilache. Ha tenuto numerosi concerti come solista, in diverse formazioni cameristiche (Canto, Flauto, Fagotto, Violino, Chitarra e Coro) e ha suonato come solista con molte orchestre (Orchestra Nazionale di Malta, London Music Arts Strings Orchestra , Orchestre Philarmonique du Nouveau Monde di Montreal, Orchestra Filarmonica di Stato di Bacau, Orchestra Filarmonica di Stato di Ramnicu Valcea, Orchestra Filarmonica di Stato di Ploiesti, Orchestra Filarmonica di Stato di Vidin, Orchestra Filarmonica di Stato di Shoumen, Orchestra "I Sinfonici"di Teramo, Orchestra "G. Pressenda" di Alba e Cuneo, Orchestra "Accademia Musicale Siciliana"di Palermo, Orchestra da Camera Picena, Orchestra ?J. S. Bach? di Buenos Aires etc.) Ha suonato per prestigiose associazioni musicali in Italia e all'estero (Francia, Spagna, Germania, Belgio, Romania, Grecia, Bulgaria, Malta, Inghilterra, Canada, U.S.A. Giappone, Argentina, Uruguay), esibendosi in prestigiose istituzioni quali: Teatro Manuel di Valletta (Malta), St. Martin in the Fields (Londra), St. Merry (Parigi), Cité internationale universitaire (Parigi), New York State University (New York), Klavierhaus (New York), Cleveland State University (Cleveland - Ohio), Library and Archives Canada Auditoriun (Ottawa), Teatro Alfieri (Torino), Lilia Hall in Yokohama (Giappone), Sala "Baldini" (Roma), Museo G. Enescu (Bucarest), Conservatorio di Salonicco (Grecia), Salon Dorado de la Prensa (Buenos Aires), Istituto Italiano di Cultura di Montevideo...
E? invitata come docente in ?masterclasses? e come membro di giuria di concorsi internazionali in Italia e all'estero.

Il maniero di Mornico è stato eretto dalla famiglia ghibellina dei Belcredi nel 1190, come baluardo per la difesa dei possedimenti nel feudo di Montalto. Dopo secoli di abbandono e degrado, nel 1912 sono iniziati i primi lavori di recupero che lo hanno trasformato da costruzione militare ad elegante palazzo gentilizio, circondato da un ampio parco dal quale si gode uno stupendo panorama. L'interno, e i sotterranei in particolare, conservano tracce della primitiva fortezza. Nella cappella del castello si può ammirare una pala d'altare del secolo XVIII.

Duo Satie - Eva Palomares Voce - Laura Nocchiero Pianoforte
Musiche di Debussy e Satie
Versi di Neruda, Verlaine,
Baudelaire, Montale

Il concerto, a ricordo di Piero Colombani, si terrà anche in caso di maltempo.



Domenica 27 Luglio all?Auditorium della Certosa Cantù di Casteggio, recital del pianista E. Batiz, organizzato in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Casteggio.
Ore 21.15 - Ingresso libero

Casteggio torna protagonista del Festival Borghi e Valli dell?Oltrepò con il recital del pianista Enrique Batiz.
Oltre ad essere un apprezzato pianista, Enrique Batiz è anche uno tra i più famosi direttori d?orchestra sudamericani. Nato a Mexico City, è un ex bambino prodigio: ha effettuato la sua prima performance pubblica a soli cinque anni. Ha studiato all?Università del Messico ed alla Southern Methodist University a Dallas, continuando alla Juilliard School of Music di New York, la sua vocazione di direttore d?orchestra, però l?ha scoperta frequentando il Conservatorio di Varsavia.
Nel 1971 ha fondato la State of Mexico Symphony Orchestra (Orquesta Sinfonica del Estrado de Mexico), e durante i seguenti 11 anni l?ha condotta ad un riconoscimento internazionale. Dal 1982 al 1989 è stato Direttore Artistico della Mexico City Philarmonic Orchestra (Orquesta Filarmonica de la Ciudad de Mexico) e nell?84 è stato direttore Ospite Principale della Royal Philarmonic Orchestra di Londra.
Nei 23 anni passati come Direttore Generale Musicale in Messico, ha diretto le prime di varie composizioni contemporanee per la televisione messicana. A livello internazionale Batiz ha collaborato con più di 150 tra le più importanti orchestre del mondo, tra cui la London Philarmonic, la London Simphony, la Dresden Staats e la Moscow Philarmonic. Ha al suo attivo centoquaranta registrazioni, molte delle quali con la London Symphony e la BBC.

Casteggio vanta origine antiche: il primo nome le venne attribuito dalle popolazioni liguri-galliche che la occuparono. Nota come ?Clastidium? al tempo degli antichi Romani, Casteggio è stata citata da Plinio, Plutarco, Livio, Varrone, Virgilio e poi Petrarca.
Cicerone, per imbandire la sua tavola, si riforniva quasi esclusivamente a Casteggio: da allora l?arte della vitivinicultura è andata sempre progredendo fino ai nostri giorni.

Programma:
- L. Van Beethoven - Sonata n° 8 in Do min. Op 13
Grave - Allegro di molto e con brio, Adagio Cantabile, Rondò (Allegro)
- F. Chopin - Fantasia in Fa min. Op 49
- Mussorgsky-Ravel - Quadri di una esposizione
Promenade - Gnomus - Promenade - Il Vecchio Castello
Promenade - Tuileríes (dispute di bimbi che giocano)
Bydlo (carro russo trainato dai buoi)
Promenade - Balletto dei pulcini nei loro gusci
Samuel Goldenberg e Schmuyle: due ebrei polacchi, l'uno ricco e l'altro povero
Il Mercato di Limoges
Catacombe (Sepulchrum Romanum): cum mortuis in lingua mortua
Baba Yaga (Strega Leggendaria Russa) e La capanna su zampe di gallina
La grande porta di Kiev
- F. Chopin Polacca N° 6


Lunedì 28 Luglio a Cervesina, in P.za V. Emanuele II, tornano I Cosacchi del Don.
Ore 21.15 - Ingresso 15 euro - Una quota del biglietto sarà devoluta per la ristrutturazione del campanile della Parrocchia di Cervesina.

Lo spettacolo, organizzato in collaborazione con l'amministrazione comunale, la Pro Loco e l'Associazione Misericordia di Cervesina, è stato realizzato nell?ambito del programma degli scambi culturali tra Italia e Federazione Russa.

Il Balletto Statale Russo diretto da Viktor Preobrazhensky presenta uno spettacolo di danze di guerra, travolgenti coreografie, piroette mozzafiato e giochi di spade.
Fondato nel 1985 a Volgograd, il gruppo è la massima espressione professionale della cultura
cosacca, riconosciuta anche dallo Stato.
In abiti tradizionali, il corpo di ballo è nettamente diviso in due compagini, maschile e femminile.
La prima è fautrice di una danza irruente e travolgente, sovente ispirata ad azioni di guerra, come ben evidenzia la danza ?Khopyorsty? che apre lo spettacolo, tipica dei Cosacchi della regione di Khoper, e la ?Danza di Tersa? con il gioco di spade, proposta in chiusura, ma sostiene anche il gioco di coppia con eleganti maniere nelle meravigliose quadriglie.
La compagine femminile, oscillando tra grazia e fierezza, non è da meno in fatto di virtuosismi, basti guardare la ?Mazurca di Platov? che apre il secondo tempo dello spettacolo: qui, danzando in coppia, le donne vengono lanciate in aria dai loro partner, ma contraccambiano lo slancio e conducono gli uomini in vorticosi salti "avvitati".
Sarà però la celebre Kalinka, tipica delle regioni sul Mar Nero, ad infiammare il pubblico con i giri mozzafiato delle donne, i saltelli in ginocchio, in punta dei piedi ed i rimbalzi in spaccata eseguiti dagli uomini.
Le danze, recuperate dalle diverse tribù sparse nel territorio russo, sono state ri-allestite dall'apprezzata coreografa Gepfner con dovizia di dettagli. Un indimenticabile affresco dell'inestimabile patrimonio culturale cosacco.

IL CORPO DI BALLO
Rytov Alexander, Goncharov Konstantin, Ivanov Alexander, Parshin Igor, Subbotin Alexey,
Ivanov Igor, Bogoglubov Alexey, Ovsyannikov Alexey, Petrov Nikolay, Tretyakov Alexander,
Barabanov Alexey, Zagudaev Roman, Ivanov Andrei, Bondarev Mikhail, Trefilova Yulia,
Panshenskaya Valentina, Kalinina Yulia, Sivokoneva Irina, Chekshezerova Elena, Eseeva Yulia,
Koloberdina Daria, Shakhtorina Anna, Kumarina Olesya, Petrova Varvara, Safonova Tatiana,
Pareva Pristina, Chepusova Anastasia, Plekhov Vladimir, Obodov Sergey, Chikharev Alexander

Programma
Primo Tempo
KHOPYORTSY - Danza di guerra dei Cosacchi della regione di Khoper
KUMOVYA (COMPARI) - Miniatura scherzosa tra due amici: uno pigro, l?altro vivace
QUADRIGLIA DEL DON ? Danza di campagna tipica dei Cosacchi del Don con quattro coppie di ballerini
COSACCO DEL DON - Miniatura scherzosa tra un Cosacco e sei fanciulle che cercano di conquistarlo.
EH, BALALAIKA MIA - Miniatura lirica tra due innamorati: lei lo ama, ma lui preferisce la balalaica.
UTEKHI (SCHERZI COSACCHI)- Miniatura che mostra la diversa relazione tra tre coppie di innamorati.
VECHERSKI (SERATE COSACCHE) ? La danza rappresenta la relazione tra uomini e donne
DANZA DEL DON - Tipica danza acrobatica dei Cosacchi Secondo Tempo
MAZURKA DI PLATOV ? Danza del 1812che veniva ballata nei palazzi imperiali
CAMPANELLE PRIMAVERILI ? Danza ucraina con ragazze che annunciano la primavera
OPRISHKI ? Danza maschile dei Cosacchi di Zaporozhe
BABICHI ? Danza femminile dei Cosacchi di Nekrasov
CON LE ALI - Danza bellicosa dei Cosacchi della regione di Nekrasov
CERKESSKA - Danza tipica dei Cosacchi di Jaizk con forte influenza della tradizione caucasica
KALINKA - Danza tratta dalla famosa canzone ?Kalinka? della zona centrale della Russia sul Mar Nero
DANZA DI TERSA - Danza acrobatica con spade che vivono sulla riva del fiume Terek

In caso di maltempo lo spettacolo si terrà presso il salone Centro Civico di Cervesina fino a esaurimento posti.