Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Siria, Estero - 10 Giugno 2012

Siria, il tributo di sangue dell'informazione

Siria, il tributo di sangue dell'informazione
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Dal FaceBook di Noura Dachan:

Ancora una volta è il mondo dell'informazione a donare il suo tributo di sangue alla rivolta.

Ancora una volta le armi del criminale dittatore Alasad sono state puntate contro il nemico più odiato e pericoloso per Alasad....

Ancora una volta la minaccia di una telecamera puntata sui suoi crimini ha scatenato l'efferata rappresaglia

ed alle luci dei flash è stato risposto con il fuoco delle armi...
e ancora una volta è Baba Amr a pagare il tributo all'informazione.

Dopo Rami Alsayed, dopo Basel, dopo la cattura e le torture al gigante Alì Othman, che speriamo venga presto liberato, ancora una volta uno degli uomini di Baba Amr paga con la vita il nostro diritto all'informazione.

è Khaled Albakr, conosciuto come "Abu Suleiman" che abbiamo visto con il suo sorriso dolce e un po' timido a fianco dei medici di Baba Amr ed accanto all'attivista Hadi AlabdALLAH, bellissima la sua immagine accanto al ragazzo quando era ammalato, con un abbraccio fraterno, un sorriso dolcissimo e queste parole: "fatti forza fratello mio, fatti forza fratello mio, vinceremo con il permesso di Dio, vinceremo!"

Ha trovato la morte stamattina a Alqusair

è stato con Rami uno dei fondatori della Rete di informazione di Baba Amr, una delle prime pagine che ha utilizzato il sociale network facebook per diffondere le notizie su ciò che accade prima nel quartiere assediato, poi in tutta Homs e la Siria.


Abu Suleiman aveva un handicap fisico che però non l'ha portato a chiudersi in casa... ha voluto fronteggiarlo pur di essere sempre in prima fila e mostrare al mondo e lasciare alla storia le prove dei crimini efferati di un regime disumano, sanguinario e senza freni inibitori.

Dice di lui l'attivista Hadi AlabdALLAH:

"Lo vedevo ogni giorno come una fiamma di luce e fuoco, una fiamma di entusiasmo e sacrificio" e ancora "non fuggiva i colpi di mortaio, li inseguiva per riprenderli con la telecamera. Riprendeva la sofferenza della gente, riprendeva i crimini di Bashar"
" Abu Sulaiman era un padre spirituale per noi più giovani, ci rivolgevamo a lui sempre quando avevamo un problema. Non era un semplice essere umano , era un angelo che non pensava mai a se stesso. Pur avendo concreto bisogno di scarpe o di un vestito, non ne comprava, dicendo sempre: "c'è comunque chi ha più bisogno di me." Dopo il martirio di Mohamed Shaikh di cui era grande amico, prese ad indossare i suoi abiti... dicendo "portano il suo odore... magari lo raggiungo!"

Era una persona molto retta e riusciva a capire la natura delle persone dalla prima volta che le vedeva. Era di una dolcezza unica... a Baba Amr riprendeva i bombardamenti con la telecamera e soccorreva i feriti"

Chiediamo ad ALLAH di accogliere questo eroe nel Suo Paradiso e nella Sua Misericordia.

Il regime vieta l'ingresso dei giornalisti stranieri. L'informazione ufficiale è in mano ai servitori del regime... Ma il fiume in piena dell'informazione libera è riuscito a infrangere tutti gli argini e le barriere imposti da Alasad grazie agli attivisti ed ai fotografi amatoriali... che non hanno ripreso per caso delle immagini durante l'uscita fuori porta... ma hanno dedicato letteralmente e sacrificato la propria vita per rincorrere e registrare per sempre la cronaca sanguinaria.

Fin quando Bashar potrà uccidere impunemente? Fino quando potrà rispondere al metallo delle telecamere con il metallo dell'artiglieria pesante?

Perchè i mezzi di informazione nostrani non sentono bruciare qualcosa dentro per i loro colleghi che invece di rincorrere veline o attori nella vita privata in nome del diritto all'informazione, rincorrono i colpi dell'artiglieria pesante pur di informare?

E ancora una volta... cosa faremo di questa informazione fornitaci con il sangue?