Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Verona (Veneto) - 19 Settembre 2008

Sequestro di droga della Polfer

Sequestro di droga della Polfer
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
?SPACCIATORE ARRESTATO DALLA POLIZIA FERROVIARIA?


Ancora uno spacciatore arrestato, nell?arco di venti giorni, dagli Operatori della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer di Verona, impegnati quotidianamente anche nei servizi di prevenzione e repressione dei reati contro il traffico di sostanze stupefacenti nel Piazzale XXV Aprile.
Verso le ore 17.00 di mercoledì scorso, dopo un?attenta osservazione condotta nel piazzale della stazione, gli agenti della Polfer notavano un cittadino extracomunitario il cui atteggiamento sospetto generava forti dubbi. Difatti, lo straniero, non appena accortosi della presenza dei poliziotti, con mossa fulminea si dava alla fuga verso viale Palladio, gettando nel contempo a terra un piccolo involucro trasparente. Immediatamente recuperato, il sacchetto risultava contenere della sostanza stupefacente, del tipo ?eroina?, per un peso complessivo di circa 15 grammi. Gli Operatori Polfer si lanciavano, quindi, all?inseguimento dello straniero, terminando la corsa nei pressi dell?agglomerato denominato ?Case dei Ferrovieri?, ove il fuggitivo, nel tentativo di scavalcare un cancello, si procurava delle lesioni all?inguine. Raggiunto dagli agenti, l'uomo opponeva una strenua resistenza, colpendo con calci e pugni gli Agenti che tentavano di bloccarlo, tanto da causare ad uno di essi delle lesioni al braccio destro. Immobilizzato, veniva poi condotto negli Uffici del Settore Operativo Polfer di Verona Porta Nuova, ove lo stesso, identificato come CHAMKAL Ahmed., tunisino di anni 25, pregiudicato e clandestinamente presente sul territorio nazionale, veniva tratto in arresto per ?detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente?; e per ?resistenza e violenza a pubblico ufficiale?. La droga veniva sequestrata, unitamente ad una somma di denaro rinvenuta in suo possesso, per un ammontare di 70 euro, in quanto considerata sicuro provento dell?attività illecita di spaccio. Giudicato in data odierna per direttissima, a seguito della quale sono stati concessi su richiesta dell'Avvocato i termini a difesa, il giudice ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.