Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Rivanazzano Terme (Pavia) - 1 Settembre 2009

Schultze e Cirri per la Marcia Mondiale per la Pace.

Schultze e Cirri per la Marcia Mondiale per la Pace.
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
Giorgio Schultze e Massimo Cirri a Rivanazzano Terme per la Marcia Mondiale per la Pace.

"Le energie alternative come deterrente ai conflitti: più solare e meno petrolio" è il tema del dibattito che si terrà il 4 settembre 2009 alle ore 21 al Centro Sportivo Rivanazzano di Rivanazzano Terme.


È il primo degli eventi organizzati dal Comitato OltrePace per sostenere la Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza. La data è stata fissata in base ai numerosi impegni dei due relatori: Giorgio Schultze sta ultimando i preparativi per la Marcia Mondiale per la Pace, che dal 2 ottobre 2009 al 2 gennaio 2010 lo porterà, insieme ad altri 99 volontari, dalla Nuova Zelanda all'Argentina, mentre Massimo Cirri il 7 settembre riprenderà il suo posto ai microfoni di Radio2. La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza è una proposta di mobilitazione sociale senza precedenti, promossa dal Movimento Umanista attraverso uno dei suoi organismi, Mondo senza Guerre.
La serata d'esordio delle attività del Comitato OltrePace avrà due ospiti d'eccezione: Giorgio Schultze e Massimo Cirri.
Giorgio Schultze, portavoce europeo della Marcia Mondiale per la Pace e la non violenza, è Vicepresidente dell'Associazione Umanisti nel Mondo e Presidente dell'Associazione Meninos do Porto e dei relativi progetti nazionali ed internazionali.
Massimo Cirri è coautore e conduttore del programma di Radio2 "Caterpillar", ed è stato insignito dell'Ambrogino d'oro per "M'illumino di meno", iniziativa di mobilitazione per il risparmio energetico, patrocinata del Parlamento europeo.

Al Comitato OltrePace, costituito il 6 luglio, stanno arrivando le prime adesioni ed i primi patrocini: hanno concesso il patrocinio i Comuni di Candia Lomellina, Corvino San Quirico , Garlasco e Belgioioso, ed hanno aderito le associazioni "Zanzibar nel Pallone e non solo ...", il "Circolo Legambiente di Voghera", il "Medassino Volley Club", le Acli Pavesi, l'associazione "Sorriso del Sole" e l'"Associazione Italiana di Psicocinetica Jean Le Boulch", oltre a privati ed aziende. Il Comitato OltrePace sarà presente al "Festival del Volley" organizzato dal "Medassino Volley Club" e da Sportfun, e che si terrà a Voghera il prossimo 13 settembre.
L'adesione al Comitato è aperta a tutti coloro che credono nei valori sostenuti dalla "Marcia Mondiale".

Giorgio Schultze, portavoce europeo e membro della Delegazione internazionale della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, è nato in Argentina da genitori italiani.
Trascorre l'infanzia e l'adolescenza in un quartiere abitato da emigranti provenienti da differenti nazioni e di differenti religioni dove frequenta le scuole elementari in un clima dove la tolleranza e la diversità sono la "normalità" e dove la non discriminazione è parte integrante della vita e cultura quotidiana. L'esperienza di accompagnatore e "difensore" della sorella maggiore non vedente ne sviluppa la sensibilità e l'attenzione verso i portatori di handicap.
Tornato in Italia con la famiglia, nel decennio tra il 1975-1985 sviluppa la sua passione per gli studi tecnico-scientifici e la sua spiccata sensibilità ai temi dell'ambiente e dell'energia. Frequenta l'ITIS E. Conti di Milano, dove, a soli 15 anni, fonda il primo nucleo di ecologia-sociale che darà vita alla redazione del mensile "La Nuova Ecologia", con Andrea Poggio, Virginio Bettini, Paolo Sala e Fabio Lopez, e che contribuirà, negli anni successivi, alla formazione di un vasto movimento d'opinione.
Nel 1983 si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano, ottenendo il massimo dei voti e la lode, pur continuando a lavorare presso un'importante azienda metalmeccanica di Lambrate. Subito dopo la Laurea diviene responsabile del Settore Energia del PIM (Piano Intercomunale Milanese), collabora con la Commissione ambiente ed energia del Parlamento Europeo.
Nel 1985 è tra i fondatori dell'Università Verde di Milano, insieme a Laura Conti, Ercole Ferrario, Gianni Beltrame, Legambiente, Italia Nostra e WWF. Ne è presidente per 3 anni consecutivi, coinvolgendo oltre 150 docenti delle diverse università italiane, ed oltre 1.000 iscritti all'anno. Scrive su periodici di divulgazione scientifica e di educazione ambientale "Scienza ed Esperienza", "Medicina Democratica".
Negli anni '90 è consulente dell'Assessorato Ambiente ? Energia della Regione Lombardia, con l'Istituto di Ricerche Ambiente Italia redige i piani energetici delle maggiori aree urbane d'Italia (Milano, Roma, Torino, Palermo, Bologna) ed è Presidente della Municipalizzata per l'energia e l'ambiente di Melegnano. Nell'ambito del Bando Fondazione Cariplo svolge l'audit energetico di oltre 130 comuni della Lombardia e del Piemonte, EDS è consulente della Provincia di Milano, della Fondazione Housing Sociale, del Comune di Bologna, dell'AMMA del Comune di Milano.
Più recentemente è nominato Presidente dell'Agenzia per l'Energia di Parma, costituita nell'ambito del Programma EIE dell'Unione Europea e nominato nel Consiglio d'Amministrazione della Azienda del Gas della Città di Rho (Milano).
Nel 2001 fonda una delle prime energy service companies operanti in Italia nella gestione dei Titoli di Efficienza Energetica e della Certificazione Energetica: La ESCo del Sole srl, di cui è Presidente e Direttore Generale.
Giorgio Schultze, oggi, è uno dei maggiori esperti in Italia ed Europa di pianificazione energetica urbana, di efficienza energetica e di fonti energetiche rinnovabili.

A fianco ad un elevato profilo professionale ed impegno lavorativo Giorgio, mantiene sempre un profondo e coerente impegno sociale, che lo vede protagonista, a livello nazionale e internazionale, nella costruzione del Movimento Umanista, in prima fila sulle grandi questioni ambientali ed energetiche, nelle battaglie per la difesa dei diritti umani, per il disarmo, la pace e la non-violenza.
Tra il 1985 e il 1989, con Futuro Verde, promuove la Campagna Internazionale "Amazzonia Vivrai", conclusasi con l'incontro delle tribù Xavante, in Mato Grosso e Macuxi, in Roraima e la denuncia alle Nazioni Unite del Governo brasiliano e delle multinazionali, responsabili della distruzione della foresta e dell'annientamento delle popolazioni indigene.
Nel 1989 presenta, insieme ad altri autori, tra cui Salvatore Puledda e Loredana Cici, il Libro Verde per un Ecologia Sociale, in occasione della prima Internazionale Umanista, e nel 1997 partecipa a Roma alla Conferenza internazionale per lo sviluppo sostenibile, raccolta nel libro "Cambiamenti climatici, energia e ambiente" .
Negli anni '90 è stato tra i maggiori protagonisti nella Campagna per la chiusura dei Centri di Detenzione Temporanea per stranieri e per la difesa dei diritti degli immigrati e nel 1995 fonda a Palermo il Centro delle Culture del Mediterraneo.
A partire dal 2004 promuove e sviluppa, con l'Umanisti nel Mondo-ONLUS, progetti sociali e di microimprenditorialità basati sulla reciprocità ed autorganizzazione nella favela "Vila Sao José", di Atibaia, nelle vicinanze di Sao Paolo del Brasile e nella "villa miseria Soldati" di Buenos Aires in Argentina. Tra questi, un centro alimentare per 1.000 famiglie con il recupero degli alimenti dai supermercati.
Dal 2007 sostiene la scuola e il doposcuola del centro multietnico e multicultirale "Ubuntu" di Palermo, con l'associazione Meninos do Porto, coinvolgendo oltre 10 educatori, 20 volontari, 120 bambini e realizzando, in concreto, un percorso d'integrazione reale tra le comunità straniere e gli abitanti originari. Tali progetti hanno visto il coinvolgimento delle scuole medie inferiori e superiori in tutta Italia (Milano, Brescia, Bari) con l'avvio di corsi come "Imprenditori della solidarietà", e corsi all'Educazione alla diversità e non-violenza.
Per questo impegno personale e diretto e per la significatività delle esperienze promosse ottiene il riconoscimento d'importanti fondazioni come la Fondazione Cariplo e viene insignito, nel giugno 2007, del prestigioso premio annuale "Paul Harris Fellow", da parte del Rotary Club Parchi Alto Milanese.
Nel novembre 2008 è nominato Portavoce europeo della Marcia Mondiale per la Pace e la non violenza.

Giorgio Schultze è Vicepresidente dell'Associazione Umanisti nel Mondo - Onlus e Presidente dell'Associazione Meninos do Porto e dei relativi progetti nazionali ed internazionali.
È il Portavoce europeo del Nuovo Umanesimo, ed in questa veste partecipa e promuove incontri nelle capitali di tutta Europa su 5 punti base della sua piattaforma: disarmo delle testate nucleari in Europa ed applicazione del Trattato di non proliferazione nucleare nel mondo, dialogo tra le culture e difesa dei diritti degli immigrati, difesa delle nuove generazioni in particolare contro l'uso di droghe ed anfetamine da parte delle istituzioni per inibire la l'attività motoria dei bimbi, promozione dell'applicazione in Europa della Carta dei Diritti Umani e della Carta per un Mondo non violento e sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili e difesa dell'acqua come "bene comune" dell'Umanità.

Come membro della Delegazione internazionale della Marcia Mondiale per la Pace, Giorgio Schultze partirà il 2 ottobre da Wellington (Nuova Zelanda) e giungerà a Punta de Vacas, ai piedi del Monte Aconcagua, in Argentina il 2 gennaio 2010, incontrerà governi, presidenti, studenti, professori, Premi Nobel, rappresentati religiosi, cittadini, organizzazioni di pace, per dire molto semplicemente che "è giunto il momento di uscire dalla preistoria umana e cominciare a costruire una Storia finalmente umana, che è urgente e prioritario fermare le guerre e la nuova folle corsa agli armamenti, smantellare gli arsenali nucleari, far ritirare le truppe di occupazione, impedire l'uso bellico dello spazio, trasformare la folle cifra di 1.300 miliardi di dollari spesi ogni anno in armamenti, in investimenti per la salute, l'educazione, per nuovi posti di lavoro".

Massimo Cirri è un conduttore radiofonico, psicologo e autore teatrale italiano: psicologo nei Dipartimenti di salute Mentale del Servizio Sanitario Nazionale, prima a Milano, adesso a Trieste, conduttore radiofonico, prima a Radio Popolare, poi a Radio2 Rai, con Caterpillar, e la sera, spesso, impegnato come autore teatrale con Lella Costa.

Nel 1982 consegue la laurea in Psicologia all'Università degli Studi di Padova e dal luglio 1983 lavora nei servizi pubblici di salute mentale.
Scrive per Diario, Linus, Smemoranda e Tango. È co-autore di: Via Etere (Feltrinelli 1988), Il mistero del vaso cinese (Sperling & Kupfer 1993) e Il mondo dell'adolescenza: pensieri, enigmi, provocazioni (Franco Angeli 1997), Nostra Eccellenza (Chiarelettere, 2008), Colloqui (Feltrinelli, 2009). È autore televisivo per Fuori Orario (1987-88, Rai3), Saxa Rubra (1994, Rai3), Mitiko (2006, La7).
Tra gli anni '80 e '90 collabora all'emittente libera Radio Popolare come autore e conduttore. Nel gennaio 1997 passa a RadioRai, dove, con Sergio Ferrentino, crea la trasmissione Caterpillar, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 18.00 alle 19.30.
Il programma riceve il Premio Forte dei Marmi per la satira politica nel 1998.
Tra le iniziative di Caterpillar: la lettura della Costituzione, attraverso l'Italia con uno scooter elettrico, nel 2003, e con un'auto a metano, nel 2008.
Nel 2005 propone una grande giornata di mobilitazione per il risparmio energetico: "M'illumino di meno". L'invito rivolto a tutti è quello di spegnere luci e dispositivi elettrici non indispensabili in una data prefissata. In cinque anni l'evento registra l'adesione di migliaia di persone non solo in Italia ma anche all'estero: non solo semplici cittadini, ma anche scuole, aziende, musei, gruppi multinazionali, società sportive, istituzioni, associazioni di volontariato, università, commercianti e artigiani partecipano alla Giornata del Risparmio. Si spengono il Colosseo, il Pantheon, la Fontana di Trevi, il Palazzo del Quirinale, Montecitorio e Palazzo Madama, l'Arena di Verona e la Basilica di Superga, Piazza San Marco e Palazzo Vecchio, il Maschio Angioino e Piazza Maggiore, il Duomo di Milano e Piazza della Scala, ma anche Parigi, Londra, Vienna, Atene, Barcellona, Dublino, Edimburgo, Sofia, Palma de Mallorca, Lubiana si "illuminano di meno", come altre decine di città in Germania, in Spagna, in Inghilterra, in Romania.
Per quest'iniziativa, il 7 dicembre 2007 viene insignito dell'Ambrogino d'oro, assieme a Filippo Solibello. Nel 2008 e nel 2009 la campagna di M'illumino di meno 2009, ottiene il patrocinio del Parlamento europeo.


Per aderire e contribuire all'attività del Comitato potete contattare Rosita al 349 6418980 o Stefano al 340 8744304. E-mail info@promoemozioni.biz. Sito http://promoemozioni.biz/News/Oltrepace.htm

Rosita Viola

Rocca Susella, 1 settembre 2009

Rosita Viola ? Agenzia Promoemozioni - tel. +39 0383 940 664 - mobile +39 349 64 18 980 - info@promoemozioni.biz - www.promoemozioni.biz