Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Torino (Piemonte) - 13 Maggio 2016

Salone del Libro:da stasera la Mole illuminata con Paladino.

Salone del Libro:da stasera la Mole illuminata con Paladino.
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER- WhatsApp
LA FOTO E' DI ANDREA CHERCHI

Salone: da stasera la Mole illuminata con il «Libro blu» di Paladino, domani i Caschi Blu italiani e i settant'anni della Costituzione allo stand della Presidenza del Consiglio

L'illuminazione straordinaria durerà fino a lunedì notte

In onore del Salone Internazionale del Libro di Torino - aperto ieri e ora in corso al Lingotto Fiere fino a lunedì 16 maggio - da questa sera fino a lunedì notte la Mole Antonelliana sarà illuminata con la proiezione speciale di Visioni, l'immagine-simbolo del Salone 2016 ideata da Mimmo Paladino: il «libro blu con gli occhi» che accompagna quest'edizione. L'immagine verrà proiettata sulla cupola della Mole sul lato visibile da via Po.

Sabato 14 alle 13.30 allo stand del Ministero della Difesa (Pad. 3) il generale Claudio Graziano, Alpino e Capo di Stato Maggiore della Difesa, presenta assieme al direttore de La Stampa Maurizio Molinari il volume Caschi Blu italiani, edito dallo Stato Maggiore della Difesa. Sono 28 le missioni di peacekeeping lanciate dalle Nazioni Unite in zone di crisi del pianeta, alle quali hanno partecipato le nostre Forze Armate italiane dal 1955 a oggi.

Il volume Caschi Blu Italiani – proposto in occasione del 60° dell’adesione del nostro Paese all’Onu – ripercorre per immagini l’avventura delle migliaia di uomini e donne con le stellette (50 i caduti, fra cui gli eroi di Kindu) che sono stati portatori di sicurezza e stabilità in regioni del pianeta colpite da sanguinosi conflitti, dalla Cambogia al Guatemala passando per il Mozambico, il Darfur, il Medio-Oriente, il Sahara Occidentale, la Namibia e molte altre. Non manca un accenno al ruolo italiano nella formazione dei peacekeepers di tutto il mondo, attraverso la collaborazione pluriennale nata a Torino tra la brigata alpina Taurinense dell’Esercito e lo Staff College delle Nazioni Unite, mentre a Vicenza opera il Center of Excellence for Stability Police Units, struttura dell’Arma dei Carabinieri dove vengono formati funzionari di polizia per le missioni di pace.

Terminata la presentazione, il generale Graziano raggiungerà Asti per unirsti al raduno nazionale delle Truppe Alpine.

E allo stand della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, Pad 3. T110) è allestita l'installazione multimediale 1945-1848. L'Italia torna agli Italiani, che ripercorre con rari materiali audiovisivi d'epoca il periodo che va dalla Liberazione del 25 aprile 1945 fino all'entrata in vigore della Costituzione, il 1° gennaio 1948. Su un grande schermo scorrono le immagini e le voci di Sandro Pertini, Anna Banti, Piero Calamandrei, Alcide De Gasperi. Quattro postazioni audio-video raccontano i momenti salienti dei quattro anni. E una selezione di libri in consultazione approfondisce i temi in mostra, la Costituente e il voto alle donne.