Stai usando una versione obsoleta di Explorer. Aggiorna alla versione 10
Fallo subito! Solo così potrai caricare i video su YouReporter e vederli alla miglior qualità possibile. Oppure usa Firefox o Safari.
Spagna, Estero - 3 Marzo 2010

Spagna,onda Anomala Colpisce Nave Da Crociera,due Morti

Spagna,onda Anomala Colpisce Nave Da Crociera,due Morti
Condividi su FACEBOOK- Condividi su TWITTER-
ROMA - Due persone, tra cui un italiano, sono morte e sei sono rimaste ferite a bordo di una nave da crociera colpita da un'onda gigante al largo della Catalogna, nel nord-est della Spagna. Lo hanno reso noto fonti della capitaneria di porto della Catalogna. La vittima italiana è Giuseppe Neri, di Genova, che era in viaggio con la moglie e il figlio. La notizia è stata annunciata dal quotidiano Il Piccolo di Trieste. Il giornale ha ricevuto la telefonata di un passeggero italiano, un triestino, Edvino Curtis, che ha assistito in diretta alla disgrazia.

L'incidente è avvenuto nel Golfo del Leone verso le 15.30. A quanto si apprende, un'onda anomala di 8 metri ha investito la "Louis Majesty", nave cipriota con a bordo 1.350 passeggeri e 580 membri dell'equipaggio, in viaggio tra Marsiglia e Barcellona. La massa d'acqua ha mandato in frantumi i finestrini di un salone. "L'impatto è stato violentissimo", hanno riferito gli uomini del soccorso marittimo spagnolo. Una delle persone ferite verserebbe in condizioni molto gravi.

Fonti del salvataggio marittimo hanno spiegato che la nave aveva lasciato Marsiglia alla volta di Barcellona. Ma le operazioni di attracco al porto della capitale catalana erano state ritardate a causa del maltempo; il capitano aveva dunque deciso di dirigersi verso Genova. Dopo l'incidente, il porto di Barcellona ha accettato di accelerare le procedure e di accogliere la nave questa sera.

La settimana scorsa era avvenuto un altro incidente mortale in mare, protagonista sempre una nave da crociera. A causa del mare agitato, la "Costa Europa" aveva urtato violentemente contro un molo nella città egiziana di Sharm el-Sheikh, provocando la morte di 3 marinai e il ferimento di 4 turisti, tra cui un italiano.